WP_Query Object
(
    [query_vars] => Array
        (
            [post_type] => benvenuti
            [post__not_in] => Array
                (
                    [0] => 15684
                )

            [post_status] => publish
            [orderby] => date
            [order] => DESC
            [monthnum] => 0
            [year] => 0
            [paged] => 0
            [error] => 
            [m] => 
            [p] => 0
            [post_parent] => 
            [subpost] => 
            [subpost_id] => 
            [attachment] => 
            [attachment_id] => 0
            [name] => 
            [static] => 
            [pagename] => 
            [page_id] => 0
            [second] => 
            [minute] => 
            [hour] => 
            [day] => 0
            [w] => 0
            [category_name] => 
            [tag] => 
            [cat] => 
            [tag_id] => 
            [author] => 
            [author_name] => 
            [feed] => 
            [tb] => 
            [meta_key] => 
            [meta_value] => 
            [preview] => 
            [s] => 
            [sentence] => 
            [title] => 
            [fields] => 
            [menu_order] => 
            [embed] => 
            [category__in] => Array
                (
                )

            [category__not_in] => Array
                (
                )

            [category__and] => Array
                (
                )

            [post__in] => Array
                (
                )

            [post_name__in] => Array
                (
                )

            [tag__in] => Array
                (
                )

            [tag__not_in] => Array
                (
                )

            [tag__and] => Array
                (
                )

            [tag_slug__in] => Array
                (
                )

            [tag_slug__and] => Array
                (
                )

            [post_parent__in] => Array
                (
                )

            [post_parent__not_in] => Array
                (
                )

            [author__in] => Array
                (
                )

            [author__not_in] => Array
                (
                )

            [ignore_sticky_posts] => 
            [suppress_filters] => 
            [cache_results] => 1
            [update_post_term_cache] => 1
            [lazy_load_term_meta] => 1
            [update_post_meta_cache] => 1
            [posts_per_page] => 10
            [nopaging] => 
            [comments_per_page] => 200
            [no_found_rows] => 
        )

    [tax_query] => WP_Tax_Query Object
        (
            [queries] => Array
                (
                )

            [relation] => AND
            [table_aliases:protected] => Array
                (
                )

            [queried_terms] => Array
                (
                )

            [primary_table] => ali_posts
            [primary_id_column] => ID
        )

    [meta_query] => WP_Meta_Query Object
        (
            [queries] => Array
                (
                )

            [relation] => 
            [meta_table] => 
            [meta_id_column] => 
            [primary_table] => 
            [primary_id_column] => 
            [table_aliases:protected] => Array
                (
                )

            [clauses:protected] => Array
                (
                )

            [has_or_relation:protected] => 
        )

    [date_query] => 
    [post_count] => 10
    [current_post] => -1
    [in_the_loop] => 
    [comment_count] => 0
    [current_comment] => -1
    [found_posts] => 646
    [max_num_pages] => 65
    [max_num_comment_pages] => 0
    [is_single] => 
    [is_preview] => 
    [is_page] => 
    [is_archive] => 1
    [is_date] => 
    [is_year] => 
    [is_month] => 
    [is_day] => 
    [is_time] => 
    [is_author] => 
    [is_category] => 
    [is_tag] => 
    [is_tax] => 
    [is_search] => 
    [is_feed] => 
    [is_comment_feed] => 
    [is_trackback] => 
    [is_home] => 
    [is_404] => 
    [is_embed] => 
    [is_paged] => 
    [is_admin] => 
    [is_attachment] => 
    [is_singular] => 
    [is_robots] => 
    [is_posts_page] => 
    [is_post_type_archive] => 1
    [query_vars_hash:WP_Query:private] => dca6f4605513ece40736cd09e42b6f49
    [query_vars_changed:WP_Query:private] => 
    [thumbnails_cached] => 
    [stopwords:WP_Query:private] => 
    [compat_fields:WP_Query:private] => Array
        (
            [0] => query_vars_hash
            [1] => query_vars_changed
        )

    [compat_methods:WP_Query:private] => Array
        (
            [0] => init_query_flags
            [1] => parse_tax_query
        )

    [query] => Array
        (
            [post_type] => benvenuti
            [post__not_in] => Array
                (
                    [0] => 15684
                )

            [post_status] => publish
            [orderby] => date
            [order] => DESC
            [monthnum] => 0
            [year] => 0
            [paged] => 0
        )

    [request] => SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS  ali_posts.ID FROM ali_posts  WHERE 1=1  AND ali_posts.ID NOT IN (15684) AND ali_posts.post_type = 'benvenuti' AND ((ali_posts.post_status = 'publish'))  ORDER BY ali_posts.post_date DESC LIMIT 0, 10
    [posts] => Array
        (
            [0] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15670
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-07-04 11:16:06
                    [post_date_gmt] => 2019-07-04 09:16:06
                    [post_content] => Vi ricordate come si forma il plurale dei nomi stranieri? Se non vi sentite sicuri su questo argomento, vi consiglio di leggere questo articolo prima di fare il test: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/06/13/il-plurale-dei-nomi-stranieri/

Nel seguente esercizio dovrete scrivere i plurale dei nomi stranieri, includendo anche l'articolo.
                    [post_title] => Test 63- Il plurale dei nomi stranieri
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-63-il-plurale-dei-nomi-stranieri
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-07-04 11:16:06
                    [post_modified_gmt] => 2019-07-04 09:16:06
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15670
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 0
                    [filter] => raw
                )

            [1] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15674
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-07-04 11:15:16
                    [post_date_gmt] => 2019-07-04 09:15:16
                    [post_content] => Il prossimo esercizio è sul complemento di mezzo.

Se volete prima rinfrescarvi le idee: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/06/27/il-complemento-di-mezzo-o-strumento/

 
                    [post_title] => Test 63- Il complemento di mezzo o strumento
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-63-il-complemento-di-mezzo-o-strumento
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-07-04 11:15:16
                    [post_modified_gmt] => 2019-07-04 09:15:16
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15674
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 6
                    [filter] => raw
                )

            [2] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15667
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-07-04 11:13:08
                    [post_date_gmt] => 2019-07-04 09:13:08
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, questa settimana ripassiamo gli ultimi argomenti trattati sul blog e cominciamo con un esercizio sulla coniugazione dei verbi.

Buon test!

Prof. Anna

Nel prossimo esercizio bisogna coniugare il verbo nel modo e nel tempo richiesti, nel caso in cui la forma verbale richiesta non esista perché il verbo è difettivo, scrivete nello spazio vuoto non esiste.

Per ripassare questo argomento prima di affrontare il test, potete leggere questo articolo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/06/06/coniugazione-dei-verbi-gli-errori-piu-comuni-3/

 
                    [post_title] => Test 63- Coniugazione dei verbi: gli errori più comuni
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, questa settimana ripassiamo gli ultimi argomenti trattati sul blog e cominciamo con un esercizio sulla coniugazione dei verbi.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-63-coniugazione-dei-verbi-gli-errori-piu-comuni
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-07-11 12:47:20
                    [post_modified_gmt] => 2019-07-11 10:47:20
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15667
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

            [3] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15657
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-06-27 11:55:53
                    [post_date_gmt] => 2019-06-27 09:55:53
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, riprendiamo oggi lo studio dei complementi indiretti con il complemento di mezzo o strumento.

Buona lettura!

Prof. Anna

Il complemento di mezzo o strumento fa parte dei complementi indiretti, cioè quei complementi che sono introdotti da una preposizione e indica la persona, l'animale o la cosa per mezzo del o della quale si compie l'azione espressa dal verbo, risponde alle domande: con che cosa? con quale mezzo?

Può essere introdotto da: con, per, di, a, in, da, per mezzo di, mediante, per opera di, grazie a ecc.:

Vediamo nello specifico l'uso degli elementi che introducono il complemento di mezzo:

• per ⇒ questa preposizione dà l'idea di tramite; si accompagna di solito ai nomi di cosa, raramente a nomi di persona: ti manderò il materiale per posta; se non era per te non sarei venuto;

• di ⇒ ha un valore moto vicino a quello modale (in che modo?): quell'uomo vive di elemosina;

• ⇒ ha anch'esso un valore molto simile a quello modale (ma come riferimento a un modello): le piace disegnare a matita;

• in ⇒ si usa se allo strumento si accompagna anche un'idea di collocazione in un luogo reale o figurato: veniamo in macchina;

• da ⇒ introduce una particolare qualità che fa da tramite alla realizzazione dei fatti: ti ho riconosciuto dalla voce;

• per mezzo di, mediante ⇒ sono gli elementi tipici che introducono il complemento di mezzo: diffonderemo la notizia mediante le agenzie di stampa;

• grazie a, per merito di, con l'aiuto di ⇒ sottolineano l'importanza che il mezzo ha nella riuscita del fatto (soprattutto se è una persona): ho superato l'esame grazie a te;

• per mano di ⇒ ha un uso piuttosto formale, si usa quando il mezzo è una persona e il fatto è per lo più indesiderato: è stato ucciso per mano di ignoti;

• su, dietro, a seguito di, in seguito a ⇒ aggiungono un significato tra strumentale, modale e causale: si effettuano cene a base di pesce su prenotazione;

• a forza di, a furia di ⇒ sottolineano la violenza del mezzo o la ripetitività del fatto: ho imparato a forza di sconfitte.

Oltre che da un verbo, il complemento di mezzo può dipendere da un nome, in questo caso è introdotto dalla preposizione a: forno a microonde.

Il complemento di mezzo si può esprimere anche mediante appositi avverbi, che non hanno bisogno di funzionali: ci siamo parlati telefonicamente (= per mezzo del telefono).
                    [post_title] => Il complemento di mezzo o strumento
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, riprendiamo oggi lo studio dei complementi indiretti con il complemento di mezzo o strumento.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => il-complemento-di-mezzo-o-strumento
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-07-04 11:17:42
                    [post_modified_gmt] => 2019-07-04 09:17:42
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15657
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 3
                    [filter] => raw
                )

            [4] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15623
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-06-20 14:27:32
                    [post_date_gmt] => 2019-06-20 12:27:32
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo insieme il significato che assumono alcuni verbi quando sono accompagnati dall'avverbio bene.

Buona lettura!

Prof. Anna

Alcuni verbi, quando sono accompagnati dall'avverbio bene, assumono significati particolari:

⇒ andare bene = procedere in modo soddisfacente: gli affari vanno bene; ma gli è andata bene = se l'è cavata: questa volta gli è andata bene!; guadagnare bene = guadagnare molto: quando lavoravo all'estero guadagnavo bene; mangiare bene = mangiare cibi buoni, appetitosi; abbiamo mangiato proprio bene in quel ristorante;passarsela bene = vivere con agiatezza; se la passa bene adesso che ha sposato quell'uomo; nascere bene = essere di famiglia agiata;

⇒ parlare bene = dire cose giuste o parlare con belle parole:, ma parlare bene di qualcuno significa farne le lodi: mi hanno parlato molto bene di te;

⇒ pensarci bene = riflettere a lungo prima di prendere una decisione: pensaci bene prima di licenziarti;

⇒ portare bene gli anni; portarsi bene gli anni = avere un aspetto florido, mantenersi in salute, nonostante l’età: ha quasi ottant'anni, ma se li porta molto bene;

⇒ promettere bene = dare buone speranze di sé, far prevedere un buon esito: la squadra quest'anno promette bene, ha già vinto le prime due partite;

⇒ sentirsi bene = essere in buona salute; non sentirsi bene, sentirsi poco bene = essere indisposto, essere ammalato;

⇒ stare bene = essere in buona salute; non stare bene, stare poco bene = essere indisposto, ammalato; detto di abito o simili = adattarsi bene alla persona: questo vestito ti sta bene; detto in generale di cosa = essere appropriato: qui ci starebbe bene una virgola; non sta bene = non è conveniente: non sta bene dire queste cose; gli sta bene! ben gli sta! = se lo merita; stare bene con qualcuno = stare volentieri con qualcuno, essere a proprio agio con qualcuno;

⇒ trattare bene = trattare con buone maniere, con riguardo;

⇒ trovarsi bene = sentirsi a proprio agio, stare volentieri in un luogo o con qualcuno: mi trovo bene nella mia nuova casa;

⇒ venir su bene = crescere sano, dare buona speranza di sé: quel ragazzo viene su bene, guarda com'è alto!;

⇒ vestire bene = vestire con eleganza; ben vestito = vestito civilmente, vestito bene = vestito elegantemente;

⇒ uscirne bene = trarsi d’impaccio da una situazione spiacevole, cavarsela senza danno: è stato un periodo difficile, ma ne sono uscito bene;

⇒ venire bene = detto di lavoro o altro che riesce bene: questo quadro sta venendo proprio bene.
                    [post_title] => Espressioni con l'avverbio "bene"
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo insieme il significato che assumono alcuni verbi quando sono accompagnati dall'avverbio "bene".
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => espressioni-con-lavverbio-bene
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-06-27 16:57:41
                    [post_modified_gmt] => 2019-06-27 14:57:41
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15623
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 4
                    [filter] => raw
                )

            [5] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15635
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-06-13 11:27:34
                    [post_date_gmt] => 2019-06-13 09:27:34
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, come si forma il plurale dei nomi stranieri? È un dubbio molto frequente. Proviamo a fare un po' di chiarezza.

Buona lettura!

Prof. Anna

Come dobbiamo comportarci con i plurali dei nomi stranieri? Rimangono invariati o hanno un plurale particolare?

In che modo formano il plurale i nomi stranieri che terminano in consonante?

Nell'uso prevale la tendenza a lasciare invariati i nomi usati più comunemente, in gran parte di origine inglese, ma non solo:

• il film ⇒ i film;

• la brioche ⇒ le brioche.

Nelle parole di origine spagnola o portoghese la s del plurale viene conservata più spesso: i conquistadores, i desaparecidos, le batidas, ma a volte si è sviluppato un plurale italianizzato:

• la batida ⇒ le batide;la pasionaria ⇒ le pasionarie.

I vocaboli entrati da poco in italiano o riservati a un uso specialistico, di qualsiasi provenienza, tendono a formare il plurale secondo le regole della lingua d'origine:

• il broker ⇒ i brokers;il cadeau ⇒ i cadeaux.

Mantengono il plurale originario anche alcuni vocaboli impiegati per lo più al plurale: i fans, i futures, gli aficionados, e nomi plurali inseriti in espressioni stereotipate ormai fissate nell'uso, come Papa Boys o fish and chips.

Osservazioni particolari:

• l'anglicismo jeans (forma abbreviata del plurale blue jeans) si adopera al plurale, ma anche, invariato, al singolare: dei jeans comodi, un jeans comodo;

• la tendenza a lasciare invariati i forestierismi nel plurale è talmente diffusa che anche in alcuni nomi stranieri terminanti in -e, -o ne sono interessati, nonostante il fatto che la loro vocale consentirebbe di trattarli come variabili, ad esempio dal giapponese: il chimono (o kimono) ⇒ i chimono, il kamikaze ⇒ i kamikaze; dal russo: il pope ⇒ i pope.
                    [post_title] => Il plurale dei nomi stranieri
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, come si forma il plurale dei nomi stranieri? È un dubbio molto frequente. Proviamo a fare un po' di chiarezza.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => il-plurale-dei-nomi-stranieri
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-06-13 11:28:34
                    [post_modified_gmt] => 2019-06-13 09:28:34
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15635
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 4
                    [filter] => raw
                )

            [6] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15597
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-06-06 11:38:16
                    [post_date_gmt] => 2019-06-06 09:38:16
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, l'errore è dietro l'angolo quando si tratta di coniugare verbi irregolari o dalla coniugazione inconsueta. Niente paura! Nell'articolo di oggi vedremo la coniugazione di alcuni verbi che possono mettere in difficoltà.

Buona lettura!
Prof. Anna

Oggi aggiungiamo altri verbi "difficili" alla lista cominciata alcune settimane fa: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/02/14/coniugazione-dei-verbi-gli-errori-piu-comuni-prima-parte/https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/03/21/coniugazione-dei-verbi-gli-errori-piu-comuni-2/.

Se ci sono verbi che non conoscete, utilizzate il dizionario on line, basta cliccare due volte sulla parola e si aprirà una finestra, cliccando una volta su questa finestra verrà visualizzato il significato della parola.

• iniziare → il verbo iniziare originariamente era solo transitivo (ho iniziato un lavoro) o intransitivo pronominale (il corso s'inizia a settembre); in seguito per influenza del verbo cominciare, questo verbo è stato usato anche intransitivamente con l'ausiliare essere: lo spettacolo non è iniziato;nuocere → il passato remoto di nuocere è io nocqui, tu nocesti (o nuocesti), egli nocque, noi nocemmo (o nuocemmo), voi noceste (o nuoceste), essi nocquero; il participio passato è nociuto (o nuociuto);

• piacere → indicativo presente: io piaccio, tu piaci, egli piace, noi piacciamo, voi piacete, essi piacciono; passato remoto: io piacqui, tu piacesti, egli piacque, noi piacemmo, voi piaceste, essi piacquero; congiuntivo presente: che io piaccia, che tu piaccia, che egli piaccia, che noi piacciamo, che voi piacciate, che essi piacciano; participio passato: piaciuto;

• premere → il passato remoto in alcuni casi ha due forme, entrambe corrette: io premetti / io premei; tu premesti, egli premette / premé, noi prememmo, voi premeste, essi premettero / premerono, il participio passato è premuto;prudere → Il verbo prudere è un verbo difettivo, manca cioè di alcuni modi, tempi o persone verbali. Prudere presenta la terza persona singolare e plurale dei tempi semplici: indicativo presente (prude, prudono), imperfetto (prudeva, prudevano), futuro (pruderà, pruderanno); congiuntivo presente (pruda, prudano), imperfetto (prudesse, prudessero); condizionale presente (pruderebbe, pruderebbero); gerundio presente (prudendo). Non si usano dunque né il participio presente né il participio passato. Trattandosi di un verbo intransitivo usato prevalentemente in modo impersonale (mi prude il braccio; non grattare dove ti prude) le prime e seconde persone singolari e plurali sono morfologicamente coniugabili, ma non utilizzate. Per quanto riguarda il passato remoto, anche se poco comuni, sono corrette entrambe le forme prudé e prudette (e di conseguenza pruderono/prudettero);

• riflettere → il passato remoto del verbo riflettere può essere riflettei o riflessi. Quando è riflettei significa considerare, quando è riflessi significa mandare riflessi; lo stesso vale per il participio passato riflettuto e riflesso;

• rimuovere → è un composto del verbo muovere, ha quindi la stessa la coniugazione. L'indicativo presente è io rimuovo, tu rimuovi, egli rimuove, noi rimuoviamo, voi rimuovete, essi rimuovono; il passato remoto è io rimossi, tu rimovesti, egli rimosse, noi rimovemmo, voi rimoveste, essi rimossero; il participio passato è rimosso;

• rodere → il passato remoto di rodere fa rosi, rodesti, rose, rodemmo, rodeste, rosero, mentre il participio passato è roso.

Fonti: http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/verbi-difficili

 

Nell'esercizio che segue bisogna coniugare il verbo, nel caso in cui la forma verbale richiesta non esista perché il verbo è difettivo, si deve scrivere nello spazio vuoto non esiste.
                    [post_title] => Coniugazione dei verbi: gli errori più comuni 3
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, l'errore è dietro l'angolo quando si tratta di coniugare verbi irregolari o dalla coniugazione inconsueta. Niente paura! Nell'articolo di oggi vedremo la coniugazione di alcuni verbi che possono mettere in difficoltà.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => coniugazione-dei-verbi-gli-errori-piu-comuni-3
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-06-20 14:31:17
                    [post_modified_gmt] => 2019-06-20 12:31:17
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15597
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 3
                    [filter] => raw
                )

            [7] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15588
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-05-30 16:50:51
                    [post_date_gmt] => 2019-05-30 14:50:51
                    [post_content] => Quali tempi verbali si usano per esprimere contemporaneità?

Se vi sentite preparati su questo argomento, potete fare subito l'esercizio, se invece avete bisogno di un ripasso, leggete l'articolo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/05/23/concordanza-dei-tempi-con-il-congiuntivo-la-contemporaneita/

 
                    [post_title] => Test 62- Concordanza dei tempi con il congiuntivo: la contemporaneità
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-62-concordanza-dei-tempi-con-il-congiuntivo-la-contemporaneita
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-05-30 16:50:51
                    [post_modified_gmt] => 2019-05-30 14:50:51
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15588
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 0
                    [filter] => raw
                )

            [8] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15586
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-05-30 16:48:44
                    [post_date_gmt] => 2019-05-30 14:48:44
                    [post_content] => Prima di fare il prossimo esercizio tutto d'un fiato, potete ripassare questo argomento leggendo il seguente articolo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/05/16/espressioni-con-la-parola-fiato/

 
                    [post_title] => Test 62- Espressioni con la parola "fiato"
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-62-espressioni-con-la-parola-fiato
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-05-30 16:48:44
                    [post_modified_gmt] => 2019-05-30 14:48:44
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15586
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

            [9] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 15582
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2019-05-30 16:42:07
                    [post_date_gmt] => 2019-05-30 14:42:07
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, ripassiamo insieme gli argomenti trattati di recente sul blog. Il primo esercizio è sull'uso degli aggettivi bello e buono.

Buon test!

Prof. Anna

Quando si usa bello e quando si usa buono? Se avete ancora dubbi, rinfrescatevi le dee con questo articolo prima di fare l'esercizio: http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/05/02/bello-o-buono/
                    [post_title] => Test 62- Bello o buono?
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, ripassiamo insieme gli argomenti trattati di recente sul blog. Il primo esercizio è sull'uso degli aggettivi "bello" e "buono".
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-62-bello-o-buono
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2019-07-04 11:18:37
                    [post_modified_gmt] => 2019-07-04 09:18:37
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15582
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

        )

    [post] => WP_Post Object
        (
            [ID] => 15670
            [post_author] => 3
            [post_date] => 2019-07-04 11:16:06
            [post_date_gmt] => 2019-07-04 09:16:06
            [post_content] => Vi ricordate come si forma il plurale dei nomi stranieri? Se non vi sentite sicuri su questo argomento, vi consiglio di leggere questo articolo prima di fare il test: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/06/13/il-plurale-dei-nomi-stranieri/

Nel seguente esercizio dovrete scrivere i plurale dei nomi stranieri, includendo anche l'articolo.
            [post_title] => Test 63- Il plurale dei nomi stranieri
            [post_excerpt] => 
            [post_status] => publish
            [comment_status] => open
            [ping_status] => open
            [post_password] => 
            [post_name] => test-63-il-plurale-dei-nomi-stranieri
            [to_ping] => 
            [pinged] => 
            [post_modified] => 2019-07-04 11:16:06
            [post_modified_gmt] => 2019-07-04 09:16:06
            [post_content_filtered] => 
            [post_parent] => 0
            [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=15670
            [menu_order] => 0
            [post_type] => benvenuti
            [post_mime_type] => 
            [comment_count] => 0
            [filter] => raw
        )

)
Archivi: Benvenuti – Intercultura blog | Zanichelli Aula di lingue
In Evidenza