Proposizioni eccettuative

Prof. Anna
Congiuntivo,   Grammatica,   La lingua italiana,   Proposizioni subordinate

Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, come si riconoscono e cosa esprimono le proposizioni eccettuative? Scopriamolo insieme.

Buona lettura!

Prof. Anna

LE PROPOSIZIONI ECCETTUATIVE

La proposizione eccettuativa introduce, sotto forma di eccezione, una limitazione al significato della reggente.

La forma esplicita può essere introdotta da:

  • eccetto che, tranne che, salvo che con l’indicativo (per la realtà), con il condizionale (per l’eventualità ipotetica): tutto ci rendeva felici, tranne il fatto che tu non eri (non saresti stato) con noi o con il congiuntivo (per una marcata opposizione con quanto detto nella reggente): verrò di sicuro, salvo che sia malato;
  • a meno che, fuorché con il congiuntivo (equivalente a un’ipotesi): non ci andrò a meno che non venga anche tu;
  • se non che, sennonché (ambedue con valore marcatamente avversativo), a parte che, meno che con indicativo: dovevo partire alle sei, se non che non mi sono svegliato; a parte che non ci ha fatto dormire, siamo stati bene con lui stanotte.

La forma implicita ha il verbo all’infinito preceduto da: eccetto che, tranne che, a meno di, fuorché, se non (di), a parte: so fare tutto fuorché cucinare, chiedimi qualsiasi cosa tranne che lavare i piatti, cosa possiamo fare se non ridere?

ALCUNE PRECISAZIONI

  • non rafforzativo: a meno che, tranne che, eccetto che, salvo che, fuorché possono essere rafforzati dal non: verrò di sicuro, salvo che non sia malato;
  • reggente negativa: in dipendenza da una proposizione negativa, si può avere un’eccettuativa esplicita con il congiuntivo introdotto da che: non resta che torniate subito a casa; o un’eccettuativa implicita con infinito introdotto da: che, se non, al di fuori di: non ci resta che piangere; non possiamo fare niente, se non incoraggiarle;
  • in dipendenza da un costrutto negativo, una proposizione relativa con il congiuntivo può avere valore eccettuativo: mi aggredì senza alcuna motivazione che non fosse un’insensata gelosia;
  • se non fosse: un particolare tipo di costrutto eccettuativo è quello introdotto dall’espressione se non fosse (stato) che con il verbo all’indicativo o condizionale, ha il significato di se non si tiene conto del fatto che: è stata una serata davvero piacevole, se non fosse che ho perso le chiavi di casa;
  • se non che, sennonché vengono usati anche come congiunzioni coordinative col significato avversativo di ma, però: io sarei venuto, sennonché (ma) avevo la febbre.
Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Le proposizioni eccettuative hanno solo la forma esplicita.
    • vero
    • falso
  2. Le eccettuative esplicite introdotta da "fuorché" hanno il verbo:
    • all'indicativo
    • al congiuntivo
  3. Scegli la frase corretta:
    • Non ci resta che accettare la tua proposta.
    • Non ci resta di accettare la tua proposta.
  4. Scegli la frase corretta.
    • Cosa posso fare a parte di ritentare.
    • Cosa posso fare a parte ritentare.
  5. Scegli la frase corretta:
    • Avrei voluto finire il lavoro ieri, se non che un'improvvisa difficoltà me l'abbia impedito.
    • Avrei voluto finire il lavoro ieri, se non che un'improvvisa difficoltà me l'ha impedito.
  6. Scegli la frase corretta:
    • Arriverò a meno che lui non telefona.
    • Arriverò a meno che lui non telefoni.
  7. Scegli la frase corretta:
    • Se non fosse che domani mi devo svegliare, rimarrei con voi tutta la notte.
    • Se non fosse che domani mi debba svegliare, rimarrei con voi tutta la notte.
  8. Scegli la frase corretta:
    • Chiedimi tutto, fuorchè di mentire.
    • Chiedimi tutto, fuorché di mentire.
  9. Nella frase: "verrò a piedi, salvo che non piova", il "non" ha funzione:
    • di negazione
    • rafforzativo
  10. Scegli la frase corretta:
    • Non possiamo fare nulla, se non che aspettare.
    • Non possiamo fare nulla, se non aspettare.

Prosegui la lettura

Commenti [1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Rino scrive:

    Castigato dalla seconda, decima e forse la settima, non ricordo bene.
    Poco bene!!!
    Ben tornata Prof.