Il nome dei secoli

Prof. Anna
La lingua italiana,   Lessico,   Storia

Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, come vengono indicati in italiano i secoli? Ci sono varie possibilità. Vediamole insieme.

Buona lettura

Può capitare che alla domanda in quale secolo siamo? veniamo colti da un improvviso dubbio. Siamo nel  XXI secolo (ventunesimo secolo), ma quando ci siamo entrati? e quando finirà? Ci sono varie possibilità per nominare i secoli e alcune regole comunemente accettate per conteggiarli.

NOMIMARE I SECOLI

I secoli possono essere indicati con:

  • i numerali cardinali: il numerale cardinale si usa per nominare i secoli che vanno dal 1001 al 2000 d. C., si avrà il nome del secolo scritto con l’iniziale maiuscola e preceduto dall’articolo determinativo: il Cento (usato raramente), il Duecento (va dal 1201 al 1300), il Trecento (va dal 1301 al 1400), il Quattrocento, il Cinquecento, il Seicento, il Settecento, l’Ottocento, il Novecento (che va dal 1901 al 2000). Con l’espressione gli anni Venti si intendono quelli che vanno dal 1920 al 1929, gli anni Trenta vanno dal 1930 al 1939 ecc.  Quando si trascrive il numerale cardinale in cifre arabe (numeri) si omette (come quando lo scriviamo con le lettere) l’indicazione del migliaio che viene segnalato da un apostrofo: ‘200, ‘300, ‘400, ‘500, ‘600, ‘700, ‘800, ‘900, questa trascrizione si usa per indicare l’intero secolo, mentre il numerale con il migliaio indica l’anno preciso, quindi se dico o scrivo il ‘200 intendo il periodo che va dal 1201 al 1300, mentre se dico o scrivo il 1200 intendo l’anno dal 1° gennaio al 31 dicembre 1200; tuttavia può capitare che il nome dell’anno venga impropriamente usato per indicare l’intero secolo. Nei numerali che indicano un anno possono essere soppresse le prime due cifre: il ’48; sono dell’80*, questo avviene per designare anni legati all’esperienza di chi parla ma anche per date celebri: il ’68; i moti del ’21 (1821);
  • i numerali ordinali: i numerali ordinali sono usati per nominare i secoli dal II millennio a. C. circa fino all’età contemporanea. La trascrizione degli ordinali avviene usando le cifre romane precedute dall’articolo determinativo: il XV secolo (si legge il quindicesimo secolo) o il secolo XV (si legge il secolo quindicesimo), la parola secolo può essere abbreviata in sec.

I SECOLI AVANTI E DOPO CRISTO

La sigla a. C. (avanti Cristo) si usa sempre per specificare che si tratta di anni o secoli precedenti alla nascita di Cristo, mentre la sigla d. C. (dopo Cristo) può essere omessa, è utile invece usarla per indicare i primi secoli dopo Cristo che potrebbero confondersi con gli ultimi prima di Cristo.

Per i secoli dopo Cristo si procede in questo modo:

  • dall’anno 1 al 100 è il I secolo (primo secolo); dall’anno 101 al 200 è il II secolo (secondo secolo); dall’anno 201 al 300 è il III secolo (terzo secolo); dal 301 al 400 è il IV secolo (quarto secolo) e così via.

Per i secoli avanti Cristo invece si procede a ritroso:

  • dall’anno 100 all’anno 1 è il I secolo (primo secolo) a. C; dal 200 al 101 è il II secolo (secondo secolo) a. C.; dal 300 al 201 è il III secolo (terzo secolo) a. C; dal 400 al 301 è il IV secolo (quarto secolo) a. C. e così via.

I MILLENNI

Sono calcolati in questo modo:

  • I millennio d. C. → dall’anno 1 all’anno 1000;
  • II millennio d. C. → dal 1001 al 2000;
  • III millennio d. C.→ dal 2001 al 3000;
  • I millennio a. C. → dall’anno 1000 all’anno 1 a. C.;
  • II millennio a. C. → dall’anno 2000 al 1000 a. C.;
  • III millennio a. C. → dall’anno 3000 al 2000 a. C.

RIASSUMENDO:

→ dal 1201 al 1300 è il XIII secolo (tredicesimo secolo), il Duecento o il ‘200;

→ dal 1301 al 1400 è il XIV secolo (quattordicesimo secolo) , il Trecento o il ‘300;

→ dal 1401 al 1500 è il XV secolo (quindicesimo secolo), il Quattrocento o il ‘400;

→ dal 1501 al 1600 è il XVI secolo (sedicesimo secolo), il Cinquecento o il ‘500;

→ dal 1601 al 1700 è il XVII secolo (diciassettesimo secolo), il Seicento o il ‘600;

→ dal 1701 al 1800 è il XVIII secolo (diciottesimo secolo), il Settecento o il ‘700;

→ dal 1801 al 1900 è il XIX secolo (diciannovesimo secolo),  l’Ottocento o l’800 *;

→ dal 1901 al 2000 è il XX secolo (ventesimo secolo), il Novecento o il ‘900;

→ dal 2001 al 2100 è il XXI secolo (ventunesimo secolo), il Duemila o il 2000.

*quando abbiamo due apostrofi consecutivi, uno si elimina, quindi l’800, l’80 ecc.

 

Immagine tratta da: https://ilquotidianoinclasse.quotidiano.net/usate-bene-il-vostro-tempo/corsa-contro-il-tempo/

 

Completa il testo inserendo le parole mancanti negli spazi vuoti. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio" per controllare se hai risposto correttamente.

1- Il 1980 è nel (numero romano) secolo, che si legge secolo. 2- Il secolo che va dal 1501 al 1600 si chiama (con i numerali cardinali in lettere) . 3- "Gli anni Venti" vanno . 4- Il '300 va ed è il (numeri romani) secolo che si legge secolo. 5- Il II secolo (secondo secolo) a. C. va a.C. 6- Il XXI secolo (ventunesimo secolo) va . 7- Il III (terzo) millennio d. C. va

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [4]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. 1980 non fu nel diciannovesimo secolo!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Antonio, l’errore è già stato corretto.
      Grazie per la segnalazione
      Un saluto e a presto

  2. michele scrive:

    segue la mail precedente.
    Dimenticavo: l’esclamazione è rivolta ad una persona di genere femminile.
    Le chiedo il corretto uso, del participio passato, al fine di non aver più dubbi.
    grazie
    saluti
    michele

  3. WItold scrive:

    Molto utile. Li sto confondendo sempre. Grazie