Il lessico del calcio

Prof. Anna
La lingua italiana,   Lessico,   Sport

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, credo che tutti sappiate che sono in corso i mondiali di calcio che si giocano in Brasile; sono cominciati il 12 Giugno e si concluderanno con la finale del 13 Luglio.

Un lettore mi ha suggerito di parlare del lessico inerente al calcio in occasione dei Mondiali, ho deciso di seguire il suo suggerimento, mi sembra utile infatti conoscere la terminologia relativa a questo sport proprio in questi giorni in cui forse seguirete le partite e sarebbe un ottimo esercizio seguirle in lingua italiana.

Buona lettura e…che vinca il migliore!

Prof. Anna

In italia il calcio è sicuramente lo sport più seguito e in occasione dei campionati del mondo anche chi non è solitamente appassionato di questo sport segue con interesse le partite della squadra della propria nazione.

La maglia azzurra è l’uniforme indossata dai giocatori della Nazionale italiana che per questo motivo vengono anche chiamati "gli azzurri".

La squadra nazionale italiana ha vinto quattro edizioni del campionato mondiale di calcio: nel 1934, nel 1938, nel 1982 e nel 2006.

Vediamo ora alcuni termini specifici di questo sport:

allenatore → è il tecnico che prepara fisicamente e tatticamente la squadra, è anche chiamato mister;

commissario tecnico (CT) → allenatore preposto prevalentemente alla preparazione tecnica e alla selezione dei giocatori, è lui a gestire le Nazionali di calcio;

arbitro → ufficiale di gara incaricato di far osservare le regole, di sanzionare le infrazioni e i falli, di convalidare il risulatato finale;

capitano → giocatore che riveste il ruolo di rappresentare la squadra;

attaccante → membro della squadra che gioca in prima linea con il compito di sviluppare azioni offensive e di fare goal;

centravanti → attaccante centrale, di solito più abile nel svulippare le azioni offensive;

ala → attaccante che gioca in prossimità della fascia laterale del campo;

centrocampista → calciatore che gioca nella fascia centrale del campo, è solitamente preposto alla costruzione del gioco;

difensore → giocatore che ricopre un ruolo difensivo;

portiere → giocatore il cui ruolo consiste nel difendere la porta;

guardalinee → coloro che aiutano l’arbitro nella gestione della gara, il cui compito fondamentale è la segnalazione del fuorigioco;

gol (italianizzazione di goal) → punto che una squadra segna a proprio vantaggio;

porta → spazio attraverso il quale deve passare il pallone per fare un punto (gol);

rete → la sacca agganciata dietro i pali e la traversa della porta, nella quale il pallone si ferma in caso di gol; è anche sinonimo di gol;

panchina → settore adiacente al campo dove stanno allenaore, tecnici e riserve;

area di rigore → zona rettangolare adiacente alla porta, delimitata da un rettangolo bianco disegnato sull’ereba;

calcio di rigore o rigore → punizione assegnata contro la squadra che commete un fallo nell’area di rigore, il pallone viene calciato direttamente in porta senza ostacolo di difensori a parte il portiere;

calcio dangolo → ripresa di gioco effettuata dall’area dell’angolo;

fuorigioco → regola secondo la quale un giocatore è in posizione irregolare se al momento del passaggio si trova nella metà campo avversaria e non ci sono almento due giocatori avversari tra lui e la porta;

fallo → infrazione al regolamento di gara commessa da un calciatore contro un avversario; a seconda del tipo di fallo può essere sanzionato con un calcio di punizione in favore della squadra che ha subito il fallo o con un’ammonizione o un’espulsione a carico del giocatore che lo ha commesso; 

recupero → tempo extra giocato alla fine dei 45 minuti, per recuperare le interruzioni verificatesi durante il gioco.

 

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Il giocatore che riveste il ruolo di rappresentare la squadra si chiama:
    • attaccante
    • capitano
  2. il "fuorigioco" è:
    • una posizione irregolare di un calciatore
    • una punizione assegnata a un giocatore
  3. Un sinonimo di "gol" può essere:
    • rete
    • porta
  4. Un centrocampista è:
    • un attacante centrale particolarmente abile nel sviluppare azioni offensive
    • giocatore che gioca nella fascia centrale del campo preposto alla costruzione del gioco
  5. L'area di rigore è:
    • la zona rettangolare adiacente alla porta
    • il settore adiacente al campo dove si trovano l'allenatore e le riserve
  6. Le squadre nazionali sono preparate e gestite da:
    • l'allenatore
    • il commissario tecnico (CT)
  7. I membri della squadra che giocano in prima linea sono:
    • i difensori
    • gli attaccanti
  8. L'ala è:
    • un attaccante che gioca in prossimità della fascia laterale
    • un difensore che gioca in prossimità della fascia laterale
  9. Un'infrazione commessa da un giocatore contro un avversario si chiama:
    • fallo
    • calcio di rigore
  10. Il recupero è:
    • il tempo extra giocato alla fine dei 45 minuti
    • ripresa di gioco effettuata dall'area dell'angolo

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [17]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Gentile prof. ANA, La ringrazio per il lessico inerente al calcio. Sono brasiliano di origine italiana trentina. Logicamente tipo prima per la nostra nazionale ma anche tifo pela la nazionale azzurra. Sempre scherzo con i miei amici italiani che io sono campione nove volte: cinque per il Brasile e 4 per Italia.
    Grazie mille!
    Alírio

  2. Grazie per¨l informazione.Molto utile sopratutto in questo momento della World Cup.
    ML

  3. Alonso scrive:

    Molto utile, questo argomento è in primo piano tutti i giorni fino alla finale del campionato. Ho imparato il mio vocabolario anche se la mia squadra è crollata nel mondiale ( tifo l’Spagna) sempre posso vedere gli azzurri. Anch’io penso che la nazionale italiana può vincere molte partite che approfitto per guardarla in italiano sul web.

    Grazie mille.

  4. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Prima vorrei dirLei, che sia veramente una buona idea di publizzitare questa lesione; è veramente importante, interessante ed divertente, perché così possano tutti che vivono in Italia, parlare sul calcio ed non ho commesso alcuni errori che mi piace.
    Anche se sono una donna, mi piace il lessico di calcio e la sua tema, perché mio padre fui stato un calciatore e mi ebbe spiegato le regole e mi ebbe preso con mia madre alle giochi begli di calcio in Feijenoord stadio a Rotterdam. Questo stadio era subito soprannominato “la vasca” ed ora sempre ancora, perché l’ha la forma di una vasca di bagno. L’ha la capacità di 65000 persone. Spessi ebbii allogato al mia nonna a Rotterdam Sud; la città è separata in due dalla fiume “de Maas” ed ha un chilometro ampia circa ed sta correndo tra il centro di Rotterdam.
    Spesso ebbi alloggiato al mia nonna e la ho fatto alcune amiche e amici e avemmo camminato molto traverso questo quartiera, quando Feijenoord ebbe vinto il café bistro con il stesso nome del club all’angolo della strada fu occupato enorme ed la bandiera del club appeso sbattere in piena gloria e il panettiere ebbe di fare molto lavoro, ma quando Feijenoord ebbe perso, nessuno di due non ebbero nulla da fare e la bandiera del club appesa a mezz’asta ed in tutto il quartiere era una vera atmosfera di lutto. Questo mi ebbe fatto un’impressione molto grande ed ora sento ancora questa atmosfera.
    Con piacere ho scritto questo e tutti di voi auguro un buon campionata.
    Con saluti cordiali dal Olanda
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, grazie per il tuo interessante contributo.
      A presto
      Prof. Anna

  5. Molto utilissimo le essercise

  6. Eloídio scrive:

    Buon giorno Prof. Anna!
    Lo so che quando un giocatore di calcio fa due gol la forma di dire è doppietta, tre gol tripletta. E quatro gol? Come è la forma di dire?
    Oggi farò tifo per la Italia. Forza Azzurri!!!
    Grazie mille.
    Eloídio

    • Zanichelli Avatar

      Caro Eloidio, si dice “quaterna”.
      A presto
      Prof. Anna

  7. Gentile Anna, buona sera!
    Riguardo alla terminologia del calcio, quando un calciatore fa due goal se dice che ha fatto una doppietta, tre goal una tripletta. E quando segna quattro goal, com’è la forma di dire?
    Grazie mille.
    Eloídio

  8. Gentile Anna!
    Nella frase: “L’Italia è stata eliminata dal mondiale e non ce la faccio capire perché Prandelli se la è presa con l’arbitro”. È corretto l’uso di questi verbi pronominali?
    La ringrazio,
    Eloídio

    • Zanichelli Avatar

      Caro Elodio, ti faccio un paio di correzioni: “….non ce la faccio a capire perché Pandelli se l’è presa con l’arbitro”.
      A presto
      Prof. Anna

  9. Gentile Anna, buona sera!
    Riguardo alla terminologia del calcio, quando un calciatore fa due goal se dice che ha fatto una doppietta, tre goal una tripletta. E quando segna quattro goal, com’è la forma di dire?
    Grazie mille.
    Eloídio

  10. Gentile Anna,
    nella frase: “L’Italia è stata eliminata dal mondiale e non ce la faccio capire perché Prandelli se la è presa con l’arbitro”. È corretto l’uso di questi verbi pronominali?
    La ringrazio,
    Eloídio

  11. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Prima vorrei dirLei, che sia veramente una buona idea di publizzitare questa lesione; è veramente importante, interessante ed divertente, perché così possano tutti che vivono in Italia, parlare sul calcio.
    Anche se sono una donna, mi piace il lessico di calcio e la sua tema, perché mio padre fui stato un calciatore e mi ebbe spiegato le regole e mi ebbe preso con mia madre alle giochi begli di calcio in Feijenoord stadio a Rotterdam. Questo stadio era subito soprannominato “la vasca” ed ora sempre ancora, perché l’ha la forma di una vasca di bagno. L’ha la capacità di 65000 persone. Spessi ebbii allogato al mia nonna a Rotterdam Sud; la città è separata in due dalla fiume “de Maas” ed ha un chilometro ampia circa ed sta correndo tra il centro di Rotterdam.
    Spesso ebbi alloggiato al mia nonna e la ho fatto alcune amiche e amici e avemmo camminato molto traverso questo quartiera, quando Feijenoord ebbe vinto il café bistro con il stesso nome del club all’angolo della strada fu occupato enorme ed la bandiera del club appeso sbattere in piena gloria e il panettiere ebbe di fare molto lavoro, ma quando Feijenoord ebbe perso, nessuno di due non ebbero nulla da fare e la bandiera del club appesa a mezz’asta ed in tutto il quartiere era una vera atmosfera di lutto. Questo mi ebbe fatto un’impressione molto grande ed ora sento ancora questa atmosfera.
    Con piacere ho scritto questo e tutti di voi auguro un buon campionata.
    Con saluti cordiali dal Olanda
    Anita

  12. cara Prof Anna sono uruguaiana e vorrei ricevere testi e lezione per i miei alunni di corso elementare e medio.
    Nel mio paese e molto difficile trovare tutto questo!
    grazie per il tuo interessante contributo
    a presto
    Martha

    • Zanichelli Avatar

      Cara Martha, credo che tu possa ordinare dei testi da farti spedire, di quali testi in particolare avresti bisogno?
      Prof. Anna

  13. ahmed scrive:

    che bello giocare a calcio