Avverbi di luogo

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   Lessico

Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo quali sono i principali avverbi di luogo.

Buona lettura!

Prof. Anna

L’avverbio è una parte invariabile del discorso, che serve a modificare, specificare e determinare il significato della frase.

Abbiamo già parlato degli avverbi di tempo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2015/03/26/gli-avverbi-di-tempo-approfondimento/ ,

oggi vedremo quelli di luogo.

Gli avverbi di luogo specificano il luogo di un’azione, la collocazione di qualcuno o qualcosa nello spazio rispetto a chi parla o chi ascolta.

Vediamo quali sono i principali:

  • qui, qua ⇒ (e i loro composto quaggiù, qua sotto, qui sotto, qua sopra, qui sopra) indicano un luogo vicino a chi parla e meno vicino o lontano da chi ascolta. Qui e i suoi composti si usano per indicare un luogo ben definito, mentre qua e i suoi composti indicano un luogo meno preciso, più generico: vieni qui, vicino a me; qua non vedo niente;
  • lì, là ⇒ (e i composti laggiù, lassù) indicano un luogo distante da chi parla e da chi ascolta. Pur essendo per gran parte equivalenti, e non sono sempre intercambiabili: è usato per indicare un luogo ben definito, mentre indica piuttosto un luogo come area, senza una determinazione precisa; questa differenza è particolarmente evidente nelle costruzioni con preposizione: diciamo infatti di là dal fiume, non sarebbe corretto dire *di lì dal fiume, o ad esempio nella suddivisione dello spazio domestico, ogni locale essendo intuitivamente un’area, diciamo vado di là in cucina, vieni di qua in salotto;
  • dentro, fuori sopra, sotto, dietro, davanti, vicino, accanto, lontano, intorno, su, giù ⇒ vieni fuori; io e te abitiamo vicino; non andare lontano! ecc.;
  • via e altrove ⇒ esprimono genericamente l’allontanamento da un luogo: tra poco vado via; ho la testa altrove (=sono distratto);
  • le particelle ci, vi, ne, oltre che con valore pronominale, possono essere usate come avverbi di luogo: ci e vi significano in quel luogo; ne significa da questo, da quel luogo: nel frigo non ci sono più uova; me ne vado!.

Attenzione!

Sopra, sotto. davanti. dietro. fuori, dentro, vicino, lontano ecc. possono avere più di una funzione:

→ sono avverbi di luogo quando modificano un verbo: vieni dentro!; mia sorella vive lontano;

→ sono preposizioni quando precedono un nome e lo collegano ad altri elementi della frase: la valigia è sotto il letto; il gatto si è nascosto dietro il mobile;

→ sono locuzioni prepositive quando si accompagnano a una preposizione: la situazione è davanti ai tuoi occhi; voglio stare vicino a te.

Seleziona la risposta corretta fra le opzioni disponibili. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio": vedrai le risposte giuste evidenziate in verde e quelle sbagliate in rosso.

 1- Andate , vicino a quell'albero. 2- In quel posto, non metto piede da anni. 3- La macchina è parcheggiata casa. 4-L' appuntamento è davanti al cinema, Marco è già che ci aspetta. 5- La nostra casa è dei monti. 6- Ho un forte dolore al gomito, proprio . 7- "Sei stato in palestra?" " sto uscendo proprio ora." 8- La gatta è stata tutto il pomeriggio vicino a me. 9- Vado di in cucina a fare merenda. 10- I tuoi occhiali sono proprio , sul comodino. 

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Sono contenta. Ho fatto solo un erorre, ho scritto “ci” invece di “ne”. Per noi stranieri l’uso di particella “ne” e’ proprio difficile!

  2. Alicia scrive:

    Grazie, ho avuto due errori!! Devo prestare attenzione!!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alicia, complimenti, è un ottimo risultato! Una correzione: si dice “ho fatto due errori” o, ancora meglio, “ho commesso due errori”.
      A presto
      Prof. Anna

  3. Lucia scrive:

    E` difficile con particella “ne”. Sono d’acordo con Maria.
    Mille grazie!