Test di ripasso: i pronomi indefiniti

Prof. Anna
Grammatica,   La lingua italiana,   Test

Ecco un esercizio per ripassare i pronomi indefiniti.

Prof. Anna

Seleziona la risposta corretta fra le opzioni disponibili. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio": vedrai le risposte giuste evidenziate in verde e quelle sbagliate in rosso.

1- di noi sa quello che vuole. 2- Un mi ha detto di averti visto. 3- Non è ancora arrivato . 4- avrà la sua parte. 5- Hai troppi mobili, dovresti darne via . 6- Sono disposto a discutere la questione con . 7- Ho incontrato che ti conosce. 8- di voi verranno con me. 9- Ho fame e non preso da mangiare. 10- Col tempo ci si abitua a .

Prosegui la lettura

Commenti [30]

Rispondi a Aline Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Cara professoressa Anna,
    Buonasera.

    La ringrazio per questo esercizio di oggi.
    Lo ho fato con due risposta sbagliate, ma sono cosciente che devo studiare um po mai.

    Cordiali saluti,
    Milton.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Milton, solo due risposte sbagliate sono comunque un buon risultato!
      Un saluto
      Prof. Anna

  2. Maria scrive:

    Peccato 3 errori! Credo che sia molto utile di darci questi testi di tanto in tanto! Grazie prof. Anna

  3. ciao prof. Anna buon ritorna! mi mancavi tanto durante l’estate. una domanda: che differenza c’e` tra ANDARE e ANDARSENE?

    • Zanichelli Avatar

      Ciao Negar, “andarsene” è la forma pronominale di “andare” con valore intensivo, dunque si tratta del verbo “andare” + il pronome riflessivo “si” + la particella “ne” e significa “andare via”: (io me ne vado, tu te ne vai, lui se ne va, ecc.): quest’anno il freddo non vuole andarsene; se n’è andato via poco fa; non te ne andare!
      A presto
      Prof. Anna

  4. Carissima Prof.
    Questo esercizio solamente due errori.Grazie.
    salute per te.

  5. Mi piaciono molto i vostri articoli per ripassare l’italiano…
    vorrei averne molti di più..Grazie!!!

  6. deborah scrive:

    urrah non ho sbagliato

  7. Ho fatto apena uno sbaglio, nella domanda 6 ed ho messo come risposta ciascuno.Questi esercizi sono davvero speciali per sapere il livello di conoscenza della lingua italiana.´
    Alírio

  8. olga scrive:

    Grazie a Bemvenuti o fato gli esercizi. alcuni errori ma non tanto.Un bacio Olga

  9. Cara Profesoressa Anna,
    innanzi tutto i miei auguri per questo sito che ci aiuta molto. Vorrei chiederle come spiego ad alcuni miei alunni, i pronomi atoni.
    La ringrazio molto
    Maria Rosaria

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria Rosaria, di solito, almeno per quanto riguarda i pronomi diretti di terza persona, io faccio degli esempi con le ripetizioni, per esempio: stamattina ho comprato il giornale, ho comprato il giornale in edicola, poi ho portato il giornale in ufficio, a questo punto faccio notare come nelle tre frasi si ripeta sempre la parola “giornale”, per evitare questa ripetizione si possono usare i pronomi, in questo caso LO: stamattina ho comprato il giornale, l’ho comprato in edicola, poi l’ho portato in ufficio. Puoi provare in questo modo, sempre tenendo conto del fatto che il pronome sostituisce il nome.
      A presto
      Prof. Anna

  10. Cara Prof. Anna,
    La ingrazio moltissimo per la sua risposta. É stata molto gentile. Grazie ancora e a presto

  11. grazie prof. Anna. per la sua guida!

  12. Mario scrive:

    Grazie per questi esercizio ho fatto zero errori grazie per i es. domani ho la verifica tenetemi i pugni.

  13. Aline scrive:

    Nessuno errori. Sono Brasiliana student di Italiano…
    Grazi per gli esercizi, me hanno autato molto.

    • Zanichelli Avatar

      Molto bene Aline, continua così!
      A presto
      Prof. Anna

  14. Imparare la lingua italiana mi fa piacere
    Grazie mille per questo sito che ho trovato una settimana fa!
    Bertil, uno svedese

    • Zanichelli Avatar

      Caro Bertil, benvenuto su Intercultura blog!
      A presto
      Prof. Anna

  15. Samina scrive:

    Gentile Professoresa è la prima volta che vedo
    Quest’ esercizio e non ho sbagliato a nessuna frase !
    Grazie moltissimo !!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Samina, benvenuta su Intercultura blog!
      Ottimo risultato!
      A presto
      Prof. Anna

  16. andree scrive:

    Buongiorno!
    come facciamo per trovare direttamente nel sito Zanichelli
    le lezione & tests sui aggettivi e pronomi indefiniti?
    Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Andree, per cercare gli articoli che ti interessano inserisci la parola chiave (cioè l’argomento) nello spazio “cosa cerchi?” in alto nella pagina e premi il tasto invio, per esempio “test pronomi e aggettivi indefiniti”, oppure puoi cercare gli articoli consultando gli archivi tramite i menu a tendina a sinistra nella pagina, puoi cercarli per categoria (argomento) o per data di pubblicazione.
      A presto
      Prof. Anna

  17. chionidis scrive:

    era molto facile

  18. Cosima scrive:

    “Chiunque” regge esclusivamente il congiuntivo o anche l’indicativo? mi sono fatto quest’idea:

    Intanto, bisogna distinguere tra ”chiunque” pronome indefinito collettivo (i pronomi indefiniti collettivi sono quelli che indicano un insieme non definito o non precisato di persone o cose; i pronomi collettivi, tranne pochissime eccezioni, sono sempre utilizzati al singolare) col significato di ”ognuno”, ”qualunque persona”; e ”chiunque” come pronome indefinito correlativo (i pronomi indefiniti correlativi stabiliscono un rapporto di coordinazione tra due proposizioni) col significato di ”qualunque persona che”.

    Nel primo caso, ”chiunque” è seguito dall’indicativo: «chiunque può apprezzare i risultati ottenuti (potremmo dire infatti anche ”ognuno/qualunque persona/chicchessia può apprezzare i risultati ottenuti”)»; mentre nel secondo caso, in cui ”chiunque” indefinito ha la funzione di unire due proposizioni, può essere seguito sia dall’indicativo, sia dal congiuntivo: «chiunque danneggia i beni di pubblica utilità presenti, è punito con l’ammenda di tot. soldi (potremmo dire infatti ”qualunque persona che danneggia i beni di pubblica utilità presenti, è punito con l’ammenda di tot. soldi”)»; e al congiuntivo: «riteneva suo amico chiunque desiderasse stare in sua compagnia (potremmo dire infatti ”riteneva suo amico qualunque persona che desiderasse stare in sua compagnia”)».

    V’è poi un terzo caso, in cui ”chiunque”, che funge da pronome relativo indefinito, può introdurre una proposizione relativa (stabilendo così un rapporto di subordinazione tra due proposizioni, quella principale e quella relativa) con valore concessivo (cioè nelle quale si esprime, o esprimerebbe, un fatto o una situazione che si verificano, o che si sono verificate o che si verificherebbero, nonostante ciò che viene espresso nella principale). In questo caso, può essere seguito dal congiuntivo (più frequente): «chiunque sia stato, non la passerà liscia (potremmo dire infatti ”qualunque persona che [la quale] sia stata, non la passerà liscia”)»; ”può partecipare chiunque abbia l’invito (potremmo dire infatti ”può partecipare qualunque persona che [la quale] abbia l’invito”)”.

    Corretto prof.?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Cosima, il tuo ragionamento è corretto.

  19. Fabrizio scrive:

    “Qualcuno sa a che ora inizi la partita?” o “Qualcuno sa a che ora inizia la partita?”

    si usa il congiuntivo o l indicativo; e poi mi aiuterebbe con l analisi? per individuare la principale e la subordinata; grazie

    • Fabrizio scrive:

      Forse ho capito: “Qualcuno sa?”, interrogativa diretta; “a che ora inizia la partita” potrebbe essere un’oggettiva all indicativo, perché retta dal verbo “sapere” nella principale. Non escluderei, se il mio ragionamento è corretto, l uso del congiuntivo “inizi”. D’altronde il verbo “sapere”, che regge regolarmente l’indicativo, può tuttavia ricorrere al congiuntivo, nel nostro caso, se la proposizione oggettiva è anteposta alla reggente: “A che ora inizi la partita, qualcuno lo sa?”; oppure per per sottolineare l’incertezza, l’eventualità dell’azione soprattutto se il soggetto della reggente ha un valore indeterminato (qualcuno, uno): “Qualcuno sa (eventualmente) a che ora inizi la partita?”

      Credo sia giusto.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Fabrizio, quando nella reggente (qualcuno sa) c’è il verbo “sapere” solitamente c’è l’indicativo: “Qualcuno sa a che ora inizia la partita?”.