Test 13 – il congiuntivo –

Prof. Anna
Congiuntivo,   Grammatica,   La lingua italiana,   Test

Ora un esercizio per ripassare il congiuntivo.

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Scegli la frase corretta:
    • Voglio che tu sia puntuale.
    • Voglio che tu sei puntuale.
  2. Scegli la frase corretta:
    • Ragazzi, è necessario che vi esercitiate tutti i giorni.
    • Ragazzi, è necessario che voi vi esercitate tutti i giorni.
  3. Scegli la frase corretta:
    • Credo che loro non hanno ancora stabilito la data del matrimonio.
    • Credo che loro non abbiano ancora stabilito la data del matrimonio.
  4. Scegli la frase corretta:
    • Sono certo che Maria è in casa.
    • Sono certo che Maria sia in casa.
  5. Scegli la frase corretta:
    • Devo passare in banca prima che chiuda.
    • Devo passare in banca prima che chiude.
  6. Scegli la frase corretta:
    • Ho l'impressione che tu non ti stai divertendo.
    • Ho l'impressione che tu non ti stia divertendo.
  7. Scegli la frase corretta:
    • Non sono sicuro che quella notizia è vera.
    • Non sono sicuro che quella notizia sia vera.
  8. Scegli la frase corretta:
    • Partiremo domani, qualunque cosa succeda.
    • Partiremo domani, qualunque cosa succede.
  9. Scegli la frase corretta:
    • Ci dispiace molto che tu non puoi venire con noi al mare.
    • Ci dispiace molto che tu non possa venire con al mare.
  10. Scegli la frase corretta:
    • Credo che sia impossibile che Marco non sappia la verità.
    • Credo che sia impossibile che Marco non sa la verità.

Prosegui la lettura

Commenti [12]

Rispondi a alphonse Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. chaimaa scrive:

    grazie cara profissorissa,
    sono contenta ho fatto solo un sbaglio, le ringrazio molto per questi competi sono molto utili e interessanti

  2. carissima, mi dispiace non fui bene in questo appunti..

  3. alphonse scrive:

    A me piace molto questi esercizi. Molto semplici e utile.

  4. Celeste scrive:

    Questo esercizio mi è stato molto utile, ho un vero problema con il congiuntivo. Sono hispanofona, da Argentina e studio l’italiano. Mi piace tantissimo questo blog! 🙂

  5. maria scrive:

    ciao,o fatto il test e voglio dire che sono andata abbastaza bene.grazie che ci datte questa opportunita di imparare la lingua.

  6. carole scrive:

    anch’io ho fatto solo un errore…
    grazie per questo test

  7. andrea scrive:

    nn me piase

  8. andrea scrive:

    o fatto tutto giusto tranne uno e sono molto utili per capire grazie di tt

    • Zanichelli Avatar

      Caro Anderea, molto bene! Attento però a come scrivi il verbo “avere”: “ho fatto tutto giusto”.
      A presto
      Prof. Anna

  9. Matteo M. D. scrive:

    Che bella iniziativa, complimenti!

  10. Paola scrive:

    ”Risultare che” vuole il congiuntivo?

    …Io credo di si in quanto, magari rispetto al verbo ”essere”, il quale esprime una certezza, il verbo ”risultare” esprime incertezza della veridicità: Se io vedo con i miei occhi una cosa, posso anzi devo usare il verbo essere (perché certo); invece se ho ascoltato una notizia da altre persone, alla radio, eccetera, meglio usare il verbo risultare perché appunto non c’è certezza della veridicità.

    Mi risulta che il cantante abbia il raffreddore (non ne sono certo, mi è arrivata la notizia; ma non l’ho visto con i miei occhi)
    Il cantante è raffreddato (l’ho visto con i miei occhi, lo so per certo).

    Anche seguito da negazione, l’espressione ”risultare che” vuole il congiuntivo: non mi risulta che gli crei dei problemi, non mi risulta che l’Austria abbia partecipato a discussioni o votazioni (con la negazione siamo ancora più incerti rispetto alla stessa forma affermativa; ”Risultare” in questo caso somiglia molto di più a ”conoscere” oppure a “essere a conoscenza”: ”Non mi risulta che siano armati”= ”Non sono a conoscenza se siano armati o meno”.

    Può starci il ragionamento?

    P.S nell’espressione ”mi sa che (o ”mi sembra che”) Il Sabatini-Coletti 2008 consente l’alternativa indicativo-congiuntivo: «mi sa che il tempo sta / stia cambiando» e «mi sa che qui le cose vanno / vadano a finire male»; al contrario, lo Zingarelli 2012 consiglia l’uso del congiuntivo: «mi sa che non sia vero» e «mi sa che stia per piovere». Io preferisco il congiuntivo.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Paola, quando “risultare” significa “constare, essere noto, accertato” è seguito da congiuntivo.
      A presto