Test di ripasso: la concordanza dei tempi con l’indicativo

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   test,   Verbi

Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, questa settimana vi invito a ripassare alcuni argomenti attraverso una serie di esercizi. Si tratta di argomenti un po’ complessi e per questo è utile esercitarsi.

Buon test!

Prof. Anna

Il primo esercizio è sulla concordanza dei tempi quando nella subordinata il verbo è all’indicativo.

Per ripassare questo argomento vi consiglio di leggere il seguente articolo: http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2017/06/01/approfondimento-la-concordanza-dei-tempi-con-lindicativo/

 

Completa il testo inserendo le parole mancanti negli spazi vuoti. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio" per controllare se hai risposto correttamente.

1- I telegiornali annunciano che domani (essere, posteriorità) brutto tempo. 2- Sono sicura che lei (mentire-anteriorità) . 3- Avrei giurato che ci (offrire-posteriorità) lui la cena. 4- Ragazzi, dimostratemi che (impegnarsi-contemporaneità) . 5- Ho notato che Marta (essere-contemporaneità) stanca. 6- Mi ha raccontato che anni fa lui stesso (ritrovarsi-anteriorità) in questa situazione. 7- Avrai già capito che tra loro le cose non (andare-contemporaneità) bene. 8- Ti avevo detto che i miei genitori (arrivare-posteriorità) in serata. 9- Promettimi che (prendersi-posteriorità) cura di lui. 10- Avevo intuito che loro (discutere-anteriorità) .

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [7]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Lucia scrive:

    E’ molto utile, ma e’ stato difficile per me. Devo ancora studiare. Grazie e buona giornata!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Lucia, benvenuta su Intercultura blog. Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna

  2. Cara Prof.ssa Anna,
    In causa l’afa che abbiamo avuto tropo lungo, non ero stato in forma fare qualcosa e non ho riscuoto concentrarmi nenemo sulla lesione, ma ne ho provato sempre di più. Ma finalmente stasera la condizione meteorologia si ha migliorata, con questa anche la mia che abbia risultata di non aver commesso un errore e mi non ne sono aspettato. Mi piace il risultato e la temperatura anche è bellissima 22ºC gradi, mentre è stata 28ºC per due sentimane con un afa orribile. Dopo alcuni giorni il tempo sarà di nuovo come le scorse settimane. Ma sono contento così.
    Ho trovato una grande padella da cucina, che ho perso da tempo e che, con mia sorpresa, funziona bene sul piano cottura a induzione. E perché gli spaghetti richiedono molto spazio, è adatto per prepararli. Non me ne lo sarai mai aspettato, ma è pure la verità! Che sorpresa. Ebbi comprato la padella cottura per un prezzo economico anche circa 10 anni fa e non mai ho pensato di usarla mai ancora di più. Anche se il diametro della padella supera il diametro della zona cuttura induzionale con 2 centri metri, l’acqua sta bollendo nella tutta la padella dunque ne andrà bene, penso io. In ogni caso se proverò con un ricetto semplice per la prima volta e se ne va bene, sempre posso usare la mia fantasma. Uno spaghetti alla salsa spinaci, oppure andivia, mi sembra abbastanza bene per la prima volta. Mi piace già e con questo Lei do i miei saluti dal mio cuore

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, sono lieta di sapere che stai meglio.
      La cosa più importante per cucinare un buon piatto di spaghetti è la cottura della pasta, dovrebbe essere al dente e cioè mantenere una certa consistenza e non essere troppo cotta! Fammi sapere come è andata.
      A presto
      Prof. Anna

      • Cara Prof.ssa Anna,
        Ne faccio io con piacere,
        Cari saluti dalla Olanda,
        Anita

  3. Ana scrive:

    Ciao Prof. Anna
    Sono molto felice con i resultati di questo ezercicio