Il futuro anteriore

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   Verbi

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, oggi prenderemo in esame un tempo verbale composto: il futuro anteriore, vedremo come si coniuga e quando si usa.

Buona lettura!

Prof. Anna

FORMAZIONE DEL FUTURO ANTERIORE

Il futuro anteriore si forma con il futuro semplice degli ausiliari essere o avere più il participio passato del verbo.

Nella seguente tabella osserva il futuro anteriore di verbi delle tre coniugazioni:

 

MANGIARE CREDERE PARTIRE
io avrò mangiato io avrò creduto io sarò partito
tu avrai mangiato tu avrai creduto tu sarai partito
lui-lei avrà mangiato lui-lei avrà creduto lui-lei sarà partito
noi avremo mangiato noi avremo creduto noi saremo partiti
voi avrete mangiato voi avrete creduto voi sarete partiti
loro avranno mangiato loro avranno creduto loro saranno partiti

 

 Vediamo il futuro anteriore dei verbi essere e avere:

 

ESSERE AVERE
io sarò stato io avrò avuto
tu sarai stato tu avrai avuto
lui-lei sarà stato lui-lei avrà avuto
noi saremo stati noi avremo avuto
voi sarete stati voi avrete avuto
loro saranno stati loro avranno avuto

 

USI DEL FUTURO ANTERIORE

Come suggerisce il nome stesso di questo tempo verbale, il futuro anteriore indica l’anteriorità temporale di un evento rispetto a un evento futuro.

Il futuro anteriore si usa per:

• esprimere un’azione futura che avviene prima di un’altra espressa al futuro, spesso è introdotto dalle espressioni di tempo: dopo che; quando; appena:

→ potrai guardare la televisione (azione espressa al futuro), quando avrai finito di studiare (azione che avvine prima di quella espressa al futuro);

→ appena avrò letto questo libro, ti darò la mia opinione.

 

Nella lingua parlata quest’uso del futuro anteriore è in declino perchè molto spesso non ci si preoccupa di esprimere il rapporto di anteriorità tra due azioni future e si usa indistintamente il futuro semplice: quando finirai di leggere questo libro, ti darò la mia opinione;

• esprimere un dubbio o un’incertezza, nella lingua parlata di tutti i giorni quest’uso del futuro anteriore è il più frequente:

 Giulia non c’è, sarà andata a fare la spesa (= Giulia non c’è, probabilmente è andata a fare la spesa);

Marco è in ritardo, avrà perso l’autobus (= Marco è in ritardo, forse ha perso l’autobus);

• esprimere una supposizione al passato:

sarai stato felice ieri con tutta la giornata libera! (= suppongo che ieri tu sia stato felice in quanto avevi tutta la giornata libera);

 

sarete stati soddisfatti di aver passato l’esame! (= immagino che siate stati soddisfatti di aver passato l’esame).

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Scegli la frase corretta:
    • Dopo che passerò qualche giorno al mare, torno in città.
    • Dopo che avrò passato qualche giorno al mare, tornerò in città.
  2. Scegli la frase corretta:
    • Usciremo appena sarà smesso di piovere.
    • Usciremo appena avrà smesso di piovere.
  3. Scegli la frase corretta:
    • Lucia è molto turbata oggi, cosa le sarà successo?
    • Lucia è molto turbata oggi, cosa le avrà successo?
  4. Scegli la frase corretta:
    • Quando gli avrò detto la verità, si sarà arrabbiato molto.
    • Quando gli avrò detto la verità, si arrabbierà molto.
  5. Scegli la frase corretta:
    • Appena i miei amici saranno arrivati, ceneremo insieme.
    • Appena i miei amici arriveranno, avremo cenato insieme.
  6. Scegli la frase corretta:
    • Deciderai cosa fare dopo che avrai esaminato la mia proposta.
    • Deciderai cosa fare dopo che sarai esaminato la mia proposta.
  7. Scegli la frase corretta:
    • Avrò chiesto un prestito alla banca, dopo che comprerò una macchina nuova.
    • Dopo che avrò chiesto un prestito alla banca, comprerò una macchina nuova.
  8. Scegli la frase corretta:
    • Inizierò a cucinare dopo che avrò fatto la spesa.
    • Avrò iniziato a cucinare dopo che farò la spesa.
  9. Scegli la frase corretta:
    • Appena avrò finito di lavare i piatti, mi riposerò un po'.
    • Mentre avrò finito di lavare i piatti, mi riposerò un po'.
  10. Scegli la frase corretta:
    • Appena saremmo scesi dal treno, prenderemmo un taxi.
    • Appena saremo scesi dal treno, prenderemo un taxi.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [71]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. jocelyn scrive:

    MI PIACE.

  2. alphonsa scrive:

    Vorrei imparare bene la lingue. Questi esercizi mi aiutano molto. Grazie.

    • Zanichelli Avatar

      Ciao Alphonsa, benvenuta su Intercultura blog!
      A presto
      Prof. Anna

  3. ho sbagliato solo una volta!!!!!! grazie prof. Anna

  4. christina scrive:

    Grazie mille per la buona spiegazione di futuro anteriore e per il buon esercizio>

    Cordiali saluti

  5. luis scrive:

    Mi sembra che questi esercizi aiutano a imparare la lingua italiana

  6. marco scrive:

    “Con il suo comportamento, prima o poi troverà qualcuno che gliela farà pagare. Quando succederà, avrà avuto solo ciò che si merita”.
    In questo caso il rapporto di anteriorità è ribaltato. E’ giusto?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Marco, non ho capito bene la tua domanda, prova a riformularla.
      A presto
      Prof. Anna

  7. camila scrive:

    esto me sirve para estudiar el italiano. en la mia escuela lo estamos dando y no entiendo muy bien el tema asi que tengo que ponerme a estudiar

  8. emy scrive:

    pro.anna vorrei sapere la differanza tra il futuro semplice e il futuro compsto

    • Zanichelli Avatar

      Cara Emy, il futuro semplice colloca l’azione in un tempo futuro rispetto al momento in cui si parla: sabato prossimo andremo al mare; mentre il futuro anteriore indica un’azione futura, ma anteriore rispetto rispetto a un’altra: quando avrai finito di leggere quasto libro, te ne darò un altro. Spero di aver chiarito il tuo dubbio.
      Un saluto
      Prof. Anna

  9. emy scrive:

    pro.Anna vorrei sapere la diffranza tra il futuro semplice e il futuro compsto ? GRAZIE

  10. emy scrive:

    prof.Anna ho capito bene grazie

  11. lilly scrive:

    grazie tanto!

  12. ivana scrive:

    chiarezza e semplicita’ nella spiegazione, ora so tutto !
    grazie, ivana

  13. jakob scrive:

    grazie mille prof.anna

    la spiegazione era bravissima.
    io adoro iterculrura blog <3

  14. Guille scrive:

    Grazie mille prof anna
    così posso pratticare un po’ tutto questo che è un po diverso dello spagnolo. 🙂

  15. Oscar scrive:

    Cara Anna prof!
    Tante grazie, questo esercizio molto vantaggioso. Grazie.

  16. samane scrive:

    Prima di tutto,La ringrazio .sono confusa ,per esprimere un spposizione nel passato si usa condizionale passato o future antriore?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Samane, entrambi hanno la funzione di esprimere una supposizione nel passato, ma il condizionale passato si usa soprattutto quando si indica un’informazione di seconda mano, soprattutto se non è sicura, se è dubbia: “secondo le testimonianze dei vicini, i ladri sarebbero entrati dalla finestra”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  17. lolly scrive:

    grazie x gli esercizi 😀

  18. lolly scrive:

    aaaaa e anke x la spiegazione 🙂 <3 <3

  19. sonia sboto scrive:

    MI PIACE MOLTO QUESTA LEZIONE

  20. Konstantin scrive:

    Cara Prof. Anna,
    Sono bulgaro, mi piace tantissimo la lingua italiana e vorrei impararla. Ma è troppo difficile. I verbi, le preposizioni e tante altre cose. Ma cerco di non perdere la speranza. Credo che si possa imparare e quando l’avrò imparata almeno un po’ sarò in grado di leggere libri italiani.
    Grazie per le lezioni e gli esserci.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Konstantin, benvenuto su Intercultura blog, se hai dei dubbi o delle domande non esitare a scrivermi.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  21. Eti scrive:

    Sbagliato due volte e’ meglio
    Grazie

  22. roberta scrive:

    Gentile Prof. Anna,
    Oggi un mio alunno (insegno italiano in Argentina) ha formato questa frase con il futuro anteriore: ” appena non avrò avuto fame, smetterò di mangiare”. Gli ho suggerito di cambiarla in “appena mi sarà passata la fame smetterò di mangiare”. Non riesco a spiegare perché la prima versione non è corretta. Ho pensato a frasi simili : ” appena sarà stato grande capirà” versus ” quando sarà cresciuto capirà”. L’ ordine cronologico degli eventi non cambia, ma due frasi non sono corrette e due invece sì. Mi può aiutare a capire per poterlo spiegare?
    Grazie
    Roberta

    • Zanichelli Avatar

      Cara Roberta, è sicuramente una domanda interessante la tua, quello che hanno in comune le due frasi che non ti suonano è che presentano il futuro anteriore rispettivamente di “avere” e di “essere”, mentre se usi altri verbi la frase suona bene, quindi usare il futuro anteriore di “essere” e “avere” per esprimere un’azione futura che avviene prima di un’altra espressa al futuro non funziona, meglio il futuro semplice: “appena non avrò più fame…” e “appena sarai grande…”, ma funziona invece se volgiamo esprimere un dubbio o un’incertezza “avrai avuto freddo ieri con quel tempaccio!”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  23. Dario scrive:

    ho fatto tutto giusto

  24. Alvaro scrive:

    Cara prof anna, mi piace tantissimo gli esercizi, ora so quanto usare il futuro anteriore in una frase, in lingua italiana…ma fino lì ho ancora molte dificoltà per esprimerla e per escriverla cosa fare???

    • Zanichelli Avatar

      Caro Alvaro, l’apprendimento di una lingua straniera è un processo graduale e complesso, quindi non ti preoccupare, cerca di parlare in italiano se è possibile con persone madrelingua, ascoltare musica, leggere libri o articoli e contemporaneamente studiare ed esercitarti nella grammatica, vedrai che vedrai presto molti miglioramenti.
      A presto
      Prof. Anna

  25. Alvaro scrive:

    Ho capito bene, quindi per migliorare il mio italiano bisogna che leggi molto, Grazie per il Suo consiglio distinti saluti!!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Alvaro, sì, bisogna che tu legga, parli, studi e ti eserciti.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  26. andrea scrive:

    voi siete molto di aiuto!!!!GRAZIEEEEEEEEEEEE

  27. Alvaro scrive:

    Buongiorno Cara Anna!! per favore, Volevo sapere quand’è ciò che si usa conuitivo imperfetto in una frase.

  28. Alvaro scrive:

    Grazie Mille!!!!!

  29. Alvaro scrive:

    Grazie Cara Anna, per favore ho anche molte difficoltà per usare Quelli, Quella,Quello per favore cerco a sapere quando si può usarli??

    • Zanichelli Avatar

      Caro Alvaro, sono aggettivi e pronomi dimostrativi e indicano che l’oggetto o la persona sono lontani da chi parla nello spazio o nel tempo, “quel” si usa nei casi in cui si userebbe l’articolo -il-, “quell'” nei casi in cui si userebbero -l’- maschile e femminile; “quello” nei casi in cui si userebbe -lo-; “quella” nei casi in cui si userebbe -la- “quei” nei casi in cui si userebbe -i-; “quegli” nei casi in cui si userebbe -gli- e “quelle” nei casi in cui si userebbe -le-; per l’uso degli articoli determinativi: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=49
      Un saluto
      Prof. Anna

  30. Alvaro scrive:

    Grazieeee tantee!!!

  31. Alvaro scrive:

    Prof Anna per favore la lingua italiana è una lingua che mi piace molto, e Cerco a saperla bene, la concordanza del tempo è difficile per me, per favore posso aver una spiegaziona? per cortesia

  32. Alvaro scrive:

    Grazie prof Anna!

  33. Alvaro scrive:

    Cara prof Anna per favore ho studiato la concordanza dei tempi ma ho una domanda da fare, allora se forse nella frase principale abbiamo il passato remoto allora l’anteriorità, contemporiorità e posteriorità avrà?

  34. Alvaro scrive:

    Grazie per il Suo aiuto Prof

    Distinti saluti!

  35. Silvia scrive:

    Buon giorno professoressa Anna. Vorrei chiederLe se e giusto dire: Quando preparero la pizza, la mangero. Al posto : Quando avro mangiato… Grazie. Lei e bravissima e ci aiuta tantissimo.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Silvia, la frase corretta sarebbe “quando avrò preparato la pizza, la mangerò”.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  36. Gabriel scrive:

    Ciao, prof. Anna
    La frase seguente è giusta? “Quando avrai finito il pranzo, telefonami.”
    Grazie!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Gabriel, la frase è corretta.
      A presto
      Prof. Anna

  37. gianna scrive:

    mi e’ piaciuta questa pagina,grazie per gli esercizi,
    Gianna.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Gianna, benvenuta su Intercultura blog, se hai dubbi o domande non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna

  38. Scusi, Prof. Anna. Pochi giorni fa, ho ascoltato questa frase: “Cuando ho finito di leggerlo, te lo daró.”. Perché s’é usato “cuando ho finito…” in luogo di “cuando avró finito…” ?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Gabriele, occasionalmente può capitare che nella lingua parlata il passato prossimo sia usato in relazione a un’azione futura, come nella frase che mi scrivi, oppure: “quanto ci metti a prepararti?” “tra cinque minuti ho fatto”. Attenzione: si scrive “quando”.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  39. Anton scrive:

    Cara professoressa Anna!
    Mi potrebbe aiutare a capire una cosa? Ho riscontrato il problema.

    Ci sono seguenti frasi che ho trovato mentre esplorave la rete Internet:

    1) Se la detta resistenza sarà stata fatta da più persone riunite in numero minore di sedici, la pena sarà di quattro anni di casa di forza, e di otto anni di casa di forza, se ella è stata fatta con armi;
    2) Non ci saranno pause finché non sarà stata fatta l’operazione;
    3) Questa volta, voglio che tu scriva “colpevole” su questo pezzo di carta, così possiamo andarcene di qui, e giustizia sarà stata fatta.

    In questi casi detti non posso chiarirmi perche’ si usa la forma “sara’ stata fatta”? Invece qui dovrebbe esserre solamente quella di “sara’ fatta”. Perche’ si ha voglia di esser utilizzato la costruzione passiva con “Futuro anteriore”. Il che possiamo esprimere cosi’:
    p.e.:

    1) Se la detta resistenza sarà fatta da più persone riunite in numero minore di sedici, la pena sarà di quattro anni di casa di forza, e di otto anni di casa di forza, se ella è stata fatta con armi;
    2) Non ci saranno pause finché non sarà fatta l’operazione;
    3) Questa volta, voglio che tu scriva “colpevole” su questo pezzo di carta, così possiamo andarcene di qui, e giustizia sarà fatta.

    Questo fatto mi fa dubitare come sarebbe giusto usare il verbo nelle frasi simili.
    Grazie in anticipo! Spero che Lei possa capirmi!
    Cordiali saluti,
    Anton

    • Zanichelli Avatar

      Caro Anton, nei primi due casi il futuro anteriore esprime un’azione futura che avviene prima di un’altra espressa al futuro (la pena sarà; non ci saranno), nel terzo periodo non abbiamo un’azione espressa al futuro semplice, ma il futuro anteriore serve a esprimere l’aspetto perfettivo dell’azione (cioè un’azione conclusa). Spero di aver chiarito il tuo dubbio.
      A presto
      Prof. Anna

  40. Juan scrive:

    Grazie per gli spigazioni

    • Zanichelli Avatar

      Caro Juan, sono contenta che le spiegazioni ti siano state utili.
      A presto
      Prof. Anna

  41. mi a piaciuto molto la explicazione

    • Zanichelli Avatar

      Cara Diana, sono contenta che la spiegazione ti sia piaciuta.
      Un saluto
      Prof. Anna

  42. Io sono brasiliano che ho iniziato questo anno un corso della lingua italiana, mi piace vedere questo interessante sitedi ensegnamento della lingua italiana.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Miguel Angelo, benvenuto su Intercultura blog! Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  43. Silvia scrive:

    Carissima professoressa!!! Che scoperta oggi! Leggendo il libro ho trovato la frase – … nel momento in cui avrai chiarito a te stessa chi sei, sarai sulla buona strada. E poi continuando a leggere – nel momento in cui scoprirai la tua vera essenza… Dunque. Vedo che anche dopo – nel momento in cui – si può usare il futuro composto, ma anche non è obbligato. Me lo può per favore approfondire? Grazie di cuore! Silvia della Slovacchia. 😉

    • Zanichelli Avatar

      Cara Silvia, nel primo periodo che mi scrivi è presente il futuro anteriore perché esprime un’azione futura che avviene prima di un’altra espressa al futuro(sarai sulla buona strada) e non perché la frase è introtta da “Nel momento in cui”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  44. giorgio scrive:

    Credo che sarebbe stato meglio di non essere ritornato in questo posto (e giusta la frase;)grazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Giorgio, il periodo corretto è: “credo che sarebbe stato meglio non essere ritornato in questo posto”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  45. giorgio scrive:

    Credo che tu sarebbe stato meglio fossi rimasto a Roma!è giusto;grazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Giorgio, il periodo corretto è: “credo che sarebbe stato meglio che tu fossi rimasto a Roma”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  46. luih scrive:

    bravi