I nomi e gli aggettivi alterati

Prof. Anna
La lingua italiana,   Lessico

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, oggi parleremo dei nomi alterati, infatti l’aggiunta di particolari suffissi alla radice di un nome o di un aggetttivo introduce delle modifiche in relazione alla quantità, alla qualità, al giudizio di valore, senza cambiare il significato principale della parola. Per esempio la parola “libro” ha gli alterati “librino“, “libruccio“, “librone“, “libraccio” ecc., i quali indicano sempre lo stesso oggetto, ma specificano allo stesso tempo che si tratta di un libro “piccolo”, “grazioso”, “grande”, “di poco valore” ecc. Vedremo dunque come si formano gli alterati e quali sono i pr incipali suffissi alterativi in italiano.

 

Buona lettura!

Prof. Anna

La differenza di significato degli alterati rispetto alla parola base riguarda la quantità (piccolezza/grandezza) e la qualità (positività/negatività); quindi determinati suffissi possono far assumere a un nome una qualità che lo fa apparire piccolo (suffissi diminutivi ⇒ scarpina); grande (suffissi accrescitivi ⇒ scarpona); grazioso (suffissi vezzeggiativi ⇒ scarpuccia); brutto o vecchio (suffissi dispregiativi ⇒ scarpaccia), ci possono essere anche suffissi attenuativi, cioè che attenuano il significato, usati soprattutto con aggettivi riferiti ai colori (rosso ⇒ rossiccio).

Il giudizio di qualità è spesso soggettivo, nell’uso di questo tipo di alterati ha quindi un ruolo fondamentale l’affettività, cioè la disposizione emotiva, il sentimento personale di chi parla, per esempio “filmuccio” può significare, a seconda dei contesti, un “film carino” o “un film privo di valore”.

FORMAZIONE DEGLI ALTERATI

Per formare un nome o un aggettivo alterato bisogna aggiungere alla radice del nome o dell’aggettivo il suffisso alterativo.

Per determinare la radice di un nome o aggettivo basta eliminare la desinenza, per esempio:

 

casa⇒cas- (radice);

ora si possono aggiungere i suffissi: casina (casa piccola); casona (casa grande); casaccia (casa brutta); casuccia (casa graziosa).

I suffissi vanno concordati con il nome prendendone lo stesso genere e lo stesso numero.

SUFFISSI ALTERATIVI PIÙ COMUNI

 

DIMINUTIVI ACCRESCITIVI VEZZEGGIATIVI DISPREGIATIVI ATTENUATIVI
ino:

mamma⇒

mammina; pensiero⇒

pensierino; bello⇒

bellino

one:

ragazzo⇒

ragazzone;

pigro⇒

pigrone

uccio:

casa⇒

casuccia;

cavallo⇒

cavalluccio

uccio:

avvocato⇒

avvocatuccio

iccio (riferito ad aggettivi, soprattutto che indicano colori):

bianco⇒

bianchiccio

etto:

bacio⇒

bacetto;

piccolo⇒

piccoletto

acchione: volpe⇒

volpacchione

 

acchione:

matto⇒

mattacchione

acchione:

furbo⇒

furbacchione

igno:

aspro⇒

asprigno

otto:

ragazzo⇒

ragazzotto;

può indicare un cucciolo di animale: lepre⇒leprotto

acchiotto:

lupo⇒

lupacchiotto;

furbo⇒

furbacchiotto

otto:

contadino⇒

contadinotto;

ragazzo⇒

ragazzotto

ognolo:

azzurro⇒

azzurrognolo

ello:

albero⇒

alberello;

paese⇒

paesello

accio:

coltello⇒

coltellaccio;

ragazza⇒

ragazzaccia

occio:

bello⇒

belloccio

iciattolo:

fiume⇒

fiumiciattolo;

febbre⇒

febbriciattola



iciattolo:

libro⇒

libriciattolo;

mostro⇒

mostriciattolo

astro (quando è un aggettivo):

giallo⇒

giallastro

 

 

icci(u)olo:

festa⇒

festicci(u)ola;

porto⇒

porticciolo


icci(u)olo:

donna⇒

donnicci(u)ola

-(u)olo:

faccenda⇒

faccenduola; poesia⇒

poesiola

 astro:

medico⇒

medicastro;

poeta⇒

poetastro

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Il dispregiativo di -giornata- è:
    • giornatina
    • giornataccia
    • giornatona
  2. Il diminutivo di -topo- è:
    • topino
    • topone
    • topastro
  3. Il vezzeggiativo di -letto- è:
    • lettaccio
    • lettuccio
    • lettone
  4. -Gattastro- è un alterato:
    • diminutivo
    • vezzeggiativo
    • dispregiativo
  5. La parola -bottone- è:
    • un alterato accrescitivo
    • non è un alterato
    • un alterato dispregiativo
  6. Per esprimere il concetto di -brutto tempo- userò:
    • tempone
    • tempuccio
    • tempaccio
  7. Una -piccola montagna- è una:
    • montagnola
    • montagnuccia
    • montagnona
  8. L'aggettivo -rossiccio- è un alterato:
    • vezzeggiativo
    • attenuativo
    • diminutivo
  9. Una -piccola camera- è una:
    • cameretta
    • cameruccia
    • camerona
  10. Un -asinello- è:
    • un asino grande
    • un asino piccolo
    • un asino brutto

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [306]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Marta scrive:

    Cara Anna: Grazie per questa lettura. Ho imparato qualcosa che non sapevo. Peccato che la tavola con i suffusi no si può leggere completamente perché la quinta colona, Attenuativi, è sopra la colona verde con il commenti recenti.

    Sarebbe possibile muovere questa tavolina un poco a sinistra?

    Saluti,
    Marta

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marta, grazie della segnalazione, faremo il possibile per risolvere il problema.
      A presto
      Prof. Anna

  2. Yana scrive:

    Grazie tanto per il blog dove fate le spiegazioni che sono sintetiche e facili da capire. Ma secondo me manca la versione stampabile di ogni articolo. E’ possibile aggiungerla?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Yana, cercheremo di soddisfare la tua richiesta.
      A presto
      Prof. Anna

  3. Esperanze scrive:

    Grazie tanti per le spiegazioni che sono sintetiche e facili da capire. Saluti

  4. Elisa scrive:

    Ciao mi potete fare gli alterati di questi aggettivi qualificativi:
    Bianco
    Sapinte
    azzurro
    ricco
    pallido
    verde
    grasso
    piccolo
    anziano
    amaro
    dolce
    giallo
    smorfioso
    magro
    grande
    rotondo
    bello
    freddo
    goloso
    simpatico
    basso
    pigro
    paffuto

    • Zanichelli Avatar

      Cara Elisa, posso farti qualche esempio: bellino; verdastro; riccone; ora prova da sola!
      A presto
      Prof. Anna

  5. jesus scrive:

    mi potete alterare questi aggettivi :

    nero
    amaro
    azzurro
    magro
    umido
    avaro
    capriccioso
    fredda
    cattiva
    rosso

    • Zanichelli Avatar

      Caro Jesus, ti faccio qualche esempio:
      – nero: nerastro; amaro: amarognolo; azzurro: azzurrino; ora prova da solo, se vuoi potrò correggerti questo esercizio.
      A presto
      Prof. Anna

  6. Francesco scrive:

    Salve Prof.
    accrescitivo di cane?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Francesco, un accrescitivo di “cane” può essere “cagnone”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  7. Giulia scrive:

    Tutti gli alterati di ignorante,simpatico,vecchio,magro,stupido,giallo,curioso,piccolo,grasso

    • Zanichelli Avatar

      Cara Giulia, ti faccio qualche esempio: ignorantone; simpaticone; vecchietto; magrino, ora prova tu!
      Un saluto
      Prof. Anna

  8. Rosy scrive:

    Buongiorno potrei sapere qual è il diminutivo di ricco ? Grazie e arrivederci

    • Zanichelli Avatar

      Cara Rosy, il diminutivo di “ricco” non esiste, ma esistono il peggiorativo: “riccastro” e l’accrescitivo: “riccone”.
      A presto
      Prof. Anna

  9. Stefania scrive:

    Buonasera,
    complimenti per le spiegazioni chiare e semplici da comprendere.
    Volevo chiedere di controllare i seguenti accrescitivi e di correggere gli eventuali errori.
    banco-banchino-bancaccio
    letto-lettone-lettaccio
    fiore-fiorellino-fiorone(non dovrebbe essere il primo frutto del fico?)-fioretto (non è lo sport?)(falsi alterati?)
    Ancora una richiesta:è sempre possibile alterare i nomi? Come capire quando si può e quando no?Consultando il vocabolario non sempre si riesce a trovare i nomi alterati;significa quindi che, se non contemplati,non esistono?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Stefania:
      -letto: gli alterati che mi hai scritto sono corretti, ma non sono tutti accrescitivi: lettone è un accrescitivo; lettaccio è un peggiorativo;
      -banco: banchino è un diminutivo; bancaccio è un peggiorativo e bancone è un accrescitivo;
      – fiore: fiorellino è un diminutivo; fiorone è un accrescitivo, ma è anche un genere di fico che matura in primavera avanzata e all’inizio dell’estate; mentre fioretto non è un alterato, ma indica una delle armi della scherma, ma ha anche altri significati se controlli sul vocabolario.
      Il vocabolario riporta sempre gli alterati dei nomi, di solito nell’ultima riga, quelli che non vengono riportati non esistono o non sono di uso frequente.
      Un saluto
      Prof. Anna

  10. Stefania scrive:

    Buon pomeriggio Prof.Anna,
    la ringarzio tanto per le risposte come sempre esaurienti.
    Mi ero accorta subito dopo aver inviato la mail di aver scritto “accrescitivi” invece di “alterati”, ma ormai non potevo porre rimedio.Ero quasi sicura che fossero corretti,ma volevo esserne certa,perchè era un esercizio di mio figlio che frequenta la seconda elementare.
    Tenendo conto che la parola “fioretto” non corrisponde al vezzeggiativo di fiore, qual’è quindi, la forma corretta?
    Ancora, cosa può dirmi riguardo ai peggiorativi “finestraccia” e “forbiciaccia”?
    Ringraziandola ancora,resto in attesa
    Stefania

    • Zanichelli Avatar

      Cara Stefania, non abbiamo vezzeggiativi per “fiore” useremo comunque “fiorellino”, mentre “fienstraccia” e “forbiciaccia” non sono molto usati ma sono corretti.
      Un saluto
      Prof. Anna

  11. Axellino scrive:

    grazie professorè mi sò serviti sti verbi …!!! 🙂 😀 😉 XD

  12. macky scrive:

    niente

  13. mattia scrive:

    una parola con il peggiorativo anzolo

    • Zanichelli Avatar

      Caro Mattia, non mi sembra che esista l suffisso peggiorativo -anzolo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  14. Mi potete indicare il più corretto “vezzeggiativo” di TOPO, di LIBRO e di CAMPANA?
    Grazie …!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Dino, puoi dire: “topino”, “campanina” o “campanella” che sono dei diminutivi, ma il vezzeggiativo in questi casi non esiste e “libruccio”.
      A presto
      Prof. Anna

  15. Nino scrive:

    Esiste l’accrescitivo di canzone?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Nino, l’accrescitivo di canzone non esiste.
      Un saluto
      Prof. Anna

  16. lucia scrive:

    ciao, potrei sapere quale tipo di alterazione è rossastro??
    secondo me è vezzeggiativo,giusto??

    • Zanichelli Avatar

      Cara Lucia, è un attenuativo, questo genere di suffissi attenuano il significato e sono usati soprattutto con aggettivi riferiti ai colori. Nell’articolo ci sono anche altri esempi riferiti a questo tipo di suffissi.
      Un saluto
      Prof. Anna

  17. sara scrive:

    Vorrei sapere il vezzeggiativo di scarpa x domani mattina…Grazie.
    A presto
    Alunna Sara

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sara, il vezzeggiativo è “scarpette”.
      A presto
      Prof. Anna

  18. cristina scrive:

    salve,vorrei sapere un alterato dalla definizione”che tende al bianco”

    • Zanichelli Avatar

      Cara Cristina, puoi usare “bianchiccio” che è un attenuativo di “bianco”: gli attenuativi attenuano il significato del nome o dell’aggettivo.
      A presto
      Prof. Anna

  19. cristina scrive:

    salve.vorrei sapere un alterato dalla definizione di ”che tende al bianco”

  20. Arianna scrive:

    CanOVACCIO e setACCIO possono essere definiti FALSI DISPREGIATIVI di canapa e seta?
    Grazie.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Arianna, i falsi alterati sono parole che per puro caso assomigliano al dispregiativo o diminutivo o a un alterato in generale di un’altra parola, rispetto alla quale però sono del tutto autonome sia nel significato sia nell’etimologia, quindi “canovaccio” e “setaccio” sono dei falsi alterati e non sono collegate alle parole “canapa” e “seta”, ma sono del tutto autonome.
      A presto
      Prof. Anna

  21. ciao nn li mettete tutti i nomi alterati?
    dovreste xke io cercavo qll nn ke cosa fossero

  22. samantha scrive:

    ciao prof. anna
    volevo dirle ke mi piace cm risponde alla domande
    ma bimba e un diminutivo?
    e matrigna?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Samantha, “bimba” e “matrigna” non sono diminutivi, ma sostantivi indipendenti, prova a cercarle sul dizionario.
      Un saluto
      Prof. Anna

  23. samantha scrive:

    mi scusi x il disturbo
    mi puo trovare gli alterati di queste frasi?
    -davanti a un gran bosco abitava un povero taglialegna con sua moglie e i suoi due bambini:un maschietto e una bimba.
    -domattina all’alba li condurremo nel piu folto della foresta:accendiamo un fuoco e diamo loro un pezzetto di pagnotta
    -eccovi qualcosa x mezzogiorno ma nn mangiatelo prima xke nn avrete nient’altro
    grazie mille
    spero ke mi risponda entro oggi xke lo devo dare x domani
    saluti da samy

    • Zanichelli Avatar

      Cara Samantha, dopo aver letto l’articolo dovresti provare a farlo da sola, comunque per esempio nella prima frase l’alterato è: “maschietto”.
      A presto
      Prof. Anna

  24. samantha scrive:

    ciao
    sono sempre io
    orecchiette e un alterato o un falso alterato di orecchie?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Samantha, “orecchiette” è il diminutivo di “orecchia”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  25. enzo scrive:

    vorrei sapere se è sempre possibile alterare i nom e gli aggettivi o se si può fare solo se queste alterazioni esistono già sul vocvabolario
    >Grazie Enzo

    • Zanichelli Avatar

      Caro Enzo, non è possibile alterare tutti i nomi o gli aggettivi, ogni nome o aggettivo possiede solo determinate alterazioni che puoi trovare sul dizionario.
      Un saluto
      Prof. Anna

  26. veronica scrive:

    mi dice qualche alterato con -icino -erello -otto -one -accio-astro

    • Zanichelli Avatar

      Cara Veronica: “posticino”; il suffisso “-erello” non esiste, ma c’è “-ello”: “albero-alberello”; “ragazzotto”; “ragazzone”; “ragazzaccio”; “fratellastro”.
      A presto
      Prof. Anna

  27. vanessa scrive:

    ciao vorrei chiederle cara professoressa il nome alterato di un cucciolo di lupo,un fatto riprovevole ed una piccola borsa da signora

    • Zanichelli Avatar

      Cara Vanessa: “lupacchiotto”; “fattaccio” e “borsetta”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  28. vorrei sapere dal diminutivo all’alterato questi aggettivi:
    FREDDO-LUCENTE-TERRIFICANTE-CRUDELE-SPORCO-CELESTE
    POSSIBILMENTE ENTRO LE 17:45 DI QUESTA SERA 14 GENNAIO 2013
    A PRESTO, L’ALUNNA SARA VILLANO (CAPRI)

    • Zanichelli Avatar

      Car Sara, “freddino”; “sporchino”, “crudele” ha il peggiorativo “crudelaccio”; “celestino”; gli altri aggettivi non hanno alterati.
      A presto
      Prof. Anna

  29. anna scrive:

    PERFAVORE MI POTREBBE DIRE QUALCHE ALTERATO DI BRODO,GIORNALE,MACCHIA,PAROLA,CASA

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anna, “brodino”, “giornaletto”, “macchietta”, “parolona”, “casetta”.
      A presto
      Prof. Anna

  30. Maycol scrive:

    Buongiorno potrei sapere qual è il derivato di barca

  31. Anna scrive:

    PERFAVORE MI POTREBBE DIRE QUALCHE é Il DERIVATO DI BARCA

  32. Sara scrive:

    PERFAVORE MI POTREBBE DIRE QUALCHE é Il DERIVATO DI BARCA.

    • Zanichelli Avatar

      Cara lettrice, derivati di barca: “barcaiolo”, “imbarcazione”.
      A presto
      Prof. Anna

  33. Maycol scrive:

    Qual’è il derivato di fuoco?

  34. Osama scrive:

    Quale il derivato di fuoco?

    • Zanichelli Avatar

      Caro lettore, derivati di fuoco: “fuochista”, “infuocato”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  35. rimel scrive:

    salve,prof lei cia auitato molto e questi siti auitano anche i madre straniere che si trovano spesso d’avanti questi difficolta
    grazie!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Rimel, benvenuta su Intercultura blog! Sono molto contenta di poterti aiutare, se hai dei dubbi non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna

  36. maria scrive:

    Buondì, mi potrebbe indicare quale tra i seguenti sono falsi alterati?bgiornalino, cornicione, temperino, rosmarino, macchinina, foglietto, ragazzina, burrone, seggiolina, montagnetta, bicchierino, sgabuzzino.
    Grazie mille
    Maria

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, i falsi alterati sono: cornicione, temperino, rosmarino, burrone, sgabuzzino.
      Un saluto
      Prof. Anna

  37. Suzana scrive:

    Gentile prof. Anna, Mi potrebbe indicare quale è l’accrescitivo di LEONE? Grazie mille. Suzana

    • Zanichelli Avatar

      Cara Suzana, l’accrescitivo di “leone” non esiste.
      Un saluto
      Prof. Anna

  38. Star academy scrive:

    Grazie per questo articolo è le informazioni che mi ha veramente aiutato.

  39. SARA scrive:

    leone è un falso alterato?Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sara, “leone” non è un nome alterato.
      A presto
      Prof. Anna

  40. Elivoto8 scrive:

    Cara Anna vorrei sapere cos’è senz’altro nell’analisi logica.
    Spero che possa rispondermi.
    Grazie a presto!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Elivoto, “senz’altro” è una locuzione avverbiale.
      Un saluto
      Prof. Anna

  41. stefano scrive:

    salve mi servirebbe sapere un nome derivato di panca ,grazie

    • Zanichelli Avatar

      Crao Stefano, “panchinaro”: atleta di riserva, relegato abitualmente in panchina e impiegato solo occasionalmente.
      A presto
      Prof. Anna

  42. Stefano scrive:

    Buongiorno, vorrei sapere quali sono gli alterati possibili per i nomi “città” e “pane”. Grazie mille

    • Zanichelli Avatar

      Caro Stefano: diminutivi di città: cittadina; cittadella; accrescitivo: cittadona; diminutivi di pane: panino; panetto; accrescitivo: panone.
      Un saluto
      Prof. Anna

  43. Ale scrive:

    Cara Prof.Anna potrebbe indicarmi gli alterati di “biondo”
    e di…caldo ?
    Grazie per il suo cortese aiuto.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Ale, per esempio: “biondino” e “calduccio”.
      A presto
      Prof. Anna

  44. Cara Prof. Anna vorrei sapere se bicchiere è un nome alterato o derivato. Grazie per l’aiuto

    • Zanichelli Avatar

      Cara Immacolata, “bicchiere” è un nome primitivo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  45. Allodola scrive:

    Buona sera, professoressa! Se mi potesse fare la cortesia di aiutarmi un po’ con gli alterati, Le rimarrei grata. Esistono degli accrescitivi di CALDO, oppure dei peggiorativi? Lo stesso per ABITO. Voglia accogliere i miei piu’ sentiti ringraziamenti,
    A.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Allodola, “caldaccio” è un peggiorativo di “caldo”; “abitone” è un accrescitivo di “abito” e “abitaccio” è un peggiorativo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  46. Michela scrive:

    Cara professoressa vorrei saper i nomi alterati di mano, ragazzo, gatto, strada, tavolino per definirli graziosi p grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Michela, seguendo le indicazioni scritte nell’articolo, prova tu a fare gli alterati di questi nomi; poi, se vuoi, te li posso correggere.
      Un saluto
      Prof. Anna

  47. Stefy scrive:

    Famigliola è vezzeggiativo o di minutivo

  48. Sonia scrive:

    Mi potreste dire l’accrescitivo di brutto??

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sonia: bruttone.
      Un saluto
      Prof. Anna

  49. Tatiana scrive:

    Cara professoressa sono la mamma di un bambino che frequenta la terza elementare. In un compito la maestra ha corretto mio figlio in merito alla parola barboncina. Mio figlio ha scritto che era un nome e lei lo ha corretto scrivendo aggettivo. Barboncina cos’è?? Grazie mille.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Tatiana, il dizionario dice che “barboncino” (femminile: barboncina) è un sostantivo; se però “barboncino” è accompagnato, per esempio, dalla parola “cane”, “cane barboncino” può avere anche la funzione di aggettivo; quindi dipende da come questa parola è stata usata: “ho visto un barboncino” (sostantivo); “ho visto un cane barboncino” (aggettivo).
      Un saluto
      Prof. Anna

  50. Manu scrive:

    Professoressa,aiuto!!!!qual è il vezzeggiativo di coltello? Grazie!

  51. arianna scrive:

    Contare a basa voce, color grigio sporco,
    Piccolo naso grazioso, cattivo tempo, piccolo telefono portatile, grossa scimmia

    • Zanichelli Avatar

      Cara Arianna, prova tu a trovare il giusto alterato per queste definizioni; posso farti un paio di esempi;cattivo tempo: tempaccio; color grigio sporco: grigiastro; se poi me li vuoi mandare, sarò lieta di coreggerli.
      A presto
      Prof. Anna

  52. Cara Anna,correggendo i compiti di mia figlia, che frequenta la prima superiore, mi è sorto qualche dubbio e nel tentativo di dissiparlo mi sono imbattuta in questa pagina….complimenti, bella chiara diretta, cortese e pulita. E’luce trovare in giro ancora persone che con cuore sanno trasmettere il proprio sapere.
    Grazie, buona giornata. Wanda

    • Zanichelli Avatar

      Cara Wanda, grazie per il tuo gentile commento.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  53. Gentile professoressa, perché il diminutivo di pancia, può essere sia PANCINA che PANCINO? É una domanda che mi ha fatto una mia amica olandese, alla quale non ho saputo dare una risposta. Anche perché come Italiana io parlo la mia lingua senza pensare perché uso una parola invece che un’altra. Grazie in anticipo per la sua eventuale risposta e buona giornata.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Claudia, purtroppo non conosco il motivo per il quale la parola “pancia” possiede due diminutivi, uno maschile e uno femminile, ma l’uso del diminutivo maschile è riportato anche nei dizionari ed è quindi corretto.
      Un saluto
      Prof. Anna

  54. Gentile professoressa Anna, grazie per la sua risposta e per il suo bellissimo blog, che leggo sempre con piacere.

  55. nel libro di grammatica di mia nipote è indicato come suffisso di vezzeggiativo “upala”, può mandarmi un esempio o devo considerarlo un errore?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Roberta, non mi risulta che -upala sia un suffisso per formare un vezzeggiativo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  56. Katarzyna scrive:

    Gentile prof. Anna,aquilone e’ un falso alterato?E merluzzo?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Katarzyna, “aquilone” è un falso alterato, infatti non significa “grande aquila”, anche “merluzzo” è un falso alterato.
      Un saluto
      Prof. Anna

  57. Francesca scrive:

    paperette è un vezzeggiativo?
    E la poro omino è un diminutivo?
    Grazie per sua cortese risposta, Francesca

    • Zanichelli Avatar

      Cara Francesca, “paperette” è un diminutiv, non capisco invece l’altra parola che mi chiedi.
      Un saluto
      Prof. Anna

  58. anna scrive:

    Buongiorno, volevo sapere se palloncino è um nome alterato…. diminutivo di pallone? Se si Pallone non è già un alterato?
    Oppure palloncino, inteso come involucro di gomma colorata da gonfiare, è un nome primitivo?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anna, “palloncino” è sia diminutivo di “pallone” sia indica, come dici tu, una palla gonfiata con aria.
      Un saluto
      Prof. Anna

  59. sara scrive:

    mi dite un alterato di maglia vi prego urgentementissimamente per domani

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sara, “maglietta” è diminutivo di “maglia”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  60. Osvaldo scrive:

    Io volevo sapere solo cosa era un nome alterato apparente! Se tu cerchi quanto fa 2+2 non vuoi sapere la storia della matematica!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Osvaldo, i nomi alterati apparenti sono parole che presentano i suffissi tipici dell’ alterazione, ma hanno un significato proprio, del tutto autonomo e diverso da quello di un alterato, come per esempio “pulcino” che non è una piccola pulce.
      A presto
      Prof. Anna

  61. Alice scrive:

    Potete dirmi un alterato di pallido??

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alice, diminutivi possono essere: pallidino; palliduccio.
      Un saluto
      Prof. Anna

  62. Nello scrive:

    Gentile Prof. Anna devo farLe i miei complimenti per la semplicità e la professionalità che la contraddistinguono su questo blog.
    Le volevo chiedere un aiuto. Cercavo un aggettivo collegato a “strada”, ovvero un termine che contenga strada e che allo stesso tempo ne sia anche un aggettivo. Non sono stato capace di trovarlo. Grazie.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Nello, l’aggettivo collegato a “strada” è è “stradale”.
      Grazie per il tuo gentile commento e a presto
      Prof. Anna

  63. Sofia scrive:

    Gent prof Anna.,mi può può dire se l’analisi è corretta. Libretto: nome comune di cosa alterato concreto. Maschile singolare. Mi può chiarire questo dubbio :se un nome è alterato è primitivo oppure non lo è? Grazie!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sofia, l’analisi è corretta, se un nome è alterato non è primitivo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  64. Benedetta scrive:

    prof. Anna
    mi puoi dire dei nomi falsi alterati

    • Zanichelli Avatar

      Cara Benedetta, per esempio: delfino; bottone; mattone; tallone; lampone, ecc.
      Un saluto
      Prof. Anna

  65. giulia scrive:

    Un alterato di rosso

    • Zanichelli Avatar

      Cara Giulia, “rossastro”.
      A presto
      Prof. Anna

  66. Gentile Anna, quindi dato che non sono primitivi, gli alterati sono derivati? e nell’analisi gramamticale si dirà: libretto: nome comune di cosa, maschile , singolare, derivato, alterato (diminutivo)?

  67. No, ho sbagliato, non sono primitivi, sono alterati ma non derivati. I derivati sono nomi che per l’aggiunta del suffisso acquistano un altro significato rispetto al nome primitivo.
    Gli alterati non acquistano un altro significato.

    • Zanichelli Avatar

      Esatto Maria Cristina.
      A presto
      Prof. Anna

  68. claudia scrive:

    potete trovare un aggettivo che abbia lo stesso significato di casa non molto grande…grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Claudia, non so se ho capito bene la tua domanda, forse vuoi un nome non un aggettivo. Se cerchi un nome con il significato di “casa non molto grande” puoi usare l’alterato di casa: “casetta”.
      Un saluto
      Prof. Annna

  69. Marco scrive:

    Salve mi puoi dire degli aggettivi alterati dei seguenti nomi?: Magro, grasso,tenero pallido e verdastro. Per favore

    • Zanichelli Avatar

      Caro Marco, “verdastro” è già alterato, “magrino”, “grassone”, gli altri prova a formarli tu.
      Un saluto
      Prof. Anna

  70. giorgia scrive:

    Mi servirebbero gli alterati di aspro

    • Zanichelli Avatar

      Cara Giorgia, “asprino” è il diminutivo di “aspro”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  71. agnese scrive:

    Buonasera, vorrei sapere se canottiera ? un nome alterato o derivato o altro. Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Agnese, “canottiera” è un nome primitivo e non alterato.
      Un saluto
      Prof. Anna

  72. Coccola scrive:

    Il dispreggiativo di ricco qual é?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Coccola, “riccaccio” o “riccastro”.
      A presto
      Prof. Anna

  73. Alice scrive:

    Un diminutivo di befana?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alice, “befanina”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  74. Angelo scrive:

    un nome alterato di:
    bambino piccolo e grazioso
    uomo brutto e cattivo
    Grazie.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Angelo, “bambinello” e “omaccio”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  75. susanna scrive:

    Cara prof. Anna mi potrebbe dire l’alterato di ” ladro ” ??? Grazie a presto

    • Zanichelli Avatar

      Cara Susanna, la parola “ladro” puà avere più di un alterato, per esempio un peggiorativo è “ladraccio”
      Un saluto
      Prof. Anna

  76. Alice scrive:

    Un diminutivo di Pulcino??

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alice, “pulcinetto”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  77. jenny scrive:

    rossiccio???????

    • Zanichelli Avatar

      Cara Jenny, “rossiccio” è corretto.
      A presto
      Prof. Anna

  78. jenny scrive:

    aiuto!!!!!rossiccio???????

  79. matteo scrive:

    Salve,
    il diminutivo di bianco può essere bianchiccio o è un vezzeggiativo?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Matteo, “bianchiccio” è diminutivo di bianco.
      A presto
      Prof. Anna

  80. Gent. Professoressa Anna, mi potrebbe dire il nome primitivo di panchina? (non è alterato, diminutivo, e non derivato???)
    Grazie!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alessandra, “panchina” può essere il diminutivo di “panca”.
      A presto
      Prof. Anna

  81. mammi scrive:

    Prof. Mi puoi dire porticina armadione cavalluccio cagnaccio

    • Zanichelli Avatar

      Cara Mammi, se leggi l’articolo puoi indentificare tu stessa che tipo di alterati sono le parole che mi scrivi; se vuoi poi io ti posso coreggere.
      A presto
      Prof. Anna

  82. Margot scrive:

    Salve,potrebbe chiarirsi un dubbio?La parola signorina e’dinimutivo di signora?nell analisi grammaticale lo indico come primitivo? Grazie ….Attendo risposta

    • Zanichelli Avatar

      Cara Margot, “signorina” è diminutivo di signora, quindi non è primitivo.
      A presto
      Prof. Anna

  83. Giorgia scrive:

    Grazie prof mi è servito molto!!!!!!!!!!!!!!:)

  84. stefania scrive:

    La parola biancheria può essere considerata un nome derivato dall’aggettivo bianco?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Stefania, “biancheria” deriva da “bianco”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  85. stefania scrive:

    biancheria deriva da bianco?

  86. Cristina scrive:

    Salve vorrei sapere se la parola alberello è un alterato diminutivo o vezzeggiativo. Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Cristina, è un vezzeggiativo.
      A presto
      Prof. Anna

  87. cara prof.anna, capostazione e capotreno sono nomi composti?
    grazie
    ciao

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alessandra, sono nomi composti.
      A presto
      Prof. Anna

  88. Grazialessia scrive:

    Cara Prof.Anna l’espressione “profumo gradevole” come si sostituisce con una parola alterata?
    es.:pessima figura= figuraccia
    voce bassa= vocina
    e profumo gradevole?
    Può farmene altri di Questi esempi? La ringrazio.Grazialessia.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Grazialessia, profumo gradevole= profumino; piccola camera=cameretta; brutta voce=vociaccia; grande furbo=furbacchione.
      Un saluto
      Prof. Anna

  89. Cinzia scrive:

    il dispregiativo di TOPO È topaccio o topasro?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Cinzia, sono entrambi dispregiativi di “topo”.
      A presto
      Prof. Anna

  90. Valentina scrive:

    Prof ma come posso dire un nome alterato che abbia il significato di brutto colpo? Colpaccio?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Valentina, “colpaccio”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  91. andree scrive:

    Cara Prof.Anna,
    qual è la differenzia tra suffissi // suffissoidi
    e prefissi // prefissoidi.
    Potrebbe darmi esempi per favore.
    Catarifrangenti:composto da un prefisso origina greca “cata”
    ed aggettivo,vero?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Andre, i suffissi e i perfissi sono particelle che posposte alle parole alla radice di una parola ne modificano il significato, i suffissoidi e i prefissoidi sono elementi che formano parole composte e derivano da parole di significato compiuto (-grafia, -mania,-fobia ecc.), “catarifrangente” composto dal suffisso “cata” e dal participio presente di “frangere”.
      A presto
      Prof. Anna

  92. Mara scrive:

    Gent.ma Prof.ssa Anna
    Le sottopongo un quesito sul quale conservo qualche dubbio: è davvero ridondante l’aggettivo “graziosa” nell’espressione
    “graziosa micetta”? Mi è stato fatto notare che in questo caso l’ aggettivo “graziosa” è improprio poichè già l’uso del vezzeggiativo (micetta) contiene un connotato positivo riconducibile a graziosa.
    Le sarò molto grata se potrà chiarire il dubbio che Le ho esposto.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Mara, è vero che “micetta” è un vezzeggiativo, ma si può tranquillamente dire “graziosa micetta”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  93. sara scrive:

    Buongiorno prof.Anna!Mostriciattolo i.n.analisi grammaticale é nome comune di cosa??Grazie

  94. stefania scrive:

    La spiegazione è molto dettagliata. Ho capito tutto. Sà è un’ ottima insegnante, la mia professoressa non è stata in grado di spiegarla con precisione, ma appena ho letto questo testo ho capito tutto. Grazie di tutto ????????????

  95. Mario scrive:

    Gentilissima Professoressa Anna
    Gli aggettivi che esprimono qualità al massimo grado, cioè al grado superlativo assoluto, si possono definire aggettivi alterati?
    Le sarò molto grato se potrà chiarire il mio dubbio. Grazie.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Mario, non si possono definire alterati.
      A presto
      Prof. Anna

  96. thamshayini scrive:

    uffa non ci capisco un bel niente

    • Zanichelli Avatar

      Caro lettore, se mi spieghi cosa esattamente non capisci potrei aiutarti a chiarire i tuoi dubbi.
      A presto
      Prof. Anna

  97. sonia scrive:

    Salve,vorrei chiederle se potrebbe aiutarmi a sapere i derivati (aggettivi)di: colpa,pace,suono,e lume la ringrazio sin da ora.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sonia: colpevole, pacifico, sonoro, luminoso.
      A presto
      Prof. Anna

  98. Marzia scrive:

    Cara Prof,
    “borsetta” è alterato o derivato da borsa?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marzia, “borsetta” è un alterato.
      Un saluto
      Prof. Anna

  99. Amu scrive:

    un fatto rimprovevole – il nome alterato?
    Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Amu, “fattaccio”.
      A presto
      Prof. Anna

  100. Michela scrive:

    Gentile Prof. Anna, un falso alterato (mattone)
    può essere analizzato come primitivo?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Michela, un falso alterato può essere primitivo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  101. elisa scrive:

    Cara Prof. ho un piccolo problema, sto facendo fare i compiti ha mio fratello e mi sono bloccata con un esercizio, devo cerchiate i falsi alterati di GIRO e ci sono tre esempi GIRINO,GIRETTO, GIRATA. Non so se è girino o girata (perché girino si potrebbe riferire al piccolo maschile della rana pero girata se non sbaglio ata non c’è )mi potrebbe risolvere questo dilemma. La ringrazio

    • Zanichelli Avatar

      Cara Elisa, “girino” e “girata” sono falsi alterati.
      Un saluto
      Prof. Anna

  102. Qual è l’accrescitivo di casa?
    Un saluto
    Denise

    • Zanichelli Avatar

      Cara Denise: casona.
      Un saluto
      Prof. Anna

  103. Lica scrive:

    Qual è il diminutivo di temporale e di avvocato

    • Zanichelli Avatar

      Caro Lica, “temporalino”; “avvocatino”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  104. alessandra scrive:

    Cara prof..volevo chiedere una cosa la parola uccellino é un alterato diminutivo…ma é anche un derivato?se sono alterati i nomi possono essere anche derivati?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alessandra, è un diminutivo, non un derivato.
      Un saluto
      Prof. Anna

  105. iyad scrive:

    Mi dite 20 nomi alterati?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Iyad, nell’articolo puoi trovari vari esempi di alterati, gli altri pova tu a formarli.
      Un saluto
      Prof. Anna

  106. GIULIA scrive:

    mi potreste dire i nomi alterati(diminutivo-accrescitivo-vezzeggiativo-dispregiativo)di:
    gambe
    frutto
    vino
    parole
    scrittore
    topo
    occhi
    musica
    lavori
    vento
    tavolo
    tacco
    focaccia
    finestra
    uomo
    donna

    • Zanichelli Avatar

      Cara Giulia, posso farti solo qualche esempio: -gambone- (accrescitivo); “uomaccio” (dispregiativo); tavolino (dimminutivo); “parolucce” (vezzeggiativo).
      Un saluto
      Prof. Anna

  107. Samantha scrive:

    Mi scusi ma cosa sono matrigna e bimba

    • Zanichelli Avatar

      Cara Samantha, la “matrigna” è la nuova moglie del padre rispetto ai figli nati da un matrimonio precedente; “bimba” significa “bambina”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  108. Samantha scrive:

    Cosa sono bimba e matrigna???

  109. marta scrive:

    cara prof volevo chiederle un nome che abbiamo come suffisso -ite
    i miei più distinti saluti.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marta, -ite è un suffisso che compare in molte parole composte della terminologia scientifica con il significato di “infiammazione”, per esempio “appendicite”, “colite”, “meningite”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  110. maurizio scrive:

    Cara prof. ho un dubbio: i nomi composti sono primitivi o derivati?
    Grazie e cordiali saluti.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Maurizio, sono composti, né primitivi, né derivati.
      Un saluto
      Prof. Anna

  111. vasilisa scrive:

    Salve, Prof.
    Non capisco a che genere di aggettivi appartengono questi: omuncolo, umanita’, umano,umanoide e umanesimo.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Vasilisa, “omuncolo”, “unanità” e “umanesimo” non sono aggettivi, ma sostantivi; “umano” e “umanoide” sono aggettivi qualificativi.
      Un saluto
      Prof. Anna

  112. marika scrive:

    alterazioni dell’aggettivo “giallo”

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marika, nell’articolo c’è un esempio ed è “giallastro”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  113. ciao proff. Io sono nuovo del sito ma sono un insegnante come te, vorrei chiederti se per i miei bambini delle elementari quando gli dovrei far studiare gli alterati.

    ti ringrazio in anticipo.

    A PRESTO.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Mister 1978, non essendo una maestra elementare, non è una domanda a cui posso rispondere con precisione.
      Un saluto
      Prof. Anna

  114. scusa i miei bambini sono della prima elementare.

  115. Camillo scrive:

    Salve Prof Anna,
    Mi stavo chiedendo se “squaglione” fosse stato uno dei tanti accrescitivi della parola “squaglio”.
    Grazie in anticipo , un saluto

    Camillone

    • Zanichelli Avatar

      Caro Camillo, non capisco esattamente il significato della parola che mi scrivi.
      A presto
      Prof. Anna

  116. angela scrive:

    Avrei bisogno di qualche alterato e derivato di “fiore” e “bello”.
    Grazie milleee
    Angela

    • Zanichelli Avatar

      Cara Angela, diminutivo: -fiorellino-, peggiorativo:-fioraccio; diminutivo: -belllino; accrescitivo: bellone.
      Un saluto
      Prof. Anna

  117. Mathias scrive:

    Ciao Prof. Annami potei dire quali parole derivano da Bianco

    • Zanichelli Avatar

      Caro Mathias, per esempio “biancheria”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  118. Silvia scrive:

    Buongiorno, professoressa. Ho un dubbio: meditabondo è derivato o primitivo? Io credo, nonostante le apparenze, sia primitivo perché non conosco il suffisso “-bondo”…magari però mi sbaglio!
    Grazie per il suo aiuto e complimenti per l’ottimo blog!
    Silvia

    • Zanichelli Avatar

      Cara Silvia, in realtà il suffisso -bondo- per gli aggettivi esiste, è di derivazione latina (-bundus-), come in “nauseabondo”, “moribondo” e appunto “meditabondo”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  119. giulia scrive:

    buongiorno prof Anna mi può dire un alterato di grazioso.
    grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Giulia, “graziosino” è diminutivo di “grazioso”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  120. giulia scrive:

    buongiorno professoressa, mi può dire un alterato di grazioso
    grazie

  121. AJSJS scrive:

    UN diminutivo grazie!!!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Ajsjs, non ho capito bene la tua domanda, prova a scrivermela di nuovo.
      A presto Prof. Anna

  122. AJSJS scrive:

    Un alterato di bello!! scusa per il diminutivo!!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Ajsis, il diminutivo di “bello” è “bellino”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  123. AJSJS scrive:

    prof

  124. AJSJS scrive:

    Salve Prof.,
    La prego in alterato di largooo!!!! la prego!!! GRAZIEEEEEEE!!!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Ajsjs, diminutivo di “largo” è “larghino”.
      A presto
      Prof. Anna

  125. sara scrive:

    Io ho imperato qualcosa ma non tanto. Comunque questo sito mi aiuterà di sicuro!!!?????????????

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sara, benvenuta su Intercultura blog!
      A presto
      Prof. Anna

  126. sara scrive:

    Io ho imparato qualcosa ma non tantissimo. Comunque mi dà una traccia ,eho imparato
    P.S minpiace questo sito!!?????????

  127. Amina scrive:

    Professoressa Anna,

    Vorrei sapere qual è la differenza tra usare la parola “occasione” e “opportunità”.

    Grazie mille

    Amina

    • Zanichelli Avatar

      Cara Amina, sono sinonimi.
      A presto
      Prof. Anna

  128. Promessa scrive:

    Per me è tutto perfetto però la parola gatto non lo trovata ma non importa mi potete dirmi per favore
    Ragazza in grazioso????

    • Zanichelli Avatar

      Cara Promessa, esiste il diminutivo -ragazzina- della parola -ragazza- ma non il vezzeggiattivo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  129. Promessa scrive:

    Per me è tutto perfetto però la parola gatto non lo trovata ma non importa mi potete dirmi per favore
    Ragazza in grazioso????

    US bel saluto a tutti

  130. francesco scrive:

    ciao
    vorrei sapere la forma alterata di questi aggetivi
    :
    alto=
    rosso=
    piccolo=
    grazioso=
    dispettoso=
    pallida=
    ricco=
    giallo=
    anziano=

    GRAZIE
    PROF.Anna

    • Zanichelli Avatar

      Caro Francesco, se leggi l’articolo potrai formarli da solo con facilità, quindi ti faccio qualche esempio: rosso-rossastro; piccolo-piccolino; ricco-riccone; un valido strumento di aiuto è il dizionario, se cerchi gli aggettivi che ti interessano potrai trovare anche gli alterati.
      A presto
      Prof. Anna

  131. Jiaji scrive:

    Diminutivo di ignorante , grazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Jiaji, “ignorantello” o “ignorantuccio”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  132. Trissino scrive:

    Gentile Prof. Anna,
    spiegando ai miei studenti i nomi alterati mi piace sottolineare che i suffissi vanno concordati con il nome prendendo lo stesso numero ma non sempre lo stesso genere: per esempio:
    Una bottiglia – un bottiglione;
    Una febbre – un febbrone;
    Una pancia – un pancione
    A volte esiste un doppio genere (maschile e femminile) per esempio:
    Una donna – un donnone, una donnona;
    Una pancia- un pancino, una pancina.

    Secondo lei e’ corretta questa spiegazione?

    Grazie mille,
    Cordiali saluti

    • Zanichelli Avatar

      Caro Trissino, mi sembra un’ottima spiegazione, utile anche per tutti i lettori del blog.
      A presto
      Prof. Anna

  133. Pato scrive:

    Cara professoressa,
    Peggiorativo di film???

    • Zanichelli Avatar

      Caro Pato, “filmaccio”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  134. co scrive:

    Il sostantivo “montagna” non deriva da “monte”, vero?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Co, no, non deriva da “monte”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  135. Manuela scrive:

    Gentile Prof.,
    Mostro è nome comune di animale ,persona o cosa oppure dipende dal contesto ?
    Cordiali saluti

    • Zanichelli Avatar

      Cara Manuela, è nome comune di cosa.
      A presto
      Prof. Anna

  136. Asia scrive:

    Alterato simpatico di topo

    • Zanichelli Avatar

      Cara Asia, “topino” o “topolino”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  137. Asia scrive:

    Rispondeteeee

  138. olena scrive:

    Cara prof. Anna,

    vorrei sapere per analisi grammaticale se per esempio il nome alterato, lo possiamo considerare primitivo? Anche per il derivato, composto, collettivo?

    es: Cassettino – nome comune di cosa, maschile, singolare, individuale, primitivo?alterato(diminutivo), concreto.

    Mille Grazie
    Olena

    • Zanichelli Avatar

      Cara Olena, se è alterato non è primitivo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  139. Ryan scrive:

    Buongiorno vorrei sapere definizione di “medico di scarsissimo valore”.
    Grazie.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Ryan, significa “un medico che ha capacità professionali molto basse, molto scarse”.
      A presto
      Prof. Anna

  140. Sara scrive:

    Buonasera professoressa. Volevo chiederle se nell’analisi grammaticale, per esempio del nome “topino” si può scrivere così: nome comune di animale maschile singolare concreto primitivo alterato oppure se il fatto di essere alterato escluda la condizione di primitivo. Io credo che sia giusto poichè a tutti gli effetti è un’alterazione di un nome primitivo, da qui “primitivo alterato” ma mi affido al suo parere! E di conseguenza le chiedo: se un nome è primitivo questo esclude che sia anche alterato, collettivo o composto? Cioè nell’analisi posso scrivere solo una di queste condizioni oppure posso scrivere “sciame=nome comune di cosa maschile singolare concreto primitivo collettivo” o “aspirapolvere= nome comune di cosa femminile singolare concreto primitivo composto”? La ringrazio, sperando di essere stata abbastanza chiara.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sara, solitamente nell’analisi grammaticale si fornisce solo una di queste informazioni, per esempio “topino” è un nome comune, concreto, alterato (e per questo non primitivo); “sciame” è un nome comune , concreto, collettivo, maschile, singolare; “aspirapolvere” è un nome comune, concreto, composto (e per questo non primitivo), femminile, singolare.
      Un saluto
      Prof. Anna

  141. Angelica scrive:

    ciao, potrei sapere che tipo di alterato è rossastra tra: vezzeggiativo, accrescitivo, peggiorativo. io credo sia peggiorativo ma ho visto che nella tabella di sopra non esiste.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Angelica, “rossastro” è un attenuativo e significa che tende al colore rosso ma con una sfumatura un po’ opaca, nella tabella come esempio trovi “giallastro”.
      A presto
      Prof. Anna

      • Angelica scrive:

        Salve,
        grazie per la risposta ma il problema è che mi sto preparando per le invalsi nazionali e tra le risposte del quesito che stavo facendo non c’era attenuativo; ma solo: A accrescitivo, B peggiorativo, C vezzeggiativo, D diminutivo.

        • Zanichelli Avatar

          Cara Angelica, allora la risposta è “peggiorativo”.
          A presto
          Prof. Anna

  142. Valentina scrive:

    Vorrei gentilmente sapere qual è l’accrescitivo di sole. Grazie e buna giornata!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Valentina, l’accrescitivo di “sole” non si usa, ma se volessi proprio formarlo poresti dire “solone”.
      A presto
      Prof. Anna

  143. Marzia scrive:

    Buongiorno potrebbe aiutarci con l’analisi grammaticale del nome LAMPONE?
    In particolare vorremmo sapere se è un nome Primitivo o Alterato.
    Grazie mille
    Buona giornata
    Alessio e mamma Marzia

    • Zanichelli Avatar

      Cari Alessio e Marzia, “lampone” non è un nome alterato, anche se potrebbe sembrare.
      A presto
      Prof. Anna

  144. Marika scrive:

    Ciao
    Mi sa dire il diminutivo di Blu?
    Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marika, si può dire “bluastro” che significa “che ha un colore tendente al blu”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  145. Marco scrive:

    Salve prof. Anna, potrebbe togliermi un dubbio? La parola ‘Etimologia’ è considerata un termine primitivo, alterato o derivato? Grazie mille

    • Zanichelli Avatar

      Caro Marco, “etimologia” è un nome primitivo.
      Un saluto
      Prof. Anna

  146. Asia scrive:

    Grazie mille……mi è servito molto….complimenti
    Anna sei un mito..
    Un bacione
    Asia

    • Zanichelli Avatar

      Cara Asia, benvenuta su Intercultura blog!
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  147. qual e il diminutivo alterato di banana

    • Zanichelli Avatar

      Cara Jacqueline, il diminutivo di “banana” è “bananina”.
      A presto
      Prof. Anna

  148. bello lo schema!ciaoooooooooooooooooooooo

  149. avete un errore in questa pagina:
    madico⇒ (invece di medico)

    • Zanichelli Avatar

      Caro Denis, grazie per la segnalazione.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  150. Gabriella scrive:

    Puoi per cortesia aiutarmi? La parola disprezzo e’ composta da un prefisso “dis” e da “prezzo”? Oppure è una parola che non contiene un prefisso negativo?

    • Gabriella scrive:

      Ho sbagliato la mail e volevo rimediare

    • Zanichelli Avatar

      Cara Gabriella, “disprezzo” viene dal verbo “disprezzare” che a sua volta deriva dal latino “dispretiare”, verbo composto dal prefisso negativo “dis” e dal latino “pretium” (=valore).
      A presto
      Prof. Anna

  151. Nomi, aggettivi, avverbi alterati (diminutivi, vezzeggiativi ecc. ecc.) della lingua italiana:
    vorrei che qualuno potesse rispondere per le rime a tutti quelli che credono che la lingua inglese/francese sia più ricca di quella italiana !!!
    Inoltre (aggettivo prima o dopo il nome): qualcuno (sempre quelli) saprebbe tradurre in inglese le 2 frasi ( entrambe)
    “è un pover’uomo” “è un uomo povero” che in italiano hanno un significato ben diverso ?
    In conclusione: la lingua italiana è sicuramente la più ricca in quanto nomi, aggettivi, avverbi si potrebbero moltiplicare
    per 3/5 volte, lasciando a distanza siderale le lingue citate.
    — Altre poche lingue hanno, come l’italiano, più o meno la stessa possibilità: ricordo il russo ed il polacco, quali altre ?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Bruno, grazie per il tuo contributo.
      A presto
      Prof. Anna

    • Molte lingue hanno meccanismi simili, l’italiano molto più di molte altre lingue (hai citato 2 lingue slave ma ce ne sono altre, e nel mondo esistono se non sbaglio 2000 lingue e centinaia di famiglie linguistiche… non fermiamoci alle lingue studiate a scuola!). Che l’italiano sia molto più ricco dell’inglese, non ne ho dubbi ma è una lingua coloniale e quindi vince per questo.

  152. Andrea scrive:

    cara Anna: grazie per le domande e la lettura perchè ho trovato cose nuove.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Andrea, benvenuto su Intercultura blog!
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  153. L’ultima domanda sull’asinello è molto difficile, nel senso che spesso lo si chiama asinello anche se non è piccolo (ved. il bue e l’asinello del presepe), quasi un vezzeggiativo per un animale “di famiglia” (almeno un tempo).

    • Zanichelli Avatar

      Caro Ai lati d’Italia, nonostante sul dizionario “asinello” sia riportato come diminutivo di “asino”, la tua considerazione mi sembra molto sensata, per questo ho modificato una delle opzioni della domanda (quella che poteva dare luogo a fraintendimenti), in questo modo sarà più semplice scegliere l’opzione giusta. Grazie per il tuo contributo.
      A presto
      Prof. Anna

  154. Ciao Anna!
    Ha una regola specifica per formare un aggettivo o un nome alterato?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Joao, come è scritto nell’articolo, per formare un nome o un aggettivo alterato bisogna aggiungere alla radice del nome o dell’aggettivo il suffisso alterativo.
      Per determinare la radice di un nome o aggettivo basta eliminare la desinenza, per esempio:
      casa⇒cas- (radice); ora si possono aggiungere i suffissi: casina (casa piccola); casona (casa grande); casaccia (casa brutta); casuccia (casa graziosa). I suffissi vanno concordati con il nome prendendone lo stesso genere e lo stesso numero.
      A presto
      Prof. Anna

  155. Buonasera, prof Anna! C’è una regola specifica per formare i nomi alterati? Aspetto una risposta!
    Grazie!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Joao, nell’articololo sotto il titolo “formazione degli alterati” troverai le regole per formarli. Se hai qualche dubbio, non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna

  156. greta scrive:

    buongiorno Anna mi potrebbe dire il vezzegiativo e accrescitivo di uomo per favorre !!!
    buon pomeriggio

    • Zanichelli Avatar

      Cara Greta, l’accrescitivo è “omone”, il vezzeggiativo è “ometto”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  157. Giovanni scrive:

    Mi potete dire i derivati di
    Borsa
    Collo
    Legge
    Lucido
    Pane
    Piuma
    Servo
    Stampa
    Stanga
    Valle

    • Zanichelli Avatar

      Caro Giovanni, prova tu a trovare questi derivati, sarò poi lieta di correggerli.
      A presto
      Prof. Anna

  158. valentina scrive:

    scusi prof. Anna

    mi puo dire se boccone e un aggettivo alterato?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Valentina, “boccone” è un sostantivo non alterato e significa “quantità di cibo che si può mettere in bocca in una sola volta”.
      A presto
      Prof. Anna

  159. Buona sera prof,
    ho un dubbio sul alcuni nomi che mi dicono essere falsi alterati, ma non ne sono convinta: bambina, berretto, ombrello e canestro.
    Potrebbe delucidarmi in merito?
    Grazie mille

    • Zanichelli Avatar

      Cara Alessandra, si tratta di falsi alterati.
      A presto
      Prof. Anna

  160. maria scrive:

    non ho trovato quello che volevo BRUTTISSIMO

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, cosa cercavi?
      A presto
      Prof. Anna

  161. Salve Prof. Anna!
    C’è una regola specifica per formare i nomi alterati?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Joao, come è scritto nell’articolo per formare un nome o un aggettivo alterato bisogna aggiungere alla radice del nome o dell’aggettivo il suffisso alterativo. Per determinare la radice di un nome o aggettivo basta eliminare la desinenza, per esempio: casa⇒cas- (radice); ora si possono aggiungere i suffissi: casina (casa piccola); casona (casa grande); casaccia (casa brutta); casuccia (casa graziosa). I suffissi vanno concordati con il nome prendendone lo stesso genere e lo stesso numero.
      Un saluto
      Prof. Anna

  162. Salve, vorrei sapere perché l’accrescitivo della parola di genere femminile “domanda” , diventa domandone e cioè di genere maschile…
    Grazie!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, spesso i nomi femminili prendono il suffisso maschile -one al posto di quello femminile -ona, diventando così dei maschili: “una domanda, un domandone”; “una donna, un donnone”; “una barca, un barcone”; “una febbre, un febbrone”; “una testa, un testone”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  163. Mi interessa sapere se è corretto dire di un dolce grasso: grascioso

    • Zanichelli Avatar

      Cara Catia, l’aggettivo che mi scrivi non esiste.
      A presto
      Prof. Anna

  164. Benedetta scrive:

    Volevo che mi aiutasse a capire una cosa. Volevo sapere come si dice una piccola strada.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Benedetta, puoi dire “stradina”.
      Un saluto
      Prof. Anna