WP_Query Object
(
    [query_vars] => Array
        (
            [post_type] => benvenuti
            [post__not_in] => Array
                (
                    [0] => 17291
                )

            [post_status] => publish
            [orderby] => date
            [order] => DESC
            [monthnum] => 0
            [year] => 0
            [paged] => 0
            [error] => 
            [m] => 
            [p] => 0
            [post_parent] => 
            [subpost] => 
            [subpost_id] => 
            [attachment] => 
            [attachment_id] => 0
            [name] => 
            [static] => 
            [pagename] => 
            [page_id] => 0
            [second] => 
            [minute] => 
            [hour] => 
            [day] => 0
            [w] => 0
            [category_name] => 
            [tag] => 
            [cat] => 
            [tag_id] => 
            [author] => 
            [author_name] => 
            [feed] => 
            [tb] => 
            [meta_key] => 
            [meta_value] => 
            [preview] => 
            [s] => 
            [sentence] => 
            [title] => 
            [fields] => 
            [menu_order] => 
            [embed] => 
            [category__in] => Array
                (
                )

            [category__not_in] => Array
                (
                )

            [category__and] => Array
                (
                )

            [post__in] => Array
                (
                )

            [post_name__in] => Array
                (
                )

            [tag__in] => Array
                (
                )

            [tag__not_in] => Array
                (
                )

            [tag__and] => Array
                (
                )

            [tag_slug__in] => Array
                (
                )

            [tag_slug__and] => Array
                (
                )

            [post_parent__in] => Array
                (
                )

            [post_parent__not_in] => Array
                (
                )

            [author__in] => Array
                (
                )

            [author__not_in] => Array
                (
                )

            [ignore_sticky_posts] => 
            [suppress_filters] => 
            [cache_results] => 1
            [update_post_term_cache] => 1
            [lazy_load_term_meta] => 1
            [update_post_meta_cache] => 1
            [posts_per_page] => 10
            [nopaging] => 
            [comments_per_page] => 200
            [no_found_rows] => 
        )

    [tax_query] => WP_Tax_Query Object
        (
            [queries] => Array
                (
                )

            [relation] => AND
            [table_aliases:protected] => Array
                (
                )

            [queried_terms] => Array
                (
                )

            [primary_table] => ali_posts
            [primary_id_column] => ID
        )

    [meta_query] => WP_Meta_Query Object
        (
            [queries] => Array
                (
                )

            [relation] => 
            [meta_table] => 
            [meta_id_column] => 
            [primary_table] => 
            [primary_id_column] => 
            [table_aliases:protected] => Array
                (
                )

            [clauses:protected] => Array
                (
                )

            [has_or_relation:protected] => 
        )

    [date_query] => 
    [post_count] => 10
    [current_post] => -1
    [in_the_loop] => 
    [comment_count] => 0
    [current_comment] => -1
    [found_posts] => 697
    [max_num_pages] => 70
    [max_num_comment_pages] => 0
    [is_single] => 
    [is_preview] => 
    [is_page] => 
    [is_archive] => 1
    [is_date] => 
    [is_year] => 
    [is_month] => 
    [is_day] => 
    [is_time] => 
    [is_author] => 
    [is_category] => 
    [is_tag] => 
    [is_tax] => 
    [is_search] => 
    [is_feed] => 
    [is_comment_feed] => 
    [is_trackback] => 
    [is_home] => 
    [is_404] => 
    [is_embed] => 
    [is_paged] => 
    [is_admin] => 
    [is_attachment] => 
    [is_singular] => 
    [is_robots] => 
    [is_posts_page] => 
    [is_post_type_archive] => 1
    [query_vars_hash:WP_Query:private] => 40b78c681a5bad904c913dec01c05aee
    [query_vars_changed:WP_Query:private] => 
    [thumbnails_cached] => 
    [stopwords:WP_Query:private] => 
    [compat_fields:WP_Query:private] => Array
        (
            [0] => query_vars_hash
            [1] => query_vars_changed
        )

    [compat_methods:WP_Query:private] => Array
        (
            [0] => init_query_flags
            [1] => parse_tax_query
        )

    [query] => Array
        (
            [post_type] => benvenuti
            [post__not_in] => Array
                (
                    [0] => 17291
                )

            [post_status] => publish
            [orderby] => date
            [order] => DESC
            [monthnum] => 0
            [year] => 0
            [paged] => 0
        )

    [request] => SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS  ali_posts.ID FROM ali_posts  WHERE 1=1  AND ali_posts.ID NOT IN (17291) AND ali_posts.post_type = 'benvenuti' AND ((ali_posts.post_status = 'publish'))  ORDER BY ali_posts.post_date DESC LIMIT 0, 10
    [posts] => Array
        (
            [0] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17274
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-05-28 09:07:48
                    [post_date_gmt] => 2020-05-28 07:07:48
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo quali sono i principali avverbi di luogo.

Buona lettura!

Prof. Anna

L'avverbio è una parte invariabile del discorso, che serve a modificare, specificare e determinare il significato della frase.

Abbiamo già parlato degli avverbi di tempo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2015/03/26/gli-avverbi-di-tempo-approfondimento/ ,

oggi vedremo quelli di luogo.

Gli avverbi di luogo specificano il luogo di un'azione, la collocazione di qualcuno o qualcosa nello spazio rispetto a chi parla o chi ascolta.

Vediamo quali sono i principali:

Attenzione!

Sopra, sotto. davanti. dietro. fuori, dentro, vicino, lontano ecc. possono avere più di una funzione:

→ sono avverbi di luogo quando modificano un verbo: vieni dentro!; mia sorella vive lontano;

→ sono preposizioni quando precedono un nome e lo collegano ad altri elementi della frase: la valigia è sotto il letto; il gatto si è nascosto dietro il mobile;

→ sono locuzioni prepositive quando si accompagnano a una preposizione: la situazione è davanti ai tuoi occhi; voglio stare vicino a te.
                    [post_title] => Avverbi di luogo
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo quali sono i principali avverbi di luogo.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => avverbi-di-luogo
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-06-02 13:17:07
                    [post_modified_gmt] => 2020-06-02 11:17:07
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17274
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 4
                    [filter] => raw
                )

            [1] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17236
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-05-21 08:18:22
                    [post_date_gmt] => 2020-05-21 06:18:22
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, voi come dite? Mass media o mass midia? Summit o sammit? E qual è il motivo di questa ambiguità? Proviamo a sciogliere questi dubbi.

Buona lettura!

Prof. Anna

La parola media è un latinismo di ritorno, ovvero una parola latina che non è entrata direttamente nell’italiano, ma che è "ritornata" passando attraverso un’altra lingua, in questo caso l’inglese, per questo abbiamo due pronunce: media è la pronuncia latina e midia è la pronuncia inglese. L'inglese è la lingua che maggiormente, nel corso della sua storia, ha sfruttato il latino per il recupero e la coniazione di nuove parole.

I dubbi che riguardano i latinismi di ritorno riguardano la pronuncia e la formazione del plurale.

Quelli che sembrano causare più problemi sono:

Fonti:

https://accademiadellacrusca.it/it/consulenza/latino-o-inglese/775

https://accademiadellacrusca.it/it/consulenza/sulla-pronuncia-di-mass-media-e-summit/147

lo Zingarelli 2020, Zanichelli Editore
                    [post_title] => Mass media o mass midia? La pronuncia e il plurale dei latinismi di ritorno
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, voi come dite? Mass media o mass midia? Summit o sammit? E qual è il motivo di questa ambiguità? Proviamo a sciogliere questi dubbi.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => mass-media-o-mass-midia-la-pronuncia-e-il-plurale-dei-latinismi-di-ritorno
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-05-21 08:18:22
                    [post_modified_gmt] => 2020-05-21 06:18:22
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17236
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

            [2] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17148
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-05-14 09:47:09
                    [post_date_gmt] => 2020-05-14 07:47:09
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, quando si usa il punto e virgola? A cosa servono i due punti? Se vi siete fatti queste domande almeno una volta, questo articolo fa al caso vostro.

Buona lettura!

Prof. Anna

Tempo fa abbiamo parlato del punto e della virgola: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2018/10/25/la-punteggiatura-il-punto-e-la-virgola/

Oggi vedremo come e quando si usano il punto e virgola e i due punti.

Punto e virgola

Il punto e virgola indica una pausa intermedia tra quella espressa dal punto e quella espressa dalla virgola. Il più delle volte questo segno può essere sostituito dal punto, il suo uso dipende quindi dalle scelte e dalla abitudini dei singoli scriventi.

In particolare il punto e virgola si usa:

Due punti

A differenza dei segni finora esaminati, i due punti non hanno tanto il compito di scandire il periodo in unità più piccole, quanto quello di segnalare che ciò che segue illustra, dimostra o chiarisce ciò che è stato detto nella parte precedente.

In particolare i due punti si usano:

                    [post_title] => La punteggiatura: il punto e virgola e i due punti
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, quando si usa il punto e virgola? A cosa servono i due punti? Se vi siete fatti queste domande almeno una volta, questo articolo fa al caso vostro.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => la-punteggiatura-il-punto-e-virgola-e-i-due-punti
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-05-28 13:53:56
                    [post_modified_gmt] => 2020-05-28 11:53:56
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17148
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

            [3] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17089
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-05-07 10:18:40
                    [post_date_gmt] => 2020-05-07 08:18:40
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, questa settimana vediamo altri modi di dire che contengono la parola buono.

Buona lettura!

Prof. Anna

Completiamo oggi la nostra lista dei modi di dire con la parola buono, cominciata qualche mese fa  (https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2019/11/28/modi-di-dire-con-la-parola-buono-prima-parte/ >):

Come la volta precedente, vi invito, dopo aver fatto l’esercizio, a mettervi alla prova scrivendo nei commenti alcune frasi con questi modi di dire e io le correggerò.
                    [post_title] => Modi di dire con la parola "buono" - seconda parte -
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, questa settimana vediamo altri modi di dire che contengono la parola "buono".
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => modi-di-dire-con-la-parola-buono-seconda-parte
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-05-21 08:21:42
                    [post_modified_gmt] => 2020-05-21 06:21:42
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17089
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 6
                    [filter] => raw
                )

            [4] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17062
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-04-30 09:40:33
                    [post_date_gmt] => 2020-04-30 07:40:33
                    [post_content] => Conoscete la pronuncia corretta delle parole di origine greca o latina?

Mettetevi alla prova col prossimo esercizio.

Per un ripasso: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2020/04/16/accento-su-grecismi-e-latinismi/

 
                    [post_title] => Test 69 -  Accento su grecismi e latinismi
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-69-accento-su-grecismi-e-latinismi
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-04-30 09:40:33
                    [post_modified_gmt] => 2020-04-30 07:40:33
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17062
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

            [5] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17060
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-04-30 09:39:59
                    [post_date_gmt] => 2020-04-30 07:39:59
                    [post_content] => Il complemento di causa e il complemento di scopo possono essere introdotti dalle stesse preposizioni. Riuscite a distinguerli? Scopritelo col prossimo esercizio.

Per ripassare entrambi i complementi: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2015/04/09/i-complementi-indiretti-il-complemento-di-fine-o-scopo/https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2020/04/02/i-complementi-indiretti-il-complemento-di-causa/

 
                    [post_title] => Test 69- Complemento di causa o di scopo?
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-69-complemento-di-causa-o-di-scopo
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-04-30 09:39:59
                    [post_modified_gmt] => 2020-04-30 07:39:59
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17060
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 0
                    [filter] => raw
                )

            [6] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17056
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-04-30 09:36:45
                    [post_date_gmt] => 2020-04-30 07:36:45
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, è arrivato il momento di ripassare gli ultimi argomenti di cui abbiamo parlato. Siete pronti?

Buon test

Prof. Anna

La parola pure può avere più funzioni e più significati, per ripassarli prima di affrontare il test, potete leggere questo articolo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2020/03/12/usi-e-significati-di-pure/

 
                    [post_title] => Test 69 - Usi e significati di "pure"
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, è arrivato il momento di ripassare gli ultimi argomenti di cui abbiamo parlato. Siete pronti?
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-69-usi-e-significati-di-pure
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-05-07 10:20:55
                    [post_modified_gmt] => 2020-05-07 08:20:55
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17056
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 1
                    [filter] => raw
                )

            [7] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 17012
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-04-23 10:23:53
                    [post_date_gmt] => 2020-04-23 08:23:53
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, tra pochi giorni è il 25 aprile e in Italia si festeggia l'anniversario della liberazione dal nazifascismo. La canzone Bella Ciao è da decenni associata alla Resistenza, ma quali sono le sue origini? E perché è diventata così popolare?

Buona lettura!

Prof. Anna

Quest'anno, a causa dell'emergenza sanitaria, molte iniziative programmate per la Festa della Liberazione saranno solo virtuali. L'Anpi  (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) ha invitato gli italiani a tornare sui balconi alle 15 di sabato 25 aprile per cantare Bella Ciao, canzone simbolo della Resistenza, cioè l’insieme di movimenti politici e militari che si opposero al nazifascismo.

Le origini di questa canzone sono piuttosto misteriose e più antiche di quanto si possa pensare.

Canto delle mondine?

Inizialmente si era ipotizzato un legame con un canto intonato dalle mondine (operaie che lavorano stagionalmente alla mondatura del riso nelle risaie), si è poi scoperto che la versione delle mondine era stata composta dopo la guerra e che quindi non poteva essere stata d'ispirazione per la versione partigiana.

Un'antica ballata?

L'origine della versione che conosciamo oggi viene fatta risalire a un'antica ballata piemontese dal titolo Fiore di Tomba, che parla dell'abbandono del proprio amore ( https://www.youtube.com/watch?v=Tx-dwvO0kK4 ). Un'altra possibile influenza può essere stata quella di una ballata francese del Cinquecento.

Melodia Yiddish?

L'unica certezza è che la traccia più antica della melodia si ritrova in un brano inciso a New York nel 1919 in un 78 giri di un fisarmonicista tzigano con il titolo “Klezmer-Yiddish swing music” ( https://www.youtube.com/watch?v=r0KbSFYbTxA ). Il Klezmer è un genere musicale Yiddish in cui confluiscono vari elementi, tra cui la musica popolare slava, perciò l’ipotesi più probabile sull’origine della melodia sia proprio quella della canzone popolare dalmata.

I partigiani cantavano davvero Bella Ciao  durante la Resistenza?

Secondo molti studiosi non c'è alcuna fonte che attesti che Bella ciao sia stata mai cantata dai partigiani durante la guerra, sul piano documentale, non se ne ha traccia prima del 1953, momento in cui risulta comunque piuttosto diffusa. Il dibattito tra gli studiosi tuttavia è ancora aperto. Sarà il Festival di Spoleto a consacrarla. Nel 1964, il Nuovo Canzoniere Italiano la presenta al Festival dei Due Mondi come canto partigiano all’interno dello spettacolo omonimo e presenta Giovanna Daffini, una musicista ex mondina, che canta una versione di Bella ciao che descrive una giornata di lavoro delle mondine, sostenendo che è quella la versione “originale” del canto, cui durante la resistenza sarebbero state cambiate le parole adattandole alla lotta partigiana ( https://www.youtube.com/watch?v=sP-7kECZ6Ow ), ma nel maggio 1965 un tale Vasco Scansani scrive una lettera al quotidiano l'Unità e racconta che le parole di Bella Ciao delle mondine le ha scritte lui, non prima della guerra ma nel 1951 in una gara di cori fra mondariso e che la Daffini gli ha chiesto le parole.

Perché Bella Ciao è diventata simbolo della Resistenza?

Sembra quindi che Bella ciao sia diventata l’inno ufficiale della Resistenza solo molti anni dopo la fine della guerra. Qualcuno sostiene che il suo successo sia dovuto al fatto che nella canzone non ci sono riferimenti politici precisi, come in altri canti, ma abbraccerebbe tutte le “facce” della Resistenza (guerra patriottica di liberazione dall’esercito tedesco invasore; guerra civile contro la dittatura fascista; guerra di classe per l’emancipazione sociale). Molti invece ritengono che il successo di questa canzone derivi soprattutto dall'orecchiabilità del motivo, dalla facilità di memorizzazione del testo, insomma dalla sua immediata fruibilità.

Non ci resta che ascoltarla: https://www.youtube.com/watch?v=4CI3lhyNKfo

Lettura e comprensione: rispondi alle seguenti domande

1- Da dove deriva l'ipotesi che Bella Ciao fosse in origine un canto delle mondine?

2- Chi sono le mondine?

3- Questa ipotesi fu confermata?

4- Da quale regione proviene la ballata Fiore di Tomba, dalla quale si pensa derivi in parte Bella Ciao?

5- Quali informazioni si hanno sulla melodia originale?

6- In quale anno venne presentata una versione Bella Ciao all'interno di un Festiva musicale?

7- Perché, secondo gli studiosi, questa canzone è diventata così popolare? E secondo te?

8- Conosci altre canzoni che, come Bella Ciao, sono diventate un simbolo?

Per approfondire la storia della Liberazione: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2013/04/25/il-25-aprile-festa-della-liberazione/#comment-15641

 

 

Fonti: https://www.anpi.it/articoli/849/bella-ciaohttp://lanostrastoria.corriere.it/2018/07/10/la-vera-storia-di-bella-ciao-che-non-venne-mai-cantata-nella-resistenza/

 
                    [post_title] => Storia di Bella Ciao, canzone simbolo della Resistenza
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, tra pochi giorni è il 25 aprile e in Italia si festeggia l'anniversario della liberazione dal nazifascismo. La canzone Bella Ciao è da decenni associata alla Resistenza, ma quali sono le sue origini? E perché è così popolare?
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => storia-di-bella-ciao-canzone-simbolo-della-resistenza
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2020-05-18 16:28:11
                    [post_modified_gmt] => 2020-05-18 14:28:11
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17012
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 4
                    [filter] => raw
                )

            [8] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 16985
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2020-04-16 09:35:02
                    [post_date_gmt] => 2020-04-16 07:35:02
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, a volte abbiamo dei dubbi sulla pronuncia di alcune parole: si dice mìmesi o mimèsi? Edìpo  Èdipo? Come ci si deve comportare in questi casi?

Buona lettura!

Prof. Anna

La maggior parte dei dubbi dei dubbi sulla posizione dell'accento in italiano riguardano parole dotte (di uso colto, non popolare) di origine greca, ma trasmesse a noi attraverso il latino classico, o più spesso medievale e moderno.

L'accento greco seguiva regole diverse da quello latino. Per alcune parole l'accento coincide in greco e in latino e di conseguenza in italiano non ci sono oscillazioni: Afrodìte, Agamènnone, sfintère. Altre volte (come per le parole zaffiro, Edipo, mimesi)  l'accento greco (mìmesis) contrasta con quello latino (mimésis) . Secondo il linguista Serianni (e anche secondo altri) è preferibile seguire l'accentazione latina, tuttavia esistono usi consolidati che sarebbe assurdo modificare, come ad esempio le pronunce greche Edìpo e accadèmia (e non quelle latine Èdipo e accademìa).

Si ha la pronuncia alla greca:

Ci sono parole che mettono in difficoltà la maggior parte delle persone, a causa della tendenza a far risalire l'accento verso l'inizio della parola:
PRONUNCIA ERRATA PRONUNCIA CORRETTA
alcàlino  alcalìno → è un aggettivo di relazione in -ino tratto da alcali, come sale, salino; argento, argentino
càduco cadùco 
codàrdia codardìa → appartiene alla serie dei sostantivi astratti in -ìa come allegrìa, follìa ecc.
cosmòpolita cosmopolìta 
èdile  edìle 
leccòrnia leccornìa
mòllica mollìca
rùbrica rubrìca
sàlubre salùbre
persuàdere  persuadère 
Frìuli Friùli 
  La parola utensile, invece, ha due accenti diversi a seconda del significato: si pronuncia utensìle quando ha la funzione di sostantivo e utènsile  quando viene usato come aggettivo.   Fonte: Luca Serianni, La Grammatica Italiana, 1989, UTET, Torino   [post_title] => Accento su grecismi e latinismi [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, a volte abbiamo dei dubbi sulla pronuncia di alcune parole: si dice mìmesi o mimèsi? Edìpo o Èdipo? Come ci si deve comportare in questi casi? [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => accento-su-grecismi-e-latinismi [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2020-04-30 09:44:12 [post_modified_gmt] => 2020-04-30 07:44:12 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=16985 [menu_order] => 0 [post_type] => benvenuti [post_mime_type] => [comment_count] => 2 [filter] => raw ) [9] => WP_Post Object ( [ID] => 16963 [post_author] => 3 [post_date] => 2020-04-09 10:18:02 [post_date_gmt] => 2020-04-09 08:18:02 [post_content] => Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog,  alcuni costrutti ed espressioni possono avere valore concessivo, vediamoli insieme. Buona lettura! Prof. Anna Alcune settimana fa abbiamo studiato le proposizioni concessive: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2020/03/05/la-frase-complessa-le-preposizioni-concessive/ Ci sono altri modi per esprimere un valore concessivo: [post_title] => La frase complessa: altri costrutti di valore concessivo [post_excerpt] => Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, alcuni costrutti ed espressioni possono avere valore concessivo. Vediamoli insieme. [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => la-frase-complessa-altri-costrutti-di-valore-concessivo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2020-04-16 09:38:32 [post_modified_gmt] => 2020-04-16 07:38:32 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=16963 [menu_order] => 0 [post_type] => benvenuti [post_mime_type] => [comment_count] => 2 [filter] => raw ) ) [post] => WP_Post Object ( [ID] => 17274 [post_author] => 3 [post_date] => 2020-05-28 09:07:48 [post_date_gmt] => 2020-05-28 07:07:48 [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo quali sono i principali avverbi di luogo. Buona lettura! Prof. Anna L'avverbio è una parte invariabile del discorso, che serve a modificare, specificare e determinare il significato della frase. Abbiamo già parlato degli avverbi di tempo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2015/03/26/gli-avverbi-di-tempo-approfondimento/ , oggi vedremo quelli di luogo. Gli avverbi di luogo specificano il luogo di un'azione, la collocazione di qualcuno o qualcosa nello spazio rispetto a chi parla o chi ascolta. Vediamo quali sono i principali: Attenzione! Sopra, sotto. davanti. dietro. fuori, dentro, vicino, lontano ecc. possono avere più di una funzione: → sono avverbi di luogo quando modificano un verbo: vieni dentro!; mia sorella vive lontano; → sono preposizioni quando precedono un nome e lo collegano ad altri elementi della frase: la valigia è sotto il letto; il gatto si è nascosto dietro il mobile; → sono locuzioni prepositive quando si accompagnano a una preposizione: la situazione è davanti ai tuoi occhi; voglio stare vicino a te. [post_title] => Avverbi di luogo [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo quali sono i principali avverbi di luogo. [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => avverbi-di-luogo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2020-06-02 13:17:07 [post_modified_gmt] => 2020-06-02 11:17:07 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=17274 [menu_order] => 0 [post_type] => benvenuti [post_mime_type] => [comment_count] => 4 [filter] => raw ) )
Archivi: Benvenuti – Intercultura blog | Zanichelli Aula di lingue
In Evidenza