WP_Query Object
(
    [query] => Array
        (
            [post_type] => benvenuti
            [post__not_in] => Array
                (
                    [0] => 19032
                )

            [post_status] => publish
            [orderby] => date
            [order] => DESC
            [monthnum] => 0
            [year] => 0
            [paged] => 0
        )

    [query_vars] => Array
        (
            [post_type] => benvenuti
            [post__not_in] => Array
                (
                    [0] => 19032
                )

            [post_status] => publish
            [orderby] => date
            [order] => DESC
            [monthnum] => 0
            [year] => 0
            [paged] => 0
            [error] => 
            [m] => 
            [p] => 0
            [post_parent] => 
            [subpost] => 
            [subpost_id] => 
            [attachment] => 
            [attachment_id] => 0
            [name] => 
            [pagename] => 
            [page_id] => 0
            [second] => 
            [minute] => 
            [hour] => 
            [day] => 0
            [w] => 0
            [category_name] => 
            [tag] => 
            [cat] => 
            [tag_id] => 
            [author] => 
            [author_name] => 
            [feed] => 
            [tb] => 
            [meta_key] => 
            [meta_value] => 
            [preview] => 
            [s] => 
            [sentence] => 
            [title] => 
            [fields] => 
            [menu_order] => 
            [embed] => 
            [category__in] => Array
                (
                )

            [category__not_in] => Array
                (
                )

            [category__and] => Array
                (
                )

            [post__in] => Array
                (
                )

            [post_name__in] => Array
                (
                )

            [tag__in] => Array
                (
                )

            [tag__not_in] => Array
                (
                )

            [tag__and] => Array
                (
                )

            [tag_slug__in] => Array
                (
                )

            [tag_slug__and] => Array
                (
                )

            [post_parent__in] => Array
                (
                )

            [post_parent__not_in] => Array
                (
                )

            [author__in] => Array
                (
                )

            [author__not_in] => Array
                (
                )

            [ignore_sticky_posts] => 
            [suppress_filters] => 
            [cache_results] => 1
            [update_post_term_cache] => 1
            [lazy_load_term_meta] => 1
            [update_post_meta_cache] => 1
            [posts_per_page] => 10
            [nopaging] => 
            [comments_per_page] => 200
            [no_found_rows] => 
        )

    [tax_query] => WP_Tax_Query Object
        (
            [queries] => Array
                (
                )

            [relation] => AND
            [table_aliases:protected] => Array
                (
                )

            [queried_terms] => Array
                (
                )

            [primary_table] => ali_posts
            [primary_id_column] => ID
        )

    [meta_query] => WP_Meta_Query Object
        (
            [queries] => Array
                (
                )

            [relation] => 
            [meta_table] => 
            [meta_id_column] => 
            [primary_table] => 
            [primary_id_column] => 
            [table_aliases:protected] => Array
                (
                )

            [clauses:protected] => Array
                (
                )

            [has_or_relation:protected] => 
        )

    [date_query] => 
    [request] => SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS  ali_posts.ID FROM ali_posts  WHERE 1=1  AND ali_posts.ID NOT IN (19032) AND ali_posts.post_type = 'benvenuti' AND ((ali_posts.post_status = 'publish'))  ORDER BY ali_posts.post_date DESC LIMIT 0, 10
    [posts] => Array
        (
            [0] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 19008
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-06-10 11:50:20
                    [post_date_gmt] => 2021-06-10 09:50:20
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, ci sono molte espressioni che contengono il numero zero. Vediamole insieme.

Buona lettura!

Prof. Anna

La parola italiana zero deriva dal latino medievale zĕphyrum, adattamento dell’arabo ifr (nulla, zero) calco del sanscrito śūnyá (vuoto e poi zero). È rappresentato dal simbolo 0 nella numerazione araba, indica la mancanza di ogni valore, posto a destra di qualsiasi numero, ne indica la moltiplicazione per dieci, e, posto a sinistra, la divisione per dieci.

Nei testi questo numero si scrive generalmente in lettere e compare in alcune espressioni e modi di dire:

                    [post_title] => Espressioni con il numero zero
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, ci sono molte espressioni che contengono il numero zero. Vediamole insieme.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => espressioni-con-il-numero-zero
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-06-17 13:49:44
                    [post_modified_gmt] => 2021-06-17 11:49:44
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=19008
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

            [1] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18983
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-06-03 09:32:52
                    [post_date_gmt] => 2021-06-03 07:32:52
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, il participio presente elegante da che verbo deriva? E furfante, occidente e stravagante ? Scopriamolo insieme.

Buona lettura!

Il participio presente si forma sostituendo le desinenze dell’infinito -are, -ere, -ire con le desinenze -ante,–ente, –ente (ubbidire-ubbidiente). I participi presenti son usati per lo più con valore nominale, in funzione di aggettivi o sostantivi.

In alcuni casi però il participio presente non ha un verbo corrispondente, questo o perché  deriva direttamente dal latino o da altre lingue (→ coerente, dal latino cohaerere, "essere unito"; → eclatante, dal francese éclater, "scoppiare") o perché il verbo corrispondere era diffuso nell'italiano antico e oggi è in disuso (→ cangiante, dall'italiano antico cangiare, "cambiare").

Vediamo insieme i più comuni:

                    [post_title] => Participi presenti senza verbo corrispondente 1
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, il participio presente elegante da che verbo deriva? E furfante, occidente e stravagante ? Scopriamolo insieme.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => participi-presenti-senza-verbo-corrispondente-1
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-06-17 13:50:01
                    [post_modified_gmt] => 2021-06-17 11:50:01
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18983
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 0
                    [filter] => raw
                )

            [2] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18939
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-05-27 08:08:49
                    [post_date_gmt] => 2021-05-27 06:08:49
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, come si scrivono i numeri? In cifre o in lettere? Scopriamolo insieme.

Buona lettura!

Prof. Anna

È successo a tutti almeno una volta di dover scrivere un numero ed essere assaliti da un dubbio: va scritto in cifre o in lettere? Potete tirare un sospiro di sollievo perché nessuna delle due scelte è sbagliata, scrivere i numeri in cifre o in lettere  è principalmente una scelta stilistica; esistono però alcune indicazioni che ci aiutano a capire quale delle due modalità è più adatta al contesto e alla funzione del testo.

NUMERALI CARDINALI

I numerali cardinali indicano una quantità numerica precisa di persone, animali e cose; a eccezione di uno (che al femminile diventa una) e di mille (che ha come plurale la forma –mila: duemila, tremila ecc.), sono invariabili.

COME SI SCRIVONO?

Si consiglia scrivere i cardinali in lettere all'interno di un testo, in cifre invece per scrivere le date e per i testi tecnici o scientifici. Quindi i numeri non troppo lunghi è meglio scriverli in lettere: ho comprato due biglietti; in classe ci sono venti bambini; mio zio ha quarantadue anni; quando si scrive un numero in lettere si scrive senza spazi: duecentodiecimila e non *duecento dieci mila. 

Per indicare numeri elevati e non arrotondati è più opportuno usare le cifre:  mi deve 43, 781.00 euro, tuttavia le cifre vanno espresse in lettera per evitare possibili contraffazioni in assegni bancari, rogiti ecc. I numerali polisillabici possono elidere la vocale finale se la parola successiva inizia per vocale: Cent'anni di solitudinea quattr'occhi.

La grafia in lettere di alcuni numeri può far sorgere qualche dubbio, vediamo i più diffusi:

Si consiglia invece la scrittura in cifre quando:

In alcuni casi, con numeri che richiederebbero cifre molto lunghe, si possono trovare grafie miste in contesti non eccessivamente formali: 75 milioni2 miliardi.

Fonti:

Serianni, L. Grammatica italiana, Italiano comune e lingua letteraria, Torino, UTET, 1989

https://accademiadellacrusca.it/it/consulenza/quarantaquattro-gatti-in-fila-per-sei-col-resto-di-due-o-di-quando-e-come-scrivere-i-numeri-in-lettere/1077
                    [post_title] => Come si scrivono i numeri?
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, come si scrivono i numeri? In cifre o in lettere? Scopriamolo insieme.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => come-si-scrivono-i-numeri
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-05-27 08:09:30
                    [post_modified_gmt] => 2021-05-27 06:09:30
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18939
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 4
                    [filter] => raw
                )

            [3] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18925
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-05-20 11:04:46
                    [post_date_gmt] => 2021-05-20 09:04:46
                    [post_content] => Il prossimo esercizio è sulle proposizioni avversative. Per un rapido ripasso leggete questo articolo: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/04/29/la-frase-complessa-le-proposizioni-avversative/
                    [post_title] => Test 77- Le proposizioni avversative
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-77-le-proposizioni-avversative
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-05-20 11:04:46
                    [post_modified_gmt] => 2021-05-20 09:04:46
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18925
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 0
                    [filter] => raw
                )

            [4] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18929
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-05-20 11:03:48
                    [post_date_gmt] => 2021-05-20 09:03:48
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, pronti per mettervi alla prova?

In bocca al lupo!

Prof. Anna

Il primo esercizio è sui complementi di luogo.

 Sapete riconoscerli?

Per ripassarli tutti:

https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/02/04/i-complementi-di-luogo-stato-in-luogo/

https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/03/04/i-complementi-di-luogo-moto-a-luogo/

https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/04/08/i-complementi-di-luogo-moto-da-luogo/

https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/05/13/i-complementi-di-luogo-moto-per-luogo/
                    [post_title] => Test 77 - I complementi di luogo
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, pronti per mettervi alla prova? Il primo esercizio è sui complementi di luogo. Sapete riconoscerli?
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-77-i-complementi-di-luogo
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-06-08 17:16:36
                    [post_modified_gmt] => 2021-06-08 15:16:36
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18929
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 0
                    [filter] => raw
                )

            [5] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18927
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-05-18 18:03:56
                    [post_date_gmt] => 2021-05-18 16:03:56
                    [post_content] => Vediamo come ve la cavate con questo esercizio sui verbi e sulle locuzioni verbali che contengono il pronome la.

Ripassiamoli qui: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/05/06/farla-franca-dirla-tutta-saperla-lunga-quando-il-pronome-la-fa-parte-del-verbo/

 
                    [post_title] => Test 77- Quando il pronome "la" fa parte del verbo
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-77-quando-il-pronome-la-fa-parte-del-verbo
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-05-20 11:04:54
                    [post_modified_gmt] => 2021-05-20 09:04:54
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18927
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 2
                    [filter] => raw
                )

            [6] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18894
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-05-13 10:18:28
                    [post_date_gmt] => 2021-05-13 08:18:28
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, il complemento di moto per luogo risponde alla domanda per dove? Vediamo insieme come si usa.

Buona lettura!

Prof. Anna

Dopo aver conosciuto gli altri complementi di luogo:

https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/02/04/i-complementi-di-luogo-stato-in-luogo/

https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/03/04/i-complementi-di-luogo-moto-a-luogo/

https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/04/08/i-complementi-di-luogo-moto-da-luogo/

l'ultimo complemento di luogo che studiamo insieme è il moto per luogo.

COSA ESPRIME

Il complemento di moto per luogo indica il luogo reale o figurato attraverso il quale qualcuno o qualcosa passa o si muove.

COME SI FORMA

Nella gran parte dei casi dipende da verbi o altre espressioni che indicano movimento, passaggio, attraversamento, transito, valico: correre, fuggire, passare, transitare, passaggio, fuga, cammino e simili (la fuga attraverso il bosco).

Può essere introdotto da:

COLLOCAZIONE DEL COMPLEMENTO DI LUOGO

Il complemento di luogo dà informazioni per quanto riguarda l'intero contenuto della frase, ciò gli consente di occupare nella frase un posto a seconda del rilievo che chi parla intende dargli o che è richiesto dal significato generale:

RICORDA

                    [post_title] => I complementi di luogo: moto per luogo
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, il complemento di moto per luogo risponde alla domanda per dove? Vediamo insieme come si usa.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => i-complementi-di-luogo-moto-per-luogo
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-06-01 10:22:56
                    [post_modified_gmt] => 2021-06-01 08:22:56
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18894
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 5
                    [filter] => raw
                )

            [7] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18875
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-05-06 10:19:19
                    [post_date_gmt] => 2021-05-06 08:19:19
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, in italiano ci sono verbi e locuzioni verbali che contengono il pronome la. Vediamo quali sono e cosa significano.

Buona lettura!

Prof. Anna

Ci sono alcune forme e locuzioni verbali che contengono il pronome atono la, in questi casi, dal punto di vista del significato, la può rinviare a un oggetto indeterminato, ad esempio cosa, questione, faccenda e simili.

Vediamone insieme il significato:

Lo stesso uso del pronome è presente in alcuni proverbi:

                    [post_title] => Farla franca, dirla tutta, saperla lunga: quando il pronome "la" fa parte del verbo
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, in italiano ci sono verbi e locuzioni verbali che contengono il pronome "la" . Vediamo quali sono e cosa significano.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => farla-franca-dirla-tutta-saperla-lunga-quando-il-pronome-la-fa-parte-del-verbo
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-06-08 18:54:54
                    [post_modified_gmt] => 2021-06-08 16:54:54
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18875
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 8
                    [filter] => raw
                )

            [8] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18843
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-04-29 11:56:17
                    [post_date_gmt] => 2021-04-29 09:56:17
                    [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo come si formano e cosa esprimono le proposizioni avversative.

Buona lettura!

Prof. Anna

Nell'analisi del periodo le proposizioni avversative possono essere coordinate o subordinate.

COORDINATE

La coordinazione avversativa segnala un contrasto tra le circostanze espresse nelle due proposizioni. Sono introdotte da ma, però, tuttavia, eppure: ci conosciamo poco ma siamo già molto amici; sto meglio, però non me la sento di uscire.

SUBORDINATE

Le avversative esplicite  esprimono un fatto o una situazione in contrasto con quanto si dice nella reggente, possono essere introdotte da:

Le avversative implicite hanno il verbo all'infinito preceduto da:

ALCUNI APPROFONDIMENTI

COLLOCAZIONE DELLE AVVERSATIVE

Di solito quello che viene detto nella proposizione avversativa tende a essere evidenziato, per questo motivo viene spesso collocata prima delle proposizione reggente, o si interpone, mentre è meno frequente collocarla dopo la reggente: anziché partire, resterò; Luca, invece di partire, resterà; parte mentre dovrebbe restare.

 
                    [post_title] => La frase complessa: le proposizioni avversative
                    [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, oggi vedremo come si formano e cosa esprimono le proposizioni avversative.
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => la-frase-complessa-le-proposizioni-avversative
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-05-18 10:10:51
                    [post_modified_gmt] => 2021-05-18 08:10:51
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18843
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 1
                    [filter] => raw
                )

            [9] => WP_Post Object
                (
                    [ID] => 18772
                    [post_author] => 3
                    [post_date] => 2021-04-22 10:21:01
                    [post_date_gmt] => 2021-04-22 08:21:01
                    [post_content] => Restiamo concentrati e affrontiamo quest'ultimo esercizio sull'uso di rimanere e restare.

Per un ripasso: https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2021/04/15/rimanere-o-restare/
                    [post_title] => Test 76- Rimanere o restare?
                    [post_excerpt] => 
                    [post_status] => publish
                    [comment_status] => open
                    [ping_status] => open
                    [post_password] => 
                    [post_name] => test-76-rimanere-o-restare
                    [to_ping] => 
                    [pinged] => 
                    [post_modified] => 2021-04-22 10:21:01
                    [post_modified_gmt] => 2021-04-22 08:21:01
                    [post_content_filtered] => 
                    [post_parent] => 0
                    [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=18772
                    [menu_order] => 0
                    [post_type] => benvenuti
                    [post_mime_type] => 
                    [comment_count] => 0
                    [filter] => raw
                )

        )

    [post_count] => 10
    [current_post] => -1
    [in_the_loop] => 
    [post] => WP_Post Object
        (
            [ID] => 19008
            [post_author] => 3
            [post_date] => 2021-06-10 11:50:20
            [post_date_gmt] => 2021-06-10 09:50:20
            [post_content] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, ci sono molte espressioni che contengono il numero zero. Vediamole insieme.

Buona lettura!

Prof. Anna

La parola italiana zero deriva dal latino medievale zĕphyrum, adattamento dell’arabo ifr (nulla, zero) calco del sanscrito śūnyá (vuoto e poi zero). È rappresentato dal simbolo 0 nella numerazione araba, indica la mancanza di ogni valore, posto a destra di qualsiasi numero, ne indica la moltiplicazione per dieci, e, posto a sinistra, la divisione per dieci.

Nei testi questo numero si scrive generalmente in lettere e compare in alcune espressioni e modi di dire:

            [post_title] => Espressioni con il numero zero
            [post_excerpt] => Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, ci sono molte espressioni che contengono il numero zero. Vediamole insieme.
            [post_status] => publish
            [comment_status] => open
            [ping_status] => open
            [post_password] => 
            [post_name] => espressioni-con-il-numero-zero
            [to_ping] => 
            [pinged] => 
            [post_modified] => 2021-06-17 13:49:44
            [post_modified_gmt] => 2021-06-17 11:49:44
            [post_content_filtered] => 
            [post_parent] => 0
            [guid] => https://aulalingue.scuola.zanichelli.it/?post_type=benvenuti&p=19008
            [menu_order] => 0
            [post_type] => benvenuti
            [post_mime_type] => 
            [comment_count] => 2
            [filter] => raw
        )

    [comment_count] => 0
    [current_comment] => -1
    [found_posts] => 754
    [max_num_pages] => 76
    [max_num_comment_pages] => 0
    [is_single] => 
    [is_preview] => 
    [is_page] => 
    [is_archive] => 1
    [is_date] => 
    [is_year] => 
    [is_month] => 
    [is_day] => 
    [is_time] => 
    [is_author] => 
    [is_category] => 
    [is_tag] => 
    [is_tax] => 
    [is_search] => 
    [is_feed] => 
    [is_comment_feed] => 
    [is_trackback] => 
    [is_home] => 
    [is_privacy_policy] => 
    [is_404] => 
    [is_embed] => 
    [is_paged] => 
    [is_admin] => 
    [is_attachment] => 
    [is_singular] => 
    [is_robots] => 
    [is_favicon] => 
    [is_posts_page] => 
    [is_post_type_archive] => 1
    [query_vars_hash:WP_Query:private] => cdfc2ce843263e05e8b7db57f77c4f15
    [query_vars_changed:WP_Query:private] => 
    [thumbnails_cached] => 
    [stopwords:WP_Query:private] => 
    [compat_fields:WP_Query:private] => Array
        (
            [0] => query_vars_hash
            [1] => query_vars_changed
        )

    [compat_methods:WP_Query:private] => Array
        (
            [0] => init_query_flags
            [1] => parse_tax_query
        )

)
Archivi: Benvenuti - Intercultura blog | Zanichelli Aula di lingue
In Evidenza