Espressioni con la parola “punto”

Prof. Anna
espressioni idiomatiche,   La lingua italiana,   Lessico

Care lettrici e cari lettori di Intercultura blog, questa settimana amplieremo il nostro vocabolario con le numerose espressioni formate con la parola “punto”, forse alcune le avete già sentite e altre vi risulteranno nuove, ma sono tutte espressioni molto comuni.

Buona lettura!

Prof. Anna

Vediamo insieme alcune espressioni che contengono la parola “punto”, il loro significato e alcuni esempi sull’uso.

di punto in bianco→ all’improvviso, a un tratto, inaspettatamente: stavamo cenando e, di punto in bianco, Marco si è alzato da tavola e se n’è andato;

di tutto punto → completamente, con molta cura, in modo impeccabile: la tavola era apparecchiata di tutto punto;

a buon punto → in fase avanzata: i lavori di ristrutturazione della nostra casa sono a buon punto, tra non molto potremo trasferirci;

essere sul punto di fare qualcosa→ essere in procinto di fare qualcosa, stare per fare qualcosa: questo film è talmente noioso che sono sul punto di addormetarmi;

punto e basta! → esclamazione che si usa per metter fine a una discussione, imponendo con forza la propria opinione: non voglio più vederti, punto e basta!;

fare il punto (della situazione) → definire, chiarire i vari aspetti di una situazione, analizzarla per stabilire in che fase si trova o quali conclusioni si possono trarre: ormai sono mesi che lavoriamo a questo proggetto, è ora di fare il punto della situazione;

venire, arrivare al punto → affrontare l’essenziale, evitando giri di parole: coraggio signori, arriviamo al punto, sono ore che discutiamo e ormai non c’è più tempo;

questo è il punto → questo è l’aspetto più importante: io e te non andiamo più d’accordo, questo è il punto!

dare dei punti a qualcuno → superarlo di molto in qualcosa per merito e capacità: in matematica quel ragazzo dà dei punti a tutti i suoi compagni;

fino a un certo punto → parzialmente, non completamente, entro certi limiti: sono d’accordo con te fino a un certo punto;

trovarsi, essere, arrivare a un punto morto → trovarsi in una situazione da cui non si vede possibilità di uscita, essere in una fase di stasi: la discussione è arrivata a un punto morto, forse dovremmo fare una pausa e riaggiornarci più tardi.

Seleziona la risposta corretta fra le opzioni disponibili. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio": vedrai le risposte giuste evidenziate in verde e quelle sbagliate in rosso.

1- Il romanzo che sto scrivendo è , tra pochi mesi sarà finito e lo potrai leggere. 2- Era una splendida giornata di sole poi ha cominciato a piovere. 3- Credo che sia arrivato il momento di e capire cosa c'è che non va. 4- Marco e Lisa sono in crisi, temo che siano di lasciarsi. 5- Questa è la mia opinione e non la cambio, 6- Per uscire a cena con Maria, Luca si è vestito . 7- La cura a cui mi sono sottoposta è stata efficace solo , infatti non sono ancora completamente guarita. 8- Quel corridore a tutti gli altri avversari. 9- Mi trovo della mia vita, non so più cosa fare. 10- Non fare giri di parole, al punto e affrontiamo il problema.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [18]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Rino scrive:

    9/10 …(Sul punto).
    Mezzo asinello!
    Alcune espressioni un po’ improprie:
    …”Ti posso dire una cosa”?
    Ma le cose si dicono?
    Grazie Prof. un Cordiale saluto.
    P.S. Ho mollato un po’ lo studio.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Rino, bentrovato!
      Sì, le cose si dicono e ti dico che nove frasi corrette su dieci è un buon risultato.
      A presto
      Prof. Anna

      • Rino scrive:

        Grazie Prof.
        Lei è incoraggiante.
        Buona Domenica.

  2. Rino scrive:

    Quando a scuola i ragazzi non vanno bene, e perché hanno bisogno di incoraggiamento, purtroppo non tutti i docenti lo comprendono, per cui gli stessi alunni si allontanano abbandonando gli studi.

  3. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Questa volta non ho commesso un errore e mi piace veramente. Ho una domanda: spesso sento i poliziotti dire “fermo” alle persone chi volono correre via, ma non ho mai visto questa forma grammaticale quando cerco questo verbo nella coniungazione dei verbi e perciò non capisco.
    Cari saluti dal Olanda e grazie mille gia per la sua spiegazione
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, “fermo” non è un verbo, ma un aggettivo (fermo, ferma, fermi, ferme) e, come dici tu, si può usare come intimazione a rimanere immobili: “fermo!”, “fermi!” (al maschile), “ferma!”, “ferme!” (al femminile).
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  4. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Questa volta non ho commessa un errore e mi piace veramente. Ora ho qualcosa da ciederLei, perché non capisco perché in un film, oppure una seria di poliziotti in tv sempre criedano alle crimminale in fugo: “fermo!”, mentre non ho trovato questa forma nella coniungazione del verbo.
    In anticipio Lei ringrazio la sua spiegazione con cordiali saluti dal Olanda
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Car Anita, ti faccio una correzione: “chiedono sempre ai criminali in fuga”.
      A presto
      Prof. Anna

      • Anita scrive:

        Cara Prof.ssa Anna,
        Lei ringrazio dalla cuore mia e il fatto che abbia scritto mio scorso commento in due è la causa che il mio IPad faccia strane cose recentamente. Il primo era via di punto bianco, dunque l’ho scritto di nuovo e così inaspettato anche è tornato. Ho creduto, che avesse paura per i poliziotti. 🙂 Ma mi ha dato l’opportunità migliorare che ho scritto nel mio primo. Percio trovo divertente che legga qualcosa tratto dei poliziotti nella sua prossimo lezione. Anche guarderò bene la suo correzione e spiegazione con piacere.
        Davanti mi piace raccontare che mia aiuta casolare trovo che so molto sulla lingua bella e interessata. A volta mi da improvvisamente un test, oppure rispondo giusto e non ho commesso un errore ancora. Credo che farà più difficile per la prossima volta; ma ne vedrò con fiducia. Con cari saluti dal Olanda
        Anita

  5. Rino scrive:

    Seduto su ua gelida panchia la cui panchina sembra invalidata
    pechè mancante di pezzi
    appoggiato ad un legno guardi i tuoi coetanei che
    a carte consumano le ultime monete.
    Vogliono ammazzare il tempo, cercando un raggio di sole
    che li riscaldano,
    Vi aspettavate di tutto ciò?
    avreste voluto trovarvi altrove
    impegnando il tempo in mansioni diverse.
    E’ vero vi manca qualcosa, qualcosa che la vita vi da’
    ma non la trovate, non potete ammazzare il tempo
    bruciandovi le vostre ultime monete.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Rino, grazie per aver condiviso con noi questi bei versi.
      A presto
      Prof. Anna

      • Rino scrive:

        Gent.ma Prof. Per capire:
        Perché belli?

        • Zanichelli Avatar

          Caro Rino, sembrano versi scritti col cuore.
          Un saluto
          Prof. Anna

  6. Rino scrive:

    Anita, senza togliere nulla alla Gent. ma Prof. Anna, noto in te notevoli miglioramenti di scrittura.
    Un saluto.

    • Anita scrive:

      Caro Rino,
      Mi sono sorpresa, come abbia un vocabolario italiano e ho in recenti mesi un’aiuta casolare, con chi parlo l’italiano, perché è un italiana, che mi piaccia. Ora è in vacanza in Germania per due settimane e mi manca un po’, perché non trovo qui molte persone chi purtroppo ne parlano. Mi sono anche accorgo che abbia migliorato scrivere l’italiano, mentre bisognero studiare di più sui alcune teme e stoffe, ma ne farò. Un saluto caro dal Olanda
      Anita

  7. Rino scrive:

    Quando spumeggi e ti schianti sulle pietre rocciose, sembri essere cattivo
    nel tuo deflusso ti ramifichi schivandole
    sei profumato, ma salato
    ti cercano soprattutto d’estate
    ti preferiscono caldo e tranquillo, ma non
    sempre lo sei
    non vorresti essere inquieto, non dipende da te
    ma da quel tuo odioso e furioso
    vento, che ti vorrebbe accarezzare, ma ti solleva
    a volte anche in modo molto pericoloso.
    Rimani comunque bellissimo profumato
    e azzurro, ai miei occhi, fantastico.

  8. Mi piaci. Sono principiante. Pochi commenti per ora.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anna Maria, benvemuta su Intercultura blog! Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna