Test 39 – La frase complessa: le interrogative indirette

Prof. Anna
congiuntivo,   grammatica,   La lingua italiana,   test,   Verbi

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, questa settimana ripasseremo gli argomenti trattati di recente sul blog. Questo primo esercizio è sulle proposizioni interrogative indirette,soprattutto sulla scelta dei modi e dei tempi verbali corretti, per ripassare questo argomento: www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/; www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/

Buon test!

Prof. Anna

Seleziona la risposta corretta fra le opzioni disponibili. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio": vedrai le risposte giuste evidenziate in verde e quelle sbagliate in rosso.

1- Gli domandò che cosa . 2- Dimmi perché Marco non venuto. 3- Sapevamo quanto questo viaggio importante per lui. 4- (per esprimere posteriorità) Non mi ricordavo dove andare. 5- Sono incerto . 6- Tutti abbiamo visto che cosa successo. 7- (per esprimere anteriorità) Chiederò loro quale film . 8- Io so qual la scelta migliore. 9- Sono stato informato le cose. 10- (per contemporaneità) Non capivo cosa in quel momento.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [9]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. gabriele scrive:

    ciao ragazzi e stato un piacere lavorare con voi, davvero ottimo, per questo vi do 5 stelle skill

  2. jana scrive:

    Gentile prof.,
    dopo vorrei sapere che tempo usare?

    Vorrei sapere se fosse possibile prendere un appuntamento con Voi
    Vorrei sapere se sia possibile prendere un appuntamento con Voi
    Vorrei sapere se è possibile prendere un appuntamento con Voi
    grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Jana, in questo caso puoi usare l’indicativo: “vorrei sapere se è possibile prendere un appuntamento”.
      A presto
      Prof. Anna

      • jana scrive:

        Grazie tante,
        vorrei sapere se gli altri due esempi con il congiuntivo vanno anche bene.
        Grazie mille gia’ in anticipo

        • Zanichelli Avatar

          Cara Jana, va bene quella con il congiuntivo presente.
          A presto
          Prof. Anna

  3. questo blog è, per me, una piacevole scoperta. Un saluto alla prof. Anna

    • Zanichelli Avatar

      Cara Annamaria, benvenuta su Intercultura blog!
      A presto
      Prof. Anna

  4. Buonasera Prof.Anna, sarebbe possibile avere qualche chiarimento sul corretto utilizzo di queste frasi: voglio una persona che mi stimi. In questo caso devo usare il congiuntivo anche se mi riferisco a una persona precisa, che ho la certezza che mi stimi? A tal proposito, con ho la certezza è più idoneo usare indicativo o congiuntivo, come io prediligo?
    Voglio sapere se ha finito è proponibile anche con se abbia finito?
    Volevo chiederle se la mia presenza è necessaria. In questo caso è corretto pure dire se la mia presenza sia e fosse necessaria?
    Volevo chiederle se avesse ricevuto un riscontro positivo. Questa frase è proponibile anche con se abbia ricevuto?
    Vorrei sapere se domani possa passare a prendermi e infine vorrei capire che cosa ci faccia qui mia zia?
    Volevo sapere che cosa avesse detto può andare anche con abbia detto?
    Insomma vorrei sapere qual’è la forma migliore in questi casi e anche, diciamo cos’, le eventuali possibili alternative. Cordiali saluti e alla prossima.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Stefano, nella frase “voglio una persona che mi stimi” usiamo il congiuntivo perché ha un valore finale (http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2013/03/14/il-congiuntivo-nelle-frasi-relative/), le frasi “voglio sapere se ha finito” o “voglio sapere se abbia finito” sono entrambe corrette perché le interrogative indirette possono avere sia l’indicativo sia il congiuntivo, anche per quanto riguarda la frase seguente, è corretto il congiuntivo imperfetto perché dipende da un verbo al passato, è corretta la frase “volevo sapere se avesse ricevuto” perché la reggente è al passato, sono corrette le frsi “vorrei sapere se domani può-potrà-possa”, sono corrette “vorrei capire cosa ci fa-faccia qui mia zia”, “volevo sapere cosa avesse detto” (perché abbiamo la reggente al passato). Nell’articolo troverai tutte le possibilità sulla corretta scelta dei tempi verbali. Attenzione: si scrive “qual è”. Un saluto Prof. Anna