Test 37 – A o IN?

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   Le preposizioni,   test

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, questa settimana la dedichiamo al ripasso degli argomenti trattati di recente sul blog. Nel seguente esercizio dovrete scegliere la preposizione giusta da usare, per ripassare l’uso di A e IN vi consiglio questo articolo: www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/

Buon test!

Prof. Anna

Seleziona la risposta corretta fra le opzioni disponibili. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio": vedrai le risposte giuste evidenziate in verde e quelle sbagliate in rosso.

1- mare vivono i pesci e molte altre creature. 2- La cena è tavola. 3- Ci vediamo casa tua otto. 4- Non sono mai stato Giappone. 5- Che film hai visto cinema? 6- Marisa cucina delle ottime tagliatelle ragù. 7- Oggi rimango ufficio fino alle tre. 8- Stiamo organizzando un viaggio Cuba. 9- La nostra casa mare è due passi dalla spiaggia. 10- Ho fatto l'università Firenze poi mi sono trasferita Stati Uniti.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [15]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Anche questa volta ho scelto tuttele domande corrette, perché ho pensato, che dovrebbe essere qualcosa con le frase 5º e 8º. Infatto devo sedere in cinema per videre un film, ma ho scelto per l’altra soluzione, ma adesso ho un dubbio. Con la 8º frase, penso che non siamo ancora in Cuba, ma se ci andrò domani, devo dire:” domani andrò in Cuba”. Con questi due casi sono a posteriori in confusione e vorrei una spiegato da Lei e vi tutti saluto cordiali dall’Olanda
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, diciamo “nel cinema” solo per specificare che qualcosa si trova all’interno del cinema, per esempio “nel cinema vicino a casa mia ci sono delle poltrone molto comode” mentre si dice “andiamo al cinema” oppure “quale film hai visto al cinema?”, mentre con “Cuba” usiamo sempre “a” perché è considerata un’isola non tanto grande.
      Un saluto
      Prof. Anna

  2. caterina scrive:

    aiuta molto e anche molto facile

  3. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Grazie mille per le sue spiegazione; ora sono miei dubbi scomparsi “come neve in fronte del sole” questa è anche un espressione idiomatiche ollandese, che significa in questo senso, che miei dubbi siano solfati veramente presto. Ho tradotto direttamente in’Italiano e con piacere convido queste cose con voi tutti.
    Con saluti cordiali dall’Olanda
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, anche in italiano si dice “si sono sciolti (non “solfati”) come neve al sole”.
      A presto
      Prof. Anna

  4. Maria scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Mi chiamo Maria e ho grande difficolta a commentare gli aforismi, i proverbi che sono parte degli esami di GELI 5. Alcune volte il messaggio di un citazione e chiaro ma altre volte e controversio.Alcuni esaminatori non accettano l’ambiguitita di un citazione. Di solito assumono che il canditato non abbia capito il aforismo. Come possiamo commentare un citazione senza correre il rischio di essere fuori tema? ?n altre parole come possiamo spiegare il significato di un citazione controversio oppure proverbio senza correre il rischio di non capirlo. Ad esempio la frase di Marcel Achard :”La cosa piu deliziosa non e non aver nulla da fare;e aver qualcosa da fare, e non farla”. So che i commenti oggi devono essere sulle preposizioni ma non ho trovato un altro archivio del suo sito sugli aforismi o proverbi i quali sono parte degli esami orali di CELI 5.
    Aspettando la Sua risposta La porgo distinti saluti.
    Maria

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, non so se ho capito bene la tua domanda, prova a spiegarmi tu con parole tue il significato della citazione che mi proponi, così posso capire meglio e nella pratica quali sono i tuoi dubbi oppure puoi farmi un esempio di quella parte dell’esame che riguarda gli aforismi.
      Un saluto
      Prof. Anna

  5. Xinyue scrive:

    Cara prof.Anna,non so come si distingue la situazione che si usa l’articolo determinativo davanti ad un sostantivo in una frase e la situazione che si usa la preposizione davanti ad un sostantivo in una frase,mi può aiutarmi a distinguerle?Siccome sono una straniera e voglio parlare bene la lingua italiana,se ci sarebbero gli errori grammaticali in quello che ho scritto,ovviamente sono conclusi anche quegli errori sulla punteggiatura,vi prego di correggerli,grazie mille!!

  6. Xinyue scrive:

    Cara prof.Anna,non so come si distingue la situazione che si usa l’articolo determinativo davanti ad un sostantivo in una frase e la situazione che si usa la preposizione davanti ad un sostantivo in una frase,cioè la confusione tra il complemento diretto e il complemento indiretto,può aiutarmi a distinguerle?Siccome sono una straniera e voglio parlare bene la lingua italiana,se ci sarebbero gli errori grammaticali in quello che ho scritto,ovviamente sono conclusi anche quegli errori sulla punteggiatura,vi prego di correggerli,grazie mille!!

  7. Cara Prof. Anna, Buoanasera!!

    Grazie per la Sua risposta!! Per cortesia accetta Le mie scuse per non scriverLa da molto tempo a causa dei problemi personali. Per quanto riguarda la citazione di Marcel Achard “La cosa piu deliziosa non e nulla da fare, ma aver qualcosa da fare e non farla” ho detto alla esaminatrice che “Alcune persone hanno bisogno di fare programmi anche se a volte non realizarli per molto tempo”. Quella era la mia spiegazione. Poi la esaminatrice che non era soddisfata dalla mia risposta, mi ha dato una foto con un uomo che stava sdraiato in un amaca e sopra la foto era la citazione di Marcel Achard e mi ha chiesto:”Quell uomo ti sembra che fa qualcosa?”. Ho risposto:”Si,sta sognando”. In quel momento la prova orale era finita.

    Aspettando la Sua risposta, La porgo distinti saluti.

    Maria

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, bentrovata! Una correzione alla tua frase: “alcune persone hanno bisogno di fare programmi anche se a volte non li realizzano per molto tempo”. La risposta “sì, sta sognando” mi sembra brillante e spiritosa. Spero che la prova sia andata bene.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  8. Cara Professoressa Anna,
    non sono sicuro quando si usa la preoposizione semplice o la preposizione articolata. Come si distingue tra entrambi. Vi prego di spiegarmi. Grazie tanto. Harli.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Harli, purtroppo non c’è una regola valida per tutti i casi, solitamente troviamo la preposizione articolata, in quanto i nomi sono preceduti dall’articolo che poi forma la preposizione articolata; per quei nomi che invece sono preceduti dalla preposizione semplice in presenza di un complemento di specificazione o un aggettivo dopo il nome a cui si riferisce la preposizione troveremo la preposizione articolata: “vado in ufficio”, “vado nell’ufficio del mio collega”, “le chiavi sono in macchina”, “le chiavi sono nella macchina nuova”, “sono in banca”, “sono nella banca in fondo alla strada”. In questo articolo potrai trovare alcuni nomi che vogliono la preposizione semplice -in- se non sono seguiti da aggettivo o complemento: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=385.
      Un saluto
      Prof. Anna