Espressioni idiomatiche con la parola "bocca"

Prof. Anna
espressioni idiomatiche,   La lingua italiana,   Lessico

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, oggi vedremo alcune espressioni idiomatiche formate dalla parola "bocca", conoscere e capire questo tipo di espressioni è molto importante sia per comprendere che per comunicare, come sapete infatti vengono usate molto spesso nella lingua parlata.

Buona lettura!

Prof. Anna

Vediamo dunque alcune espressioni idiomatiche che contengono la parola "bocca" e il loro significato:

a bocca asciutta → restare senza niente, nonostante le premesse favorevoli, rimanere insoddisfatti e delusi: "speravo mi chiamassero per quel posto di lavoro e invece sono rimasto a bocca asciutta";

essere sulla bocca di tutti → essere oggetto di un pettegolezzo, fare parlare di sé, in senso solitamente negativo; avvenimento noto a tutti: "non sai che Marco e Lucia hanno divorziato? Eppure è sulla bocca di tutti!";

restare a bocca aperta → essere sorpresi o meravigliati tanto da non riuscire a parlare, anche essere stupiti o in ammirazione di qualcosa: "tutti siamo rimasti a bocca aperta quando abbiamo visto quel tramonto meraviglioso";

essere di bocca buona → mangiare di tutto, in senso figurato accontentarsi facilmente: "per fortuna mio figlio è di bocca buona, mangia di gusto tutto quello che gli preparo";

rifarsi la bocca → togliere un sapore sgradevole mangiando qualcosa di buono, in senso figurato cancellare una cattiva impressione con qualcosa di piacevole: "dopo quella cena disgustosa ci siamo rifatti la bocca con un buon gelato";

cucirsi la bocca-tapparsi la bocca → non parlare, soprattutto nel senso di mantenere un segreto: "mi raccomando, cuciti la bocca, quello che ti ho detto non deve saperlo nessuno!";

mettere in bocca a qualcuno → attribuire a qualcuno un’affermazione, un giudizio: "non mi mettere in bocca cose che non ho mai detto";

far venire l’acquolina in bocca → solleticare l’appetito, far nascere il desiderio di qualcosa: "il profumo che viene dalla cucina mi fa venire l’acquolina in bocca";

storcere la bocca → fare smorfie per disgusto, rabbia, per mostrare disapprovazione: "quando gli ho detto che me sarei andata, ha storto la bocca";

rubare le parole di bocca → dire esattamente quello che pensa un altro, anticipare qualcuno in quello che vuole esprimere;

avere molte bocche da sfamare → avere molte persona e cui provvedere, di solito una famiglia numerosa, si usa di solito in riferimento a chi è in condizioni economiche precarie tanto da fare fatica a provvedere alle necessità materiali della propria famiglia: "Marco non guadagna abbastanza e ha molte bocche da sfamare".

 

 

 

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Scegli la frase corretta:
    • Il vino che abbiamo ordinato non era buono, per fortuna ci siamo rifatti la bocca con l'ottimo dessert.
    • Il vino che abbiamo ordinato non era buono, per fortuna abbiamo storto la bocca con l'ottimo dessert.
  2. Scegli la frase corretta:
    • Siamo tutti rimasti a bocca asciutta quando abbiamo visto la Cappella Sistina.
    • Siamo tutti rimasti a bocca aperta quando abbiamo visto la Cappella Sistina.
  3. Scegli la frase corretta:
    • La mia famiglia è molto numerosa e quindi eravamo sulla bocca di tutti, per questo i miei genitori lavoravano tutto il giorno.
    • La mia famiglia è molto numerosa e quindi c'erano molte bocche da sfamare, per questo i miei genitori lavoravano tutto il giorno.
  4. Scegli la frase corretta:
    • Pensavo che ti saresti ricordata del mio compleanno e che mi avresti fatto un regalo, invece sono rimasto a bocca asciutta.
    • Pensavo che ti saresti ricordata del mio compleanno e che mi avresti fatto un regalo, invece sono rimasto di bocca buona.
  5. Scegli la frase corretta:
    • Marta mi ha dato una notizia che non sa ancora nessuno, ma in questi casi è meglio rifarsi la bocca.
    • Marta mi ha dato una notizia che non sa ancora nessuno, ma in questi casi è meglio cucirsi la bocca.
  6. Scegli la frase corretta:
    • Il comportamento impulsivo di Luca ha fatto storcere la bocca a tutti.
    • Il comportamento impulsivo di Luca ha fatto venire l'acquolina in bocca a tutti.
  7. Scegli la frase corretta:
    • Invitarti a pranzo è un piacere, me l'avevano detto che sei di bocca buona!
    • Invitarti a pranzo è un piacere, me l'avevano detto che hai la bocca buona!
  8. Scegli la frase corretta:
    • La notizia della tua partenza è sulla bocca di tutti ormai.
    • La notizia della tua partenza è nella bocca di tutti ormai.
  9. Scegli la frase corretta:
    • Volevo dire la stessa cosa, mi hai messo in bocca le parole!
    • Volevo dire la stessa cosa, mi hai rubato le parole di bocca!
  10. Scegli la frase corretta:
    • Il solo pensiero della cena di stasera mi fa venire l'acquolina in bocca!
    • Il solo pensiero della cena di stasera mi fa l'acquolina nella bocca!

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [27]

Rispondi a andree Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. elena scrive:

    Buongiorno Professoressa .La ritrovo con gran piacere e il suo esercizio su” bocca” è molto interessante per i “miei allievi” nonni e nonne ! del terzo età. Non si dice :”torcere la bocca?” l’ho sentito parecchie volte a Padova dove andavo spesso con le mie allieve quando ero in attività. Grazie mille . Elena

    • Zanichelli Avatar

      Cara Elena, si può dire anche “torcere la bocca”.
      A presto
      Prof. Anna

  2. andree scrive:

    Grazie! L’appuntamento con questo sito è sempre un grande piacere.

  3. Cara Prof. Anna!
    L’ESERCIZIO QUE ORA HO FATTO ERA MOLTISSIMO INTERSSANTE.
    Abbraccio e grazie,
    Zilba.

  4. Ana scrive:

    Cara professoressa

    Mi può dire dove posso trovare tutte le locuzioni verbali con i verbo prendere e dare. Ho una tesina da scrivere (questi locuzioni e i loro equivalenti nella mia madrelingua) ma non so se c’è una lista in italiano con tutte le locuzioni con questi due verbi?
    Quando cerco nel dizionario le locuzioni faccio tanti sbagli perché non so riconoscere che cosa è la locuzione, che cosa è modo di dire, che cosa è proverbio e che cosa è solo un esempio.

    Grazie mille.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Ana, la lista più esauriente la puoi trovare sul dizionario, anche un modo di dire è una locuzione (ovvero unità lessicale costituita da due o più parole).
      A presto
      Prof. Anna

  5. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Questa volta ho fatto tutte le frase corrette, che mi piace perché sono ancora in forma.
    In olandese abbiamo molto espressioni stessi e con stessi significati e anche parole.
    Invece essendo rimasto a bocca asciutta, siamo in olandese rimasti con i mani vuoti ed se siamo sorpresi in modo positivo o negativo, abbiamo la bocca piena con i denti. Rimanere i bocci chiusi, vuole dire che non possono dire niente. Se qualunque non è caduto sulla bocca sua, vuole dire che questa persona sa di parlare fuori le situazione difficile. Ho tradutto queste frase in italiano.
    A proposito; Non devo cambiare il mio indirizzo del email, perché sia un’altro indirizzo email di cui uso per queste lessione. Con saluti cordiali dal Olanda
    Anita
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, grazie per il tuo contributo! Anche in italiano si dice “rimanere a mani vuote”.
      A presto
      Prof. Anna

  6. nunzia scrive:

    1 Non aspettai (a scendere) o di scendere?
    2 Mentre si sarebbe accorta di tutto e (avrebbe chiamato) le guardie o avesse chiamato le guardie?
    3 (mi avevo) o mi ero mangiato tutte le unghie?
    4 (lo ha guarito?) o l’ha guarito?
    5 il suo sguardo faceva capire quando era confuso o (fosse confuso) ?
    6 non era disprezzato ai loro occhi come lo (ero io) o lo fossi io?
    7 si capiva quando era o (fosse turbato)?
    8 qualsiasi (sia) o è il motivo?
    9 a ardere o (ad ardere?)
    10 provando (ad acciuffare) o di acciuffare qualcuno?
    11 ci aveva (derubato) o derubati?
    12 sei sicuro che (fosse lui) o era lui?
    13 provando (a incoraggiarmi) o di incoraggiarmi?
    14 non aspettò (a prendermi) o di prendermi sotto il o(al) braccio ?
    15 (dei strani) o degli strani versi?
    16 aveva l’espressione di chi(non voleva)o non volesse più soffrire?
    Prof Anna perché ho ancora tutti questi dubbi.. mi aiuti la pregoooo!!!per me quelle tra parentesi sono le corrette…spero che non mi sbagli…invece le altre non ho idea…mi aiuti la prego?

    si può dire poi:
    Avevo dormito senza coperte ma crebbi che anche senza di queste non avrebbe fatto la differenza.

    Era come svegliarsi al mattino e non trovare una tazza di latte. A pensare che eravamo entrati in questo giro proprio per questa.

    queste e questa sono corrette?

    grazie in anticipo

    • Zanichelli Avatar

      Cara Nunzia:
      1 Non aspettai a scendere.
      2 Mentre si sarebbe accorta di tutto e (avrebbe chiamato) le guardie o avesse chiamato le guardie? -non capisco questo periodo, non c’è la frase principale.
      3 Mi ero mangiato tutte le unghie.
      4 l’ha guarito.
      5 il suo sguardo faceva capire quando era confuso o fosse confuso (sono corrette entrambe)
      6 non era disprezzato ai loro occhi come lo ero io.
      7 si capiva quando era o fosse turbato (corrette entrambe).
      8 qualsiasi sia il motivo.
      9 ad ardere.
      10 provando ad acciuffare qualcuno.
      11 ci aveva derubato – derubati (sono corrette entrambe).
      12 sei sicuro che fosse lui?
      13 provando a incoraggiarmi.
      14 non aspettò a prendermi sotto braccio.
      15 degli strani versi.
      16 aveva l’espressione di chi non voleva o non volesse più soffrire (corrette entrambe)
      17Avevo dormito senza coperte ma credevo che anche senza di queste non ci sarebbe stata differenza.
      18Era come svegliarsi al mattino e non trovare una tazza di latte. A pensare che eravamo entrati in questo giro proprio per questa. -non capisco bene il significato questo periodo, a cosa si riferisce “questa”.
      Ti consiglio questo articolo sull’uso delle ppreposizioni prima di u verbo all’infinito.
      A presto
      Prof. Anna
      Prof. Anna

  7. maria scrive:

    In Olanda ci sono quasi le stesse espressione dunque non era difficile ma piùttosto piacevole. Grazie Prof Anna.

  8. esercizio eccellente. ci voleva proprio un bel ripasso.
    Grazie

  9. Graham scrive:

    Le è sfuggito un refuso, “bocche” al posto di “bocce”

    • Zanichelli Avatar

      Caro Graham, grazie per la segnalazione.
      A presto
      Prof. Anna

  10. Graham scrive:

    Anche domanda 1, “con” l’ottimo

  11. Marijana scrive:

    Salve,
    Adesso cambio l’argomento ma mi potrebbe chiarire la domanda 4. Perché dopo”pensavo” non va congiuntivo passato? Allora si può utilizzare Il condizionale dopo il verbo pensare? Grazie per la sua risposta.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marijana, usiamo il condizionale passato dopo il verbo “pensare” all’omperfetto per esprimere posteriorità, ovvero che l’azione espressa dalla subordinata è posteriore a quella espressa dalla reggente, per approfondire ti consiglio di leggere questo articolo: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4258
      A presto
      Prof. Anna

  12. ron scrive:

    come si dice per favore
    domain e’ natale hai ricordato di comprare un regalo
    o ti sei ricordato di comprare un regalo

    I tuoi figli vanno dalla zia caterina o da zia caterina
    grazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Ron, è corretto “ti sei ricordato di…” e “da zia Caterina”, ma “dalla zia Caterina” si può usare in contesti familiari.
      A presto
      Prof. Anna

  13. nunzia scrive:

    Grazie prof Anna…grazie tanto per il grande aiuto.
    Adesso cerco di essere più chiara sulle frasi che non ha capito:
    Era come svegliarsi al mattino e non trovare a tavola una tazza calda di latte. A pensare che molti di noi eravamo entrati in questo giro proprio per questa. (Cioè per la tazza di latte)quindi posso dire “per questa” ?

    ho rischiato molto e tu potevi scappare via mentre la badante si sarebbe accorta e avrebbe chiamato le guardie.(ho fatto bene a non mettere il congiuntivo?)

    Come non avrebbe mai fatto nessuno aveva spezzato il pane in due(ci vuole il congiuntivo?)

    prof anna poi le due frasi che lei mi ha corretto volevo sapere se era giusto usare la parola “quando” invece di” quanto”
    Esemp:
    1 Il suo sguardo faceva capire quando (o quanto)era confuso

    2 si capiva quando(o quanto) fosse turbato

    Cordiali saluti e grazie di cuore.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Nunzia, è corretto usare “questa” se ti riferisci alla “tazza” anche se non capisco bene il senso del periodo, comunque ti faccio alcune correzioni: “Era come svegliarsi al mattino e non trovare a tavola una tazza calda di latte, e pensare che molti di noi erano entrati in questo giro proprio per questa” la frase successiva è corretta, nelle frasi 1 e 2 è meglio usare “quanto”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  14. Cara Prof.ssa Anna..
    Io sono da Turchia, sto vivendo in Canada… avevo studiato La letteratura Italaiana nell”universita di Ankara”.
    Pero non ho trovato l’oppurtinita di usare, parlare, scrivere la lingua italiana per lunghi anni…
    oggi ho voluto cercare parole idiomatiche sull”internet e per caso ho trovato il suo sito.
    Mi e piaciuto tanto… penso di continuare a visitare il suo sito regolamente ogni giorno.
    Io adoro la lingua italiana.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Ferit, benvenuto su Intercultura blog!
      Attenzione, è corretto dire: “io vengo dalla Turchia” oppure “io sono turco”.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  15. Arturo scrive:

    Un’altra espressione idiomatiche con la parola “bocca” è
    “Acqua in bocca”, penso che vuole dire Silenzio! Non te ne parlare!
    È giusto?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Arturo, è giusto, significa “non ne parlare”.
      A presto
      Prof. Anna

  16. Nilda scrive:

    Cara Prof.Anna:
    é vero que tutto sta bene??? non vedo nessuna correzione!! ho fatto tutte le frase corrette…mi é piaciuto molte fare questo compito…

    .cara prof.Anna : abraccio e grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Nilda, molto bene, ottimo risultato!
      A presto
      Prof. Anna