Espressioni idiomatiche con la parola "mano"

Prof. Anna
espressioni idiomatiche,   La lingua italiana,   Lessico

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, oggi vedremo insieme alcune espressioni idiomatiche che contengono la parola "mano". Come sappiamo la lingua italiana, come tutte le lingue, è molto ricca di queste espressioni che spesso non sono traducibili letteralmente, ma hanno un valore figurato che a prima vista non è facile da cogliere.

Buona lettura!

Prof. Anna

Più la parola è comune, come appunto "mano", più numerose saranno le espressioni che la contengono.

Vediamone alcune:

mettere la mano sul fuoco: essere assolutamenti certi di qualcosa: vedrai che Luca e Marta si sposeranno presto, ci metto la mano sul fuoco;

avere le mani bucate: avere la tendenza a spendere molti soldi, di solito in spese inutili, come se si avessero appunto le mani piene di buchi e che quindi non riescono a trattenere il denaro: so di avere le mani bucate e per questo quando vado a fare shopping non mi porto mai dietro molti soldi;

chiedere la mano di una donna: chederla in sposa; fare una proposta di matrimonio;

di prima mano: indica qualcosa di nuovo, mai usato da altri; riferito a una notizia: che proviene direttamente dalla fonte: ho delle notizie di prima mano sugli ultimi sviluppi della situazione politica;

di seconda mano: indica qualcosa di non nuovo, usato: Maria ha comprato un’auto di seconda mano che sembra nuova a un prezzo molto conveniente;

mettersi le mani nei capelli: manifestare disperazione, esasperazione, impotenza di fronte a una situazione, come se ci si volesse strappare i capelli per sfogarsi; viene usata anche in modo ironico o scherzoso: quando sono entrata in casa e ho visto la confusione che avevano lasciato, mi sono messa le mani nei capelli!

mangiarsi le mani; mordersi le mani: provare rabbia per aver perso un’occasione buona, o per un comportamento sbagliato: mi mangio ancora le mani per non essere andata a quel colloquio di lavoro!

avere le mani legate: non potere agire liberamente, non avere la possibilità di intervenire in una situazione: vorrei aiutarti a ottenere questo incarico, ma purtroppo ho le mani legate;

alla mano: pronto da esibire, da estrarre, usato di solito per soldi o documenti (soldi alla mano; documenti alla mano); riferito a una persona indica una persona cordiale, semplice, con cui è facile relazionarsi;

a portata di mano: indica qulcosa di facilmente raggiungibile, tanto vicino che basterebbe allungare una mano; può essere riferito a cose, persone e situazioni: se date il meglio nella gara di oggi, la vittoria è a portata di mano!

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. "Mangiarsi le mani" significa:
    • avere paura di fare qualcosa
    • provare rabbia per qualcosa che non si è fatto
  2. "Mettere la mano sul fuoco" significa:
    • essere coraggioso
    • essere sicuro di qualcosa
  3. "Di seconda mano" significa:
    • non nuovo, usato
    • ricevuto in regalo
  4. "Avere le mani bucate" significa:
    • avere la tendenza a fare molti regali
    • avere la tendenza a spendere molti soldi
  5. Una persona "alla mano" è:
    • semplice e cordiale
    • brava nei lavori manuali
  6. "Chiedere la mano di una donna" significa:
    • chiederle un appuntamento
    • chiederla in sposa
  7. "Avere le mani legate" significa:
    • non poter fare qualcosa per risolvere una situazione
    • non voler fare qualcosa per risolvere una situazione
  8. "A portata di mano" significa:
    • facilmente raggiungibile
    • della grandezza di una mano
  9. "Mettersi le mani nei capelli" significa:
    • disperarsi per qualcosa
    • stupirsi per qualcosa
  10. "Di prima mano" significa:
    • nuovo, mai usato
    • fatto in casa

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [18]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. elena scrive:

    Tanti auguri per l’Anno Nuovo ,speriamo che lei continuerà quell’ottimo “lavoro” . Nel sou esrcizio ,ho trovato su un vocabolario l’avverbbio” di mano in mano “? Mi sa dire c’è una spiegazione particolar , Grazie mille . Elena

    • Zanichelli Avatar

      Cara Elena, “di mano in mano” significa “ordinatamente, in maniera ordinata”.
      Un saluto e buon anno anche a te!
      Prof. Anna

  2. Christian scrive:

    Great

  3. Negar scrive:

    Sono molto felice :)), ho fatto tutto giusto anche se non avevo mai sentito queste espressioni idiomatiche. Grazie tante prof. Anna veramente i suoi esercizi mi aiutano tanto

  4. Anita scrive:

    Cara Prof.ssa Anna,
    Sul questa tema non dovuto studiare molto, perché in l’olandese abbiamo le stesse espressione, dunque le conoscono già e ho compito tutte le frase corrette, ma trovo molto interessante e utile. Grazie mille per questa lezione. Abbiamo anche l’espressione” mettere il cuore nel mano”= per esempio: si temere troppo molto. Per esempio: “Se vedo come veloce vai in sotto dalla collina sulla sua bicicletta, mi metto il mio cuore nel mio mano”. Se vedo come vai in sotto così veloce, temo che ti sucesserá qualcosa più gravemente. Con piacere Lei ho fatto saperne. Saluti cordiali dal Olanda
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, grazie per il tuo contributo.
      A presto
      Prof. Anna

  5. maria scrive:

    Facile!!!!
    Finalmente un esercizio senza problemi né errori!
    Buon fine settimana Prof. Anna

  6. Cate scrive:

    Ciao Anna,
    posso farti due domande forse per voi italiani un po’ ingenue, ma per noi stranieri non lo é.
    La digestione inzia in bocca.
    La digestione si inizia in bocca.
    Se pensi solo al futuro senza concentrarti nel presente, inizia lo stress, oppure si inizia lo stress.
    Sono uguali, equivalenti o c’é qualche diffrenza tra inizia o si iniza?
    Mille grazie!
    Cate

    • Zanichelli Avatar

      Cara Cate, in queste frasi la particella “si” non è necessaria; “inizia” è una forma attiva, mentre “si inzia” è una forma impersonale o passiva; ti consiglio di leggere questo articolo sulle funzioni della particella “si”: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4024.
      Un saluto
      Prof. Anna

  7. Gentile Anna , ho un dubbio ma non è di questa lezzione .Se può aiutarmi la ringrazio
    Nella musica di Eros Romazzotti c`è un verbo che non riesco a capire la congiugazione
    Dice la musica
    ADESSO TU
    Quanta gente giovane va via
    a cercare piú di quel che ha
    forse perchè i pugni presi
    a nessuno li ha mai resi

    Resi viene dal verbo RENDERE vero? e il passato prossimo è ha reso e il passato remoto è resi …ma qui non è passato remoto e allora perche ha mai resi ?
    Grazie Silvia

    • Zanichelli Avatar

      Cara Silvia, il verbo è “ha resi” e quindi è un passato prossimo, in cui il participio passato si accorda con il pronome diretto “li” e quindi è maschile plurale; attenta che si scrive “lezione”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  8. nublasso scrive:

    e facile

  9. O FATTO TUTTA BUONA. GRAZIE

    • Zanichelli Avatar

      Molto bene Jocelin!
      A presto
      Prof. Anna

  10. Oziel scrive:

    Prof. Anna, tempo fa ho sentito qui in Italia un’altra espressione idiomatica, sin non mi sbaglio era alcuna cosa contraria a “avere le mani bucate”, però oggi già non mi ricordo più come si diceva.

    Saluto cordiale

    Oziel

    • Zanichelli Avatar

      Caro Oziel, potrebbe essere “avere il braccino corto” (cioè “avere le braccia corte”- “braccino” diminutivo di “braccio”) che significa essere avaro, non volere mai spendere dei soldi.
      Un saluto
      Prof. Anna

  11. Buongiorno Prof. Anna,

    In un primo tempo, volevo dirle grazie per gli articoli, infatti, sono una ragazza francese appassionata d’italiano e mi aiutano molto.
    Le scrivo questo messaggio solo per dire che Lei ha dimenticato l’espressione “dare una mano”, che vuol dire aiutare qualcuno.
    Grazie per il corso, a presto

    Carlotta.