Test di ripasso- l’uso delle preposizioni prima di un verbo all’infinito

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   Le preposizioni,   test

Con il prossimo esercizio ripasseremo l’uso delle preposizioni prima di un verbo all’infinito, ricordatevi che a volte la preposizione non è necessaria. Se volete ripassare questo argomento prima di fare il test vi consiglio di leggere questo articolo: http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4401; se avete dei dubbi su quale preposizione regge un determinato verbo, è sempre utile consultare il dizionario, dove troverete queste informazioni.

Buon test!

Prof. Anna

Seleziona la risposta corretta fra le opzioni disponibili. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio": vedrai le risposte giuste evidenziate in verde e quelle sbagliate in rosso.

1- Ritengo avere fatto del mio meglio. 2- Credo che sia ora trovare una soluzione. 3- Desidererei fare nuove esperienze di lavoro. 4- Non so quale regalo comprarle. 5- In casa non c'è niente mangiare. 6- Iniziamo lavorare al nostro progetto. 7- Mi scuso avere frainteso. 8- Non devi credere a tutto quello che ti dicono. 9- Proverò essere più ordinata. 10- Preferisco venire con la mia macchina.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [14]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Solo ho compito la seconda frase scorretta e cercherò ancora alla corretta e trovo interessante di farle e mi piace il risultato. Nella vacanza mi ho diventato veramente bene e ho visitato alcune belle città in Olanda, Belgio e Germania e durante l’esame cardiologia potevo andare dove volevo in vicino in causa il sviluppo tecnico moderno, perché avevo per 24 ore un wireless scatola a cui ero connetto che ha trasmetto le battute ecc. del cuore mio al dipartimento cardiologica del ospedale e ho comprato un smartfone e anche ho fatto un paesaggio bello in parco e in grande centro commerzio e la prossima giorno ho ridato quella scatola. Prossima settimana ho due essaminazione di piú, ma mi non preoccoparó, perché sento che non sia di grave che ho o devo subire.
    Con saluti cordiali dal Olanda
    Anita

  2. Non posso crederlo!! Non ho fatto neanche un errore…Grazie professoressa, perché fare gli esercizi proposti da voi, ha migliorato la mia ortografia.-

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marta, è un ottimo risultato!
      A presto
      Prof. Anna

  3. mohit scrive:

    Grz

  4. Saverio scrive:

    Professoressa;

    Mi sento realmente male; su 10 ho svagliato “soltanto” 6!

    Non capisco el perche… (lo capirei piu avanti…)

    Saverio.

  5. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Accidentalmente, ho copiato il mio commento da due prove fa e stampato sopra di questo, che non era la mia intenzione, ma va molto rapidamente e inosservati in questa ipad. Devo imparare e abituarmi in questa cosa, ma ho compito due frase scorrette. Il mio bloccasterzo della macchina mia non ha voluto aprirsi in tempo L’appuntamento in ospedale è quindi spostato al 10 ottobre, che non mi piace, che non mi piace.
    Saluti cordiali dal Olanda
    Anita

  6. Senza errori! Questi esercizi mi danno una mano in modo straordinario. Grazie.

  7. Nadia scrive:

    Ho svagliato molto!! Devo ripasare più. Grazie

  8. wadi scrive:

    Graze*ie mile Prof.ssa

  9. Carlo scrive:

    Gentile professoressa,
    per quanto difficilmente sintetizzabile in poche righe, sarebbe così gentile da spendere alcune parole sul valore riconosciuto ai grandi scrittori in funzione della normalizzazione grammaticale e sull’estensione temporale dell’autorevolezza di questi? Ad esempio: se leggo in Verga “e tu veramente preferirai di trovarti faccia a faccia col fatto nudo e schietto”, posso sentirmi autorizzato ad utilizzare la forma ‘preferire di’?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Carlo, nell’italiano non letterario non è corretto usare “preferire di + verbo all’infinito”, le regole all’interno della lingua letteraria possono essere stravolte o reinterpretate, fa parte della licenza poetica, ma non è consigliabile fare lo stesso nella lingua comune.
      Un saluto
      Prof. Anna

  10. Sofia scrive:

    Sto imparando i”italiano. Molto difficile per me.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Sofia, benvenuta su Intercultura blog!
      A presto
      Prof. Anna

  11. Ho trovato un errore. Si dice “ritengo”, non “*rintengo”.