Test 20 – la scelta dell’ausiliare con i verbi modali

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   test,   Verbi

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, è arrivato il momento di ripassare gli ultimi argomenti trattati sul blog. Siete pronti o avete bisogno di rileggere i relativi articoli? Io vi consiglio sempre di rileggerli in modo da affrontare l’esercizio con più sicurezza. L’esercizio che segue ha una modalità un po’ più complessa del solito, in quanto dovrete inserire manualmente la soluzione corretta, senza poter scegliere tra diverse opzioni. Ricordate che, visto che stiamo parlando della scelta dell’ausiliare, i verbi modali sono sempre coniugati al passato prossimo.

Buon test!

Prof. Anna

Completa il testo inserendo le parole mancanti negli spazi vuoti. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio" per controllare se hai risposto correttamente.

1- Luca e Gloria non (potere) partire per le vacanze. 2- Io e Marco ci (dovere) inventare una scusa. 3- Marta non (volere) scusarsi con me. 4. Ieri sera io non (potere) bere neanche un bicchiere di vino. 5- Questa volta Andrea non (potere) essere all'altezza della situazione. 6- Ero talmente stanco che non (volere) nemmeno alzarmi dal letto. 7- Ero talmente stanco che non mi (volere) nemmeno alzare dal letto. 8- Maria (dovere) fare molti sacrifici per ottenere questo lavoro. 9- Nonostante tutte le difficoltà, voi non vi (volere) arrendere. 10- Io e Giulia (volere) sposarci subito.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [21]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. maria scrive:

    Prof. Anna non ci capisco niente. Ho sempre pensato che i verbi modali prendano l’ausiliare del altro verbo. p.e.:
    3. Martha non sono voluta scusarsi con me.
    Scusarsi e un verbo riflessivo e dunque deve essere congiungato con essere. Secondo me anche le frase 5, 6 e 10 debbano essere congiungati con essere. Le prego di spiegarmi questo.
    Grazie! Maria

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, la frase che mi scrivi non è corretta, infatti l’ausialiare in questo caso è “avere” perché il pronome atono (si) è dopo l’infinito (scusar-si), quindi: “Marta non ha voluto scusarsi con me”. Ti consiglio di leggere l’articolo “la scelta dell’ausiliare con i verbi modali”, in questo articolo troverai tutte le spiegazioni su questo argomento, se poi hai ancora dei dubbi non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna

  2. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Questa volta ho fatto solo due errori, il nummeri 2 e 9 che ho corretto inmediamente, ma guarderò ancore questa lessione e le regole e forse mi vieneranno alcune frase nel mio mente.
    Poi ritonerò qui per scriverne.
    Ero stata su un festa dove eravamo in dodici e uno dei uomini non ho risciuto per stare sveglio e potevo dormire nella camera di letto ch’è separata dalla soggiono da un muro di vetro e dimenticando di chiudere le tende, si è spogliato totale dentro quella finestra di dimensione grande e gli abbiami visto in sua gloria totale non si è accorto. Noi abbiamo avuto mal di panchia da ridere.
    Salutti cordiali dal Ollanda, Anita.

  3. maria scrive:

    Prof Anna, Le scrivo tutte le settimane un commento ma mai ho avuto un risposto e vedo che gli altri ne recevano. Vedo anche sempre: “il tuo commenta e in attesa di essere approvato”. Forse non receve il mio commento??
    Saluti e buona domenica
    Maria

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, spero ora di aver risposto al tuo commento che però mi è arrivato pochi giorni fa per la prima volta.
      A presto
      Prof. Anna

  4. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Come ho scritto, sono tornata, per il essercizio chi è venuto nel mio mente:
    Maurizio ha dovuto partire più presto per prendere il treno; quando arrivava correndo sul binario, il treno stava partendo.
    Giullia:” Giuseppe sarebbe devuto verstirsi per la festa”.
    Carla:”Non si è vestito?”
    Giullia:” Avevo devuto farne, perchè fa un figuro male cosi”.
    Carla:” Glielo dico che dovrà farne in futura”.
    Veramente avrei voluto fotografare mia cugina prima la sua emigrazione in Australia; se avessi saputo due anni prima, le ho fatte.
    Cara prof.ssa Anna; sono curiosa, oppure l’ho fatta meglio della scora volta, quando ho fatti vari errori.
    Cordiali salutti dal Ollanda
    Anita

  5. maria scrive:

    Grazie Prof Anna leggero questo articolo senz’ altro! Ma dove posso trovarlo?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, lo puoi trovare su questo blog, in basso a destra c’è una finestrina “search”, basta che tu inserisca il nome dell’articolo e clicchi su “search” per fare partire la ricerca.
      A presto
      Prof. Anna

  6. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Come ho scritto, sono tornata, per il essercizio chi è venuto nel mio mente:
    Maurizio ha dovuto partire più presto per prendere il treno; quando arrivava correndo sul binario, il treno stava partendo.
    Giullia:” Giuseppe sarebbe devuto verstirsi per la festa”.
    Carla:”Non si è vestito?”
    Giullia:” Avevo devuto farne, perchè fa un figuro male cosi”.
    Carla:” Glielo dico che dovrà farne in futura”.
    Veramente avrei voluto fotografare mia cugina prima la sua emigrazione in Australia; se avessi saputo due anni prima, che avrei fatto..
    Cara prof.ssa Anna; sono curiosa, oppure l’ho fatta meglio della scora volta, quando ho fatti vari errori.
    Cordiali salutti dal Ollanda
    Anita

  7. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Come ho scritto, sono tornata, per il essercizio chi è venuto nel mio mente:
    Maurizio ha dovuto partire più presto per prendere il treno; quando arrivava correndo sul binario, il treno stava partendo.
    Giullia:” Giuseppe sarebbe devuto verstirsi per la festa”.
    Carla:”Non si è vestito?”
    Giullia:” Avevo devuto farne, perchè fa un figuro male cosi”.
    Carla:” Glielo dico che dovrà farne in futura”.
    Veramente avrei voluto fotografare mia cugina prima la sua emigrazione in Australia; se avessi saputo due anni prima, ne avrei fatto..
    Cara prof.ssa Anna; sono curiosa, oppure l’ho fatta meglio della scora volta, quando ho fatti vari errori.
    Cordiali salutti dal Ollanda
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, ti riscrivo il dialogo corretto:
      Giulia: “Giuseppe avrebbe dovuto vestirsi per la festa”
      Carla: “Non si è vestito?”
      Giulia: “Avrebbe dovuto farlo (credo che sia questo quello che vuoi dire), perché così fa una brutta figura”
      Carla: “Gli dirò che dovrà farlo in futuro”
      A presto
      Prof. Anna

  8. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Grazia mille per correggere mi, perchè è un aiuto per usarne correttamente e mi piace provare che mi viene in mente o raccontrare cose interessante etcetera; si sono esercizi bene per me.
    Salutti cordiali dal Ollanda
    Anita

  9. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    A proposito, ho dimenticato di scrivere, che solo Giuseppe non ha vestirsi secondo il codice del abligamento della festa e guardando io alla sua frase:” a rebbe dovuto farlo”, è un fatto, che non è sucesso in realità, dunque Lei ha raggione. Ho studiato la edizione una volta extra e anche la lezione sulle frase irreale. Che trovo veramente importante. Un extra grazie a Lei con salutti cordiali dal Ollanda
    Anita

  10. Cara Professoressa!
    Forse c’e qualcosa che non va bene con la prima frase. Come mai la resposta corretta e “Luca e Glora non sono potuti partire per le vacanze” mentre ambe sono le donne. La frase correta non sarebbe ” Luca e Gloria non sono potute partire per le vacanze?”

    • Zanichelli Avatar

      Caro Marin, “Luca” è un nome maschile.
      Un saluto
      Prof. Anna

  11. Kate scrive:

    Cara Prof.ssa Anna, devo completare una frase con i verbi al Passato Prossimo o all’Imperfetto e vorrei chiedere il suo aiuto.
    La frase è questa:

    “Laura (viaggiare)………. contenta, (avere) ……… tutto il giorno libero e per questo (decidere)………… di prendere la macchina per andare in qualche posto.”

    Purtroppo, fuori contesto, non mi sembra una frase del tutto chiara.
    Grazie e a presto!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Kate, tu come li coniugheresti? Prova a completare da sola queste frasi e poi io te le posso correggere e dare il mio parere.
      A presto
      Prof. Anna

  12. Kate scrive:

    Cara prof.ssa, io trovo due opzioni possibili con i verbi al Passato Prossimo o all’Imperfetto:

    1) “Laura VIAGGIAVA contenta, AVEVA tutto il giorno libero e per questo HA DECISO di prendere la macchina per andare in qualche posto.”

    2) “Laura HA VIAGGIATO contenta, HA AVUTO tutto il giorno libero e per questo HA DECISO di prendere la macchina per andare in qualche posto.”

    Vorrei sapere se sono corrette tutte e due.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Kate, entrambe le frasi sono corrette, la scelta dipende dalla sfumatura che si vuole dare al periodo; credo però che in un esercizio sulla scelta tra imperfetto e passato prossimo sia più corretta la prima.
      Un saluto
      Prof. Anna

  13. Kate scrive:

    Una domanda ancora:

    Come faccio l’accordo in questi esempi: 1) Hai mangiato la torta? Sì, NE ho mangiat… due fette. 2) Quanta pasta hai mangiato? NE ho mangiat… tre piatti. 3) Quanto zucchero hai messo nel caffè? NE ho mess… due cucchiaini Io farei sempre l’accordo con l’oggetto (la torta, la pasta, lo zucchero)ma alcune grammatiche lo fanno con il sostantivo del quantificatore (le fette, i piatti, i cucchiaini). Gradirei una pronta risposta. Grazie in anticipo!!!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Kate, devi concordare con la quantità (fette, piatti, ecc.), quindi, per esempio: “ne ho mangiate due fette”.
      A presto
      Prof. Anna