Il trapassato remoto

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   Verbi

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, oggi studieremo un nuovo tempo verbale composto: il trapassato remoto, vediamo insieme come si coniuga e quando si usa.

Buona lettura!

Prof. Anna

CONIUGAZIONE DEL TRAPASSATO REMOTO

Il trapassato remoto si forma con: il passato remoto degli ausiliari essere o avere + il participio passato del verbo.

 

Osserva la seguente tabella:

 

pensare credere partire
io ebbi pensato io ebbi creduto io fui partito-a
tu avesti pensato tu avesti creduto tu fosti partito-a
lui-lei ebbe pensato lui-lei ebbe creduto lui-lei fu partito-a
noi avemmo pensato noi avemmo creduto noi fummo partiti-e
voi aveste pensato voi aveste creduto voi foste partiti-e
loro ebbero pensato loro ebbero creduto loro furono partiti-e

 Trapassato remoto di essere e avere:

 

essere avere
io fui stato-a io ebbi avuto
tu fosti stato-a tu avesti avuto
lui-lei fu stato-a lui-lei ebbe avuto
noi fummo stati-e noi avemmo avuto
voi foste stati-e voi aveste avuto
loro furono stati-e loro ebbero avuto


USO DEL TRAPASSATO REMOTO

Il trapassato remoto è un tempo verbale che indica fatti collocati in un tempo passato, anteriore a quello indicato dal passato prossimo.

Diversamente dall’uso che se ne faceva in passato, oggi questa forma viene usata solo nelle preposizioni subordinate, è comunque poco frequente nella lingua parlata, ma viene usata nella lingua scritta di stile particolarmente elevato come il testo letterario.

 

Le condizioni per poter usare il trapassato remoto sono:

il verbo della frase principale deve essere al passato remoto:

• dopo che Marco fu uscito di casa, cominciò a piovere;

la frase deve avere una funzione temporale, deve quindi essere introdotta da espressioni come quando, dopo che, non appena, finché, solo dopo:

quando i ragazzi furono andati via, andai a dormire;

dopo che ebbi saputo la notizia, le telefonai;

non appena ebbero finito di mangiare, si alzarono da tavola;

• continuò a parlare finché tutti furono usciti dalla stanza;

solo dopo che ebbe visto l’appartamento, decise di comprarlo.

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Scegli la frase corretta:
    • Non appena finì di lavorare, uscì.
    • Non appena ebbe finito di lavorare, uscì.
  2. Scegli la frase corretta:
    • Quando tutti arrivammo, cominciammo a studiare.
    • Quando tutti fummo arrivati, cominciammo a studiare.
  3. Scegli la frase corretta:
    • Me ne andai, non appena ebbi concluso il mio lavoro.
    • Me ne andai, non appena fui concluso il mio lavoro.
  4. Scegli la frase corretta:
    • Dopo che mi accorsi della situazione, ne ebbi parlato con i miei colleghi.
    • Dopo che mi fui accorto della situazione, ne parlai con i miei colleghi.
  5. Scegli la frase corretta:
    • La sua macchina si rompè appena la ebbe comprata.
    • La sua macchina si ruppe appena la ebbe comprata.
  6. Scegli la frase corretta:
    • Dopo che ebbimo cucinato, lavammo i piatti.
    • Dopo che avemmo cucinato, lavammo i piatti.
  7. Scegli la frase corretta:
    • Non cominciò la lezione finché tutti non si furono messi a sedere.
    • Non ebbe cominciato la lezione finché tutti non si furono messi a sedere..
  8. Scegli la frase corretta:
    • Non appena mi fui svegliato, squillò il telefono.
    • Non appena mi ebbi svegliato, squillò il telefono.
  9. Scegli la frase corretta:
    • Dopo che ebbi preso la patente, comprai la macchina.
    • Dopo che presi la patente, ebbi comprato la macchina.
  10. Scegli la frase corretta:
    • Solo dopo che gli ebbi parlato, capii le sue motivazioni.
    • Solo dopo che gli parlai, ebbi capito le sue motivazioni.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [45]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. daniele scrive:

    bellissimi test

  2. Maria scrive:

    Senza capire il trapassato remoto completamente ho potuto fare le frase senza difficulta e senza errori! Magari capisco piu che ne penso1 Grazie prof. Anna!

  3. Ilga scrive:

    Scusi, non c’è nessun errore in questa frase: Il trapassato remoto è un tempo verbale che indica fatti collocati in un tempo passato, anteriore a quello indicato dal passato prossimo?
    Forse Lei intendeva …a quello indicato dal passato REMOTO?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Ilga, intendevo proprio “anteriore a quello indicato dal passato prossimo”: “ebbe mangiato” indica un’azione anteriore rispetto a “ha mangiato”, vengono in questo caso confrontati due tempi composti.
      A presto
      Prof. Anna

      • mirco scrive:

        salve ma appunto perche si parla di trapassato remoto, Liga ha frainteso quando lei scrive che il trapassato remoto e’ di un fatto avvenuto prima del passato prossimo, perche non c’era nessun dubbio su questo e quindi e’ stato un passaggio inutile se non dannoso, e invece avrebbe avuto piu senso dire che l azione indicata dal trapassato remoto avviene prima di quella indicata dal passato remoto ex: quando ebbi conseguito la patente (prima) comprai la macchina(dopo)
        il passato prossimo avviene prima del passato remoto quindi era straovvio
        prego non c’e’ di che saluti

  4. Ilga scrive:

    Ho capito, La ringrazio tanto!
    Ma proprio con il Passato Prossimo si può usare il Trapassato Remoto o soltanto con il Passato Remoto?

    • Zanichelli Avatar

      Cara Ilga, il trapassato remoto si usa dopo una frase con il verbo al passato remoto.
      A presto
      Prof. Anna

  5. Una cortesia, La seguente forma verbale a quale categoria appartiene? “Alle 12.49 di oggi ebbi a scattare”?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Nicola Andrea, il verbo “avere” seguito dalla preposizione A e infinito ha valore fraseologico: trasferisce le sue caratteristiche morfologiche al verbo che lo segue: ebbe a soffrire = soffrì; non avrai a pentirtene = non te ne pentirai; ebbi a scattare = scattai.
      Un saluto
      Prof. Anna

  6. Olga scrive:

    Mi piaciono tanto l’ essercizi grazie,

    • Zanichelli Avatar

      Ciao Olga, benvenuta su Intercultura blog!
      A presto
      Prof. Anna

  7. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Dopo Lei ebbe scritto, che l’ho usato scorretto, il trapassato remoto, trovai la lesione su questa teme e l’ho trovata e studiato.
    Questa volta ho risposto la quinta e la settima frase scorrette, perché non conosco le coniugazione degli verbi che stanno in queste frase.
    Anche sempre ho pensato che ebbi dovuto usarlo se scrivo sul oggetto che fosse successo più lungo tempo fa e per dimonstarLei, oppure ne ho capito bene, mi sono venuto alcune frase nel mio mente: “Sul binario ebbi mangiato l’arancia e dopo nel treno mangiai le fragole”. “Dopo mie cugine fossero uscite dalla casa mia così tardi, chiamai loro madre per dire che siano in arrivo”.
    Nella speranza che ho capito, Lei do i miei saluti cordiali dal Olanda
    Anita

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anita, il trapassato remoto è spesso introdotto da espressioni come: quando, dopo che, non appena, finché, solo dopo; quindi: “dopo che le mie cugine furono uscite di casa, chiamai la loro madre per dirle che stavano arrivando”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  8. Anita scrive:

    Cara prof.ssa Anna,
    Lei ringrazio dal cuore mia per la sua correzione, perchè ora so di usare il trapassato remoto correttamente e mi esercirò su questo regolo. Leggo anche altri siti italiani e così sono venute altre cose mi chiara che mi piace.
    Con saluti cordiali dal Olanda dove il tempo è molto bene e le temperature sono superate il 25 e verranno +30 gradi
    Anita

  9. Andrea scrive:

    È stato molto utile. Mi aiuta molto visto che mi devo ancora allenare su tutti i verbi. 😉

  10. Andrea scrive:

    GRAZIEEEEEEEEEE. <3<3

  11. Hshah

  12. rocco scrive:

    questo e molto comodo per la scuola

  13. Giuseppe scrive:

    Carino 🙂

  14. Maurizio scrive:

    Prof. Anna,
    sono un po’ confuso. Secondo la Treccani
    “Il verbo stativo essere non ha trapassato remoto (*fui stato), cosa che si ripercuote anche sulla costruzione del passivo (*fui stato stato)…
    Tuttavia nelle schede che riportano la coniugazione del verbo essere al completo, il trapassato remoto c’è sempre, così come in questa pagina del sito.
    Secondo Lei la seguente frase è corretta?
    “Appena fui stato concepito, mio padre fuggì”
    Grazie infinite e cordiali saluti

    • Zanichelli Avatar

      Caro Maurizio, la forma passiva al trapassato remoto si usa molto raramente nella lingua contemporanea, ma è morfologicamente corretta.
      Un saluto
      Prof. Anna

  15. Paolo scrive:

    Professoressa Anna, è Corretta Questa frase?:” tutti I performer che si esibiranno sono a chilometro zero” .
    Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Paolo, la frase che mi scrivi è corretta.
      Un saluto
      Prof. Anna

  16. Lina scrive:

    Buongiorno! Io studio italiano, e più o meno capisco tutto anche provo a leggere i libri ma quando parlo con la gente e racconto “le mie storie” della vita confondo i tempi, in senso non sono sicura che tempo devo usare raccontando la storia, preferibilmente uso l’imperfetto e pasato prossimo… ma spesso sento che le persone usano anche trapassato prossimo, sinceramente non capisco l’importanza e “posto giusto” per usare trapassato prossimo. Inglese in questo senso molto semplice: vorresti raccontare una storia nel passato? – usa pasr indefinite. In grammatica italiana c’è la propria regola per i racconti? Grazie!

    • Zanichelli Avatar

      Cara Lina, non c’è una regola, puoi usare l’imperfetto o il passato prossimo (o anche remoto)e userai il trapassato per un’azione introdotta da un verbo al passato e quindi più passata della frase che la regge.
      A presto
      Prof. Anna

  17. Johnd309 scrive:

    Thank you for your blog article. Great. aakbbkcgccke

  18. Penelope scrive:

    Prof Anna
    Per favore può postare un altra frase giusto per farmi capire meglio??

    • Zanichelli Avatar

      Cara Penelope, il trapassato remoto si usa quando il verbo della frase principale è al passato remoto e la frase ha una funzione temporale: “quando ebbi finito di cucinare (frase con funzione temporale), cominciammo a mangiare (orincipale con passato remoto)”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  19. elina scrive:

    ciao prof Anna . ti ringrazio per questo chiaro corso :)ma voglio solo sapere di una cosa . usiamo il trapassato remoto quando troviamo un verbo nella frase che é gia coniugato nel passato remoto e questi : apenna, quando ; dopo che ??
    un saluto
    Elina

    • Zanichelli Avatar

      Cara Elina, le tue ipotesi sono corrette.
      A presto
      Prof. Anna

  20. elina scrive:

    scusami la ringrazio 🙂 ho sbaliato

  21. andrea scrive:

    grazie per avermi dato una mano mi serviva

  22. Prof.ssa Anna:
    La ringrazio, ho capito benissimo.

  23. Mo si che ho capito grazie

  24. Signora scrive:

    Sono contenta.

  25. Davvero davvero utile grazie mille mio figlio ha imparato tante cose

    • Zanichelli Avatar

      Caro lettore, benvenuto a te e benvenuto anche a tuo figlio.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  26. Davvero davvero utile grazie mille mio figlio ha imparato tante cose!

  27. Amina scrive:

    Grazie mille,

  28. Daniel scrive:

    Vorrei ringrazziarla per questo aiuto, ed anche ne ho una domanda. Ho sbagliato la quinta frase perché non conoscevo questa eccezione del verbo rompere (forse anche il fatto che la mia lingua materna é lo Spagnolo ha aiutato al mio sbaglio). Dico sia una eccezione (penso a la parola ruppe) perché ho fatto una tabella per lo studio della lingua italiana e non ne contrai il tempo in cui rompere fu scritto. Domando due cose per tanto: Qual´é questo tempo? e Dove posso trovare una tabella che mi indiche tutte queste eccezione?
    Grazzie Mille!!

    • Zanichelli Avatar

      Caro Daniel, “ruppe” è il passato remoto di “rompere”, puoi provare a fare una ricerca su le coniugazioni dei verbi irregolari.
      Un saluto
      Prof. Anna

  29. Vivian scrive:

    Interessante

  30. utile. grazie prof. BELLAAAAAA!!!

    RISPONDIMI PLEASE

  31. Buon giorno
    Sono francese , sto prendendo lezioni di italiano di ricente .
    Più familiarità con su fonetica con la grammatica e l scrive …..scusi per i difetti .
    Grazie per à lei per l aiuto .
    Pascal

    • Zanichelli Avatar

      Caro Pascal, benvenuto su Intercultura blog. Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna