Il futuro semplice

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   Verbi

Buongiorno a tutti cari lettori di Intercultura blog, oggi studieremo un tempo verbale, il futuro semplice, che usiamo quando dobbiamo parlare di un’azione che ancora si deve svolgere.

Buona lettura!
Prof. Anna

FORMAZIONE DEL FUTURO SEMPLICE

Osserva la tabella:

 

 

prima coniugazione

STUDIARE

seconda coniugazione

TEMERE

terza coniugazione

FINIRE

io studierò temerò finirò
tu studierai temerai finirai
lui – lei studierà temerà finirà
noi studieremo temeremo finiremo
voi studierete temerete finirete
loro studieranno temeranno finiranno

 Alcuni verbi particolari seguono regole diverse per la formazione del futuro semplice:

 

I verbi che terminano con… aggiungono una "h"
 –care: cercare; mancare  cercherò; mancherò
 –gare: pagare; pregare  pagherò; pregherò
I verbi che terminano con… perdono la "i" finale
 –ciare: baciare; cacciare bacerò; caccerò
 –giare: mangiare; viaggiare mangerò; viaggerò
 –sciare: lasciare; fasciare lascerò; fascerò

 Ora vediamo come formano il futuro semplice alcuni verbi irregolari:

 

  essere avere stare venire
io sarò avrò  starò  verrò
tu sarai avrai  starai  verrai
lui – lei sarà avrà  starà  verrà
noi saremo avremo  staremo  verremo
voi sarete avrete  starete  verrete
loro saranno avranno  staranno  verranno

 

  andare fare dare vedere
io andrò farò darò vedrò
tu andrai farai darai vedrai
lui – lei andrà farà darà vedrà
noi andremo faremo daremo vedremo
voi andrete farete darete vedrete
loro andranno faranno daranno vedranno

 

  volere potere dovere dire
io vorrò potrò dovrò dirò
tu vorrai potrai dovrai dirai
lui – lei vorrà potrà dovrà dirà
noi vorremo potremo dovremo diremo
voi vorrete potrete dovrete direte
loro vorranno potranno dovranno diranno

 Altri esempi di futuro irregolare:

CADERE: cadrò, cadrai, cadrà, ecc.

SAPERE: saprò, saprai, saprà, ecc.

BERE: berrò, berrai, berrà, ecc.

RIMANERE: rimarrò, rimarrai, rimarrà, ecc.

TENERE: terrò, terrai, terrà, ecc.

 

 USI DEL FUTURO

Il futuro è una forma verbale del modo indicativo, può avere diversi usi, vediamoli insieme:

USO TEMPORALE

Il futuro semplice serve per indicare o per parlare di azioni ancora da compiere, soprattutto se molto lontane nel tempo, per esempio: fra qualche anno andrò a vivere all’estero.

ALTRI USI DEL FUTURO

il futuro può indicare insicurezza, quindi si usa per esprimere un dubbio o una supposizione, per esempio: hanno bussato alla porta, sarà Marta?; che ora sarà?

il futuro si può usare per dare ordini o consigli, per esempio: per la prossima interrogazione ti preparerai meglio; metterai subito in ordine la tua camera.

il futuro serve anche per togliere importanza a un argomento, riconoscendo una situazione come vera, ma sottolineando subito che ciò ha poca importanza. Per esempio: Marco sarà anche un bravo ragazzo (situazione riconosciuta come vera, ma di poca importanza), ma a me è antipatico; avrò pure sessant’anni, ma mi sento ancora giovane.

Questo tipo di futuro si chiama concessivo.

 

ATTENZIONE!

Spesso gli italiani usano il presente invece del futuro per indicare un’azione che avverrà in un prossimo futuro, per esempio: domani vado in montagna; tra due giorni parto per le vacanze.

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Scegli la frase senza errori.
    • Domani Fatima partira e tornera nel suo Paese.
    • Domani Fatima partirà e tornerà nel suo Paese.
  2. Scegli la frase senza errori.
    • Questa sera io e Laura veniremo a trovarti.
    • Questa sera io e Laura verremo a trovarti.
  3. Scegli la frase senza errori.
    • Domani il professore spiegherà una nuova lezione.
    • Domani il professore spiegerà una nuova lezione.
  4. Scegli la frase senza errori.
    • Finerò i compiti e poi anderò in piscina.
    • Finirò i compiti e poi andrò in piscina.
  5. Scegli la frase senza errori.
    • Se Luca non studierà di più non sarà promosso.
    • Se Luca non studiarà di più non esserà promosso.
  6. Scegli la frase senza errori.
    • Alex e Vadim non poteranno venire al cinema con noi domani.
    • Alex e Vadim non potranno venire al cinema con noi domani.
  7. Scegli la frase senza errori.
    • Andrea doverà lavorare molto se volerà guadagnare di più.
    • Andrea dovrà lavorare molto se vorrà guadagnare di più.
  8. Scegli la frase senza errori.
    • Io e Marco cerceremo di venire con voi in biblioteca martedì prossimo.
    • Io e Marco cercheremo di venire con voi in biblioteca martedì prossimo.
  9. Scegli la frase senza errori.
    • Alcuni miei amici lasceranno la scuola per una settimana e partiranno per una vacanza.
    • Alcuni miei amici lascieranno la scuola per una settimana e partiranno per una vacanza.
  10. Scegli la frase senza errori.
    • Io non vedrò mai più questa persona.
    • Io non vederò mai più questa persona.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [58]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Andrea scrive:

    Ciao Prof. Anna, come stai?

    Sono nipote di italiani emigrati in Brasile dopo la prima guerra mondiale. Sono cresciuto insieme ai miei nonni ed alle mie nonne e da piccolo mi sono innamorato della lingua italiana ( ma anche della cultura, della buona cucina, ecc ).

    Ho avuto l’idea di scrivere ed inviare questo commento soltanto per ringraziare tutti voi ( tu, Anna, e gli altri che lavorano con te ). È da molto che accompagno questo sito-blog ed è sempre stato molto utile e divertente leggere i diversi argomenti e risolvere i rispettivi esercizi. Ok, io confesso: a volte faccio qualche errore 😀

    Insomma, qui ho trovato un’ottima opportunità di imparare ( oppure perfezionare ) sempre di più!!! Sei davvero brava Anna, le tue spiegazioni sono eccellenti. Devo dirti che imparare la meravigliosa lingua italiana, con te, diventa sempre “meno difficile”. Grazie mille per l’aiuto.

    Tanti abbracci,
    Andrea

    P.S —> non sarebbe possibile inserire più “esercizi-audio”?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Andrea, grazie a te per la tua gentilezza e per il tuo commento, spero di esserti di aiuto e sono contenta di renderti più facile l’apprendimento della lingua italiana, sono sicura che farai sempre meno errori.
      Un saluto a te e al tuo meraviglioso paese 🙂
      Prof. Anna

  2. Luigi scrive:

    Ciao a tutti.
    Sono d’accordo con Andrea. Mi cumplimenti per questo sito. Riengrazio per tutti le buonissime lezioni. Anch’io amo studiare ed imparare la lingua italiana. Mi nonni materni sono venuti di Padova in Brazile molti anni fa. Io comminciato a studiare l’italiano quattro mesi fa in Società Italiana di Mutuo Socorro qui a Piracicaba, S.P. Brazile, con la professoressa Marzia chi è molto brava.
    Saluti a tutti e a presto.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Luigi, benvenuto sul nostro blog!
      un saluto
      Prof. Anna

  3. hicham scrive:

    ciao tutti,
    vi riengrazio tutti personne che hanno fatto questo sito,mi piace molto.
    saluti.

    • Zanichelli Avatar

      Ciao, grazie a te per il tuo commento.
      un saluto
      Prof. Anna

  4. hicham scrive:

    ciao,prof.anna,
    grazie a te per la tua resposta,sono moloto lieto di conoscerti,chiedo scusa si ti disturbo,vorrei fare una demanda.
    qual è il metodo piu efficasci per imparare meglio la lingua italiana?cosa devo fare ogni giorno?
    per favore corregere anche le errore.
    un saluto e a presto

    • Zanichelli Avatar

      Caro Hicham, per imparare bene una lingua bisogna prima di tutto studiare la grammatica partendo da un livello basso per poi progredire piano piano, è fondamentale cercare di usare la lingua, per cui parlare in italiano (possibilmente con italiani), è molto utile anche ascoltare la lingua: guardare film in italiano, ascoltare la radio o la televisione. Ti consiglio dunque di procurarti un buon libro di italilano per stranieri per studiare e di cercare di parlare il più possibile senza aver paura di sbagliare.
      a presto
      Prof. Anna

  5. hicham scrive:

    Cara Anna,grazie per la tua gentilezza e per il tuo consiglio,
    a presto

  6. Ramona scrive:

    Mi piace questo sito. La lingua italiana è dolce sonora ma facio fatica con le doppie. Vorrei superare. Auguri per le feste.

  7. lory scrive:

    Cara proff. Anna, mi spiegherebbe per cortesia questa regola:
    Devi “chiudere” l’ufficio per due settimane.
    L’ufficio deve “essere chiuso” per due settimane.

    Dovrai “chiudere” l’ufficio per due settimane.
    ……………………………………….?

    Dovresti chuiudere l’ufficio per due settimane.
    ………………………………………..?

    Carla chiuderebbe l’ufficio per due settimane.
    ………………………………………..?

    C’é qualche regola?Se la frase é futuro si riformula in futuro,se é in condizionale si riformula in condizionale?…attendo con ansia una tua risposta.Grazie auguri per le feste lory

    • Zanichelli Avatar

      Cara Lory, non ho capito bene la tua domanda e a che regola ti riferisci, prova a spiegarmi meglio il tuo dubbio.
      Prof. Anna

  8. ileana scrive:

    Prof.Anna
    nell’ultima parte di questa lezione lei fa riferimento a una cosa che ho natato anche io:che molto (Spesso gli italiani usano il presente invece del futuro per indicare un’azione che avverrà in un prossimo futuro, per esempio: domani vado in montagna; tra due giorni parto per le vacanze.)e anche se è un modo comune di parlare, questo è svagliato,vero?

    saluti
    Ileana

    • Zanichelli Avatar

      Cara Ileana, in realtà non è scorretto usare il presente per eventi futuri, come per esempio: “domani pomeriggio vado in piscina”.
      A presto
      Prof. Anna

  9. Luca scrive:

    Come mai il verbo dire è inserito nella lista dei verbi con futuro semplice irregolare?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Luca, perché “dire” è un verbo irregolare.
      Un saluto
      Prof. Anna

  10. walid scrive:

    bravo

  11. CLAUVEL scrive:

    Bravo, Professore Anna, i suoi corsi sono molto utili .
    Rémy – della Francia

  12. Grazie per mi piace molto perche io vogulio imparare lingua Italian

  13. Maria scrive:

    i corsi sono utili, grazie

  14. grazie per il corso é molto utile mi piace anché vedere corsi detagliati sopratutto sui tempi del passato
    altra volta grazie.

    • Zanichelli Avatar

      Caro Samir, grazie a te per il tuo commento. A presto Prof. Anna

  15. Bellissimo

    • Zanichelli Avatar

      Cara Luna brillante, benvenuta su Intercultura blog!
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  16. Ciao Zanichelli

  17. Evviva Zanichelli

  18. Fulvia scrive:

    Gent.le Prof.ssa Anna,

    Aiuto un amico tedesco ad imparare l’italiano e alcuni giorni fa mi ha scritto due verbi al futuro che mi hanno lasciato un po’ perplessa … BEVERO’ e MI SEDERO’!!!

    Dovrei dirgli che sono degli errori? oppure meno usati?
    Cosa mi consiglia?
    GRAZIE mille,
    Fulvia

    • Zanichelli Avatar

      Cara Fulvia, entrambe le forme non sono grammaticalmente scorrette, ma sono rare e non vengono più usate, si possono trovare per esempio in letteratura; quindi io sconsiglierei al tuo amico di usarle e gli suggerirei le forme in uso: berrò e siederò.
      Un saluto
      Prof. Anna

  19. Fulvia scrive:

    Gent.ma Prof.ssa,
    La ringrazio moltissimo!!!
    a presto, Fulvia

  20. Ahmed scrive:

    In vero ,La ringrazio tanto ….buon lavoro ! a presto

  21. Mi piace studiare italiano e fare i esercizi. Studio italiano nella mia città da 8 anni con la Professoressa Marilva Parisotto che è molto brava. Due volte siamo andati in Italia e questo anno in settembre andremo a Milano. L’anno scorso Ho fatto un corso d’italiano nella Scuola Edulingua a San Severino di Marche. Sono discendenti di italiani e mio nonno è nato a Ricengo, Crema. Grazie per tutto. Amo la lingua, la cultura italiana. Ho il dizionario Zanichelli e lo uso molto.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Tania, benvenuta su Intercultura blog! Se hai delle domande, non esitare a scrivermi.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  22. Grazie, molto chiaro e utile…

  23. Nunzia scrive:

    Gent.ma Pror.ssa non ho capito se grammaticalmente è giusto usare il presente invece del futuro per i indicare un’azione che avverrà in un prossimo futuro..ad es.il prossimo anno andiamo, o andremo a Roma ..Personalmente penso sia più corretto usare il futuro…Grazie e complimenti per il blog

    • Zanichelli Avatar

      Cara Nunzia, sono corretti entrambi i tempi verbali.
      A presto
      Prof. Anna

  24. Buongiorno,
    complimenti per la pubblicazione.
    Esiste una sezione dove vi si possa l’uso e le regole del doppio futuro?
    Grazie e saluti, Sergio.

    • Zanichelli Avatar

      CaroSergio, cosa intendi per “doppio futuro”?
      A presto
      Prof. Anna

  25. Grazie per questo lezione… speremo di imparare di piu per altri lezioni!

  26. Vicky scrive:

    Gentilissima Prof,
    ho un altro dubbio. Se non sai dove si trova qualcuno e un’altra persona ti chiede di quella es. “Dov’è Marco?” e giusto rispondere “Sarà a casa/secondo me è a casa” se non sei sicuro che è a casa sua ma è probabile?
    oppure
    “Chi è stato a farlo” “Sarà stato il cane/secondo me è stato il cane”
    Grazie mille.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Vicky, le frasi che mi scrivi sono corrette, infatti è possibile usare il futuro per esprimere un dubbio o un’ipotesi (sarà a casa; sarà stato il cane).
      A presto
      Prof. Anna

  27. Mi piace molto fare esercizi al futuro.

  28. Mi piace molto fare esercizi al futuro.

  29. sono stato facile

    • Zanichelli Avatar

      Cara Yaritza, meglio se è stato facile!
      A presto
      Prof. Anna

  30. mi é piaciuta molto

  31. vincenzo scrive:

    Spesso gli italiani usano il presente invece del futuro per indicare un’azione che avverrà in un prossimo futuro, per esempio: domani vado in montagna; tra due giorni parto per le vacanze.

    domanda: è un modo comunque corretto di usare il presente oppure è sbagliato

    • Zanichelli Avatar

      Caro Vincenzo, nel parlato e in tutti i contesti informali si può usare il presente invece del futuro, soprattutto se la frse comprende un avverbio o un’altra determinazione temporale che serve a collocare cronologicamente l’azione.
      Un saluto
      Prof. Anna

  32. paola scrive:

    tutti bene

    • Zanichelli Avatar

      Molto bene Paola!
      A presto
      Prof. Anna

  33. Silva scrive:

    Buongiorno prof. Anna,

    avrei una domanda da farle.
    Secondo lei quale di queste due frasi è corretta:

    Cosa farai quando termina il 2017?
    Cosa farai quando terminerà il 2017?

    Non riesco a trovare una spiegazione sull’uso del futuro o presente in questo caso.

    La ringrazio e saluto cordialmente
    Silva

    • Zanichelli Avatar

      Cara Silva, sono corrette entrambe le frasi. Nel parlato e in tutti i contesti informali si può usare il presente invece del futuro, soprattutto se la frase comprende un avverbio o un’altra determinazione temporale a cui è demandato il compito di collocare cronologicamente l’azione.
      Un saluto
      Prof. Anna

      • Silva scrive:

        La ringrazio infinitamente.
        Saluti
        Silva

  34. Rajaà scrive:

    buongiorno,
    sono marocchina e vivo in Marocco ma sto imparando la lingua italiana e mi sembrava molto interessante questo sito perche mi aiuta ad ameliorare le mie conoscenze per quello che riguarda la grammatica e l’uso della coniugazione .
    grazie infinite prof Anna.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Rajaà, benvenuta su Intercultura blog! Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna

  35. Maya scrive:

    Grazie per vostre lezioni

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maya, benvenuta su Intercultura blog. Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi.
      Un saluto
      Prof. Anna

  36. Io ho paura di parlare um commento, Perche parlo un puo italiano, su per giu.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria, benvenuta su Intercultura blog!
      Non aver paura di scrivere, è normale che chi sta imparando una lingua commetta degli errori.
      Se hai delle domande o dei dubbi, scrivimi pure senza esitazioni.
      Un saluto e a presto
      Prof. Anna