Le preposizioni PER e TRA/FRA

Prof. Anna
grammatica,   La lingua italiana,   Le preposizioni

 Cari lettori e lettrici di Intercultura blog, oggi concludiamo lo studio delle preposizioni semplici affrontando le ultime due: PER e TRA/FRA.

Buona lettura!

Prof. Anna

PER

 La preposizione per serve per indicare il mezzo attraverso cui si svolge un’azione. 

Introduce vari complementi, vediamoli insieme.

1- Moto per luogo

Indica il luogo attraverso il quale qualcuno o qualcosa si muove:

Siamo passati per Napoli ma non ci siamo fermati.

Ho girato per tutta la città.

2- Moto a luogo

Indica il luogo verso il quale qualcuno o qualcosa si dirige:

Stasera parto per Londra.

Il treno per Roma è in ritardo.

3- Stato in luogo

Indica il luogo in cui si trova una persona o una cosa o il luogo in cui avviene un’azione:

Luca legge un libro seduto per terra.

4- Mezzo

Indica una persona, un animale o una cosa attraverso cui si svolge l’azione espressa dal verbo:

Spediscimi il documento per posta.

5- Causa

Indica la causa per cui viene compiuta un’azione:

Il gatto miagolava per la fame.

Anna sta tremando per il freddo.

Vado a Milano per lavoro.

La preposizione per può introdurre anche una frase seguita dal verbo all’infinto:

È stato sgridato per essere arrivato in ritardo.

6- Fine-scopo

Indica il fine, lo scopo verso cui è diretta l’azione:

Molti lavorano solo per il guadagno.

Io e Paolo andiamo in discoteca per divertimento.

Per può introdurre anche una frase che indica lo scopo, seguita dal verbo all’infinito:

Andrò in montagna per sciare.

Vado in palestra per dimagrire.

7- Tempo

Indica la durata dell’azione.

Ho lavorato per tutto il giorno.

Andiamo al mare per le vacanze.

8- Termine

Indica l’elemento a cui si rivolge l’azione:

Questo regalo è per te.

Stasera Alex cucinerà per tutti.

9- Modo

Indica il modo in cui si svolge l’azione espressa dal verbo:

Ci siamo incontrati per caso.

L’ho detto per scherzo.

10- Colpa- pena

Esprime la colpa di cui qualcuno è accusato:

È stato condannato per omicidio.

11- Sotituzione

Indica la persona o l’oggetto che è stato sostituito con un altro:

Ho capito una cosa per un’altra.

Mi scambiano sempre per mia sorella.

12- La preposizione per si usa anche insieme al verbo stare nella costruzione stare + per + verbo all’infinito e indica l’imminenza dell’azione, ovvero qualcosa che succederà tra poco:

Il treno sta per partire.

Torniamo subito a casa, sta per piovere.

TRA-FRA

Indicano una posizione intermedia nello spazio e nel tempo.

Introduce i seguenti complementi:

1- Stato in luogo

In questo caso tra/fra indica una posizione intermedia nello spazio:

Tra queste due strade c’è un semaforo.

Vorrei una casa tra gli alberi.

2- Moto a luogo

Elena tornerà presto tra noi.

Venite fra noi!

3- Moto per luogo

Lavoro tra Roma e Berlino.

Sono passato tra la folla.

4- Distanza

Indica quanto dista un luogo da un altro:

Tra pochi metri saremo arrivati.

Fra 5 chilometri arriveremo in città.

5- Tempo

Fra un anno andrò all’università.

La cena sarà pronta tra dieci minuti.

Espressioni frequenti: tra poco; tra non molto; tra breve.

6- Relazione

C’è un bel rapporto fra noi due.

Pensavo tra me e me.

 

7- Partitivo

Indica l’insieme o il gruppo di cui fa parte l’elemento di cui si parla:

Marco è il più giovane tra i miei amici.

Fra tutti gli sport io preferisco il calcio.

8- La preposizione tra/fra si usa per esprimere approssimazione, cioè per esprimere qualcosa in maniera imprecisa:

Quell’uomo ha tra i trenta e i quaranta anni.

Mancano fra le due e le tre ore alla fine del viaggio.

ALTRI USI

1- Tra l’altro: è un’espressione che viene usata frequentemente nella lingua parlata e

significa: inoltre, oltre a ciò, per di più. Per esempio:

Dovresti studiare di più, tra l’altro tra poco ci sono gli esami. 

Seleziona la risposta corretta fra quelle disponibili. Se rispondi bene, vedrai lo sfondo diventare di colore verde.

  1. Scegli la frase senza errori.
    • Organizzi una festa in tuo compleanno?
    • Organizzi una festa per il tuo compleanno?
    • Organizzi una festa tra il tuo compleanno?
  2. Scegli la frase senza errori.
    • Domani vado per Roma per lavorare.
    • Domani vado in Roma di lavorare.
    • Domani vado a Roma per lavorare.
  3. Scegli la frase senza errori.
    • Sono felice quando sto tra i miei amici.
    • Sono felice quando sto a i miei amici.
    • Sono felice quando sto per i miei amici.
  4. Scegli la frase senza errori.
    • Il mio cane mi morde per dispetto.
    • Il mio cane mi morde da dispetto.
    • Il mio cane mi morde in dispetto.
  5. Scegli la frase senza errori.
    • Ti aspetto in un'ora alla fermata dell'autobus.
    • Ti aspetto di un'ora alla fermata dell'autobus.
    • Ti aspetto tra un'ora alla fermata dell'autobus.
  6. Scegli la frase senza errori.
    • Rimango per città per qualche giorno.
    • Rimango per città tra qualche giorno.
    • Rimango in città per qualche giorno.
  7. Scegli la frase senza errori.
    • Fra quanto tempo abiti qui?
    • Da quanto tempo abiti qui?
    • Per quanto tempo abiti qui?
  8. Scegli la frase senza errori.
    • Siamo in partenza dalle vacanza.
    • Siamo in partenza nelle vacanze.
    • Siamo in partenza per le vacanze.
  9. Scegli la frase senza errori.
    • Io e Clara stiamo a sposarci.
    • Io e Clara stiamo per sposarci.
    • Io e Clara stiamo di sposarci.
  10. Scegli la frase senza errori.
    • Passo per Bologna per venire a salutarti.
    • Passo in Bologna per venire per salutarti.
    • Passo per Bologna per venire per salutarti.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [41]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. la ringrazio molto per questa vostra buona idea di dare a coloro chi vogliono imparare la vostra bella lingua di farlo sul vostro blog chi e di resto, completo .

    Questo va a aiutarmi a migliorare il mio livello affinché sia forte .Purtroppo mi manca une persona con chi conversare.

    Potrebbe aiurtarmi per cortesia.

    cordiali saluti

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria Clara, per abituarsi ad ascoltare la lingua e a capirla ti consiglio di guardare film o la TV in italiano oppure ascoltare la radio, per quanto riguarda la conversazione la cosa migliore sarebbe ovviamente parlare con un madrelingua, se non hai amici italiani ti consiglio di uscire per avere più contatti possibile con la lingua e per poter parlare un po’ per esempio nei negozi o nei bar.
      Un saluto
      Prof. Anna

  2. Ciao Prof. Anna,
    Cosa significa la frase:
    “Pensavo tra me e me”?
    Sarebbe come stare messo
    solo ai suoi pensamenti?!
    Saluti
    Daniela

    • Zanichelli Avatar

      Cara Daniela, questa frase significa essere assorto nei propri pensieri, pensare senza comunicare agli altri quello che si sta pensando.
      Un saluto
      Prof. Anna

  3. Claudia scrive:

    Gentile Prof. Anna,

    Mi potrebbe dire se, per quanto riguarda l`uso della preposizione “a”, e` corretto usare sia la forma articolata che non, a seconda del caso? Tipo: “devi girare a destra”, ma “si trova alla sinistra del teatro”. Oppure dovrei usare in entrambi i casi la preposizione semplice? Grazie!
    Cordialmente,
    Claudia

    • Zanichelli Avatar

      Cara Claudua, certo che è corretto usare la preposizione articolata, anzi in certi casi è obbligatorio. Le frasi che mi proponi sono corrette, nella prima preposizione semplice e nella seconda articolata.
      A presto
      Prof. Anna

  4. Claudia scrive:

    Gentile Prof.Anna,
    La ringrazio per la Sua risposta. Intendevo usare entrambe (articolata e non)per dare indicazioni di luogo.
    Cordialmente,
    Claudia

  5. camila scrive:

    Gentile Prof. Anna, grazie per fare questo sito! è molto utile per noi stranieri!!:)

  6. Cara professoressa Anna,

    La ringrazio molto per cio che sta facendo per lo sviluppo della lingua Italiana.Infatti, non sapevo che c’era un sito che ci agevola nello studio dell’Italiano. D’ora in poi, ci saro ogni volta che avro un dubbio sulla grammatica.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Marin, benvenuta sul nostro blog! Se hai dei dubbi, non esitare a scrivemi.
      A presto
      Prof. Anna

  7. ciao grazie a voi per tutto quello che fate per noi il vostro sito autiamo molto grazie tante

  8. Gentile prof.Anna!

    Vorrei che mi spiegasse la differenza tra l’uso dei verbi essere e stare. Non capisco quando si deve usare ciascuno di questi verbi.

    Cordialmente,
    Marin,

    • Zanichelli Avatar

      Caro Marin, ti consiglio di leggere l’articolo su questo blog: “usi dei verbi stare e dare”, per trovarlo basta inserire il titolo dell’articolo nella finestra in basso a destra “search”, se poi hai ancora dei dubbi, non esiare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna

  9. Prof.Anna, perdoe-me mais ainda não consigo formular bem as frases em italiano; por isso adianto em português.
    Quero aproveitar para parabenizá-la pelo blog, maravilhoso, interessante e bem proveitoso.
    Um forte abraço
    Chiara

    • Zanichelli Avatar

      Cara Clara Antonia, benvenuta sul nostro blog!
      Un saluto
      Prof. Anna

  10. manuel scrive:

    gentile prof.anna!

    potrebbe dirmi tutti i complementi che introducono la preposizione “da”? ho provato a cercarlo come articolo su questo blog ma non me lo trova!

    a presto
    manuel

  11. Jeranne scrive:

    Pror.Anna.
    Trovo un bel sito e la sua spiegaziona é chiara.Sto studiando per tanto tempo la lingua Italiana, la trovo molto difficile ma piú bella lingua che conosco!
    Grazie,Jeranne

    • Zanichelli Avatar

      Cara Jeranne, benvenuta su Intercultura blog!
      Un saluto
      Prof. Anna

  12. miki scrive:

    Ha preso un euro per un biglietto.

    Per un biglietto che complemento è?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Miki, se ho capito bene il significato della frase “ho preso un euro per (comprare) un biglietto”, “per un biglietto” è un complemento di fine.
      A presto
      Prof. Anna

  13. Cara Prof.Anna
    Come se dice: grazie per voi o grazie a voi?
    Grazie
    Helena

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria Helena, si dice “grazie a voi”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  14. Cara Prof.Anna
    Come se dice: grazie per voi o grazie a voi?
    Grazie
    Helena
    Per favore: dove è la risposta che non riesco incontrarla.
    Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Maria Helena, ecco la risposta alle tue precedenti domande:
      Cara Maria Helena, se intendi “bacio” come verbo (io bacio) si dice “io bacio te” perché è transitivo, se intendi “bacio” come sostantivo possono esserci diverse costruzioni a seconda del verbo che usi “mando un bacio a te”, “questo bacio è per te”; si dice “grazie a te”; il significato di “sperare” e “desiderare” è comunque simile, entrambi i verbi esprimono una tensione verso qualcosa di cui si ha bisogno, “sperare” può indicare una preferenza verso qulacosa di più concreto, mentre “desiderare” può avere un valore più astratto; in ogni modo “sperare in” si usa se è seguito da un sostantivo o un pronome “spero in qualcosa di meglio”; mentre se “sperare” è seguito da un verbo all’infinito e c’è identità di soggetto si dirà “spero di”: “spero di guarire”, mentre se il soggetto è diverso “spero che”: “spero che tu guarisca presto”; dopo il verbo “desiderare” ci vuole il congiuntivo, ma non si dice “avere fatto un buon anno scolastico”, al massimo possiamo dire “desideriamo che a loro quest’anno scolastico sia andato bene”.
      Prof. Anna

  15. prof. Anna
    Grazie mille.
    Saluto
    Maria Helena

  16. Felicitazioni, apprendo molti cosi con il vostro blog.
    Grazie.
    Fabien

    • Zanichelli Avatar

      Caro Fabien, benvenuto su Intercultura blog!
      A presto
      Prof. Anna

  17. Anna scrive:

    Cara prof.Anna
    Mi può dire le preposizioni articolate con gli articoli determinativi plurali e singolari con: per tra fra?

    Grazie cordiali saluti

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anna, con queste preposizioni semplici non si formano le preposizioni articolate, ma preposizione e articolo rimangono separati, per esempio: per il; tra la; fra le, ecc.
      Un saluto
      Prof. Anna

  18. valentina scrive:

    Cara prof Anna,
    Mi sorge un dubbio: insegno italiano a stranieri e mi chiedono quando si usa “fra” e “dopo”. Ovviamente noi usiamo mai “fra” per indicare un’azione nel futuro, ma in alcuni casi si usa anche “dopo”, c’è una regola per questo?Grazie

    • Zanichelli Avatar

      Cara Valentina, usiamo “fra” quando indichiamo un’azione nel futuro partendo dal momento presente “fra un’ora vado al parco”, mentre usiamo “dopo” per indicare in maniera generica un tempo futuro “dopo vado al parco” (non sappiamo esattamente quando) oppure lo usiamo per un’azione con un altro riferimento temporale e non partendo dal momento presente “vengo da te alle tre, ma dopo un’ora devo andare via”, “sono arrivato a Roma lunedì e dopo qualche giorno sono partito per Palermo”.
      Un saluto
      Prof. Anna

  19. Test importante

  20. Ritengo che per evitare allitterazione l’uso corretto (ed elegante) suggerirebbe di preferire, ad esempio,: tra trento e trieste…va scelto “fra trento e trieste”; tra tremiti e sussurri…si dirà “fra tremiti e….

  21. Hassan scrive:

    Ciao prof . Anna
    Posso sapiere quale è la differenza tra questi due domande ?
    Il corso inizia tra 20 giorni .
    Il corso inizia fra un mese
    Credo che non sono uguale
    Geazie

    • Zanichelli Avatar

      Caro Hassan, le preposizioni “tra” e “fra” hanno lo stesso significato, ma “20 giorni” non ha lo stesso significato di “un mese”. Se sono domande è necessario il punto interrogativo.
      A presto
      Prof. Anna

  22. Salve Professsoressa

    a Lei ringrazio mille per la sua lezione.
    Adesso mi capisco un po’ le preposizioni.

    • Zanichelli Avatar

      Cara Anna, benvenuta su Intercultra blog! Se hai dubbi o domande, non esitare a scrivermi.
      A presto
      Prof. Anna

  23. Luca scrive:

    Prof.si dice si interessò alla cultura inglese,della cultura inglese o per la cultura inglese qual è quella giusta e perché?

    • Zanichelli Avatar

      Caro Luca, entrambe le costruzioni sono corrette, ma sono leggermente diverse dal punto di vista del significato: si usa la preposizione “a” quando il verbo “interessarsi” significa “appassionarsi”: “Luca si interessa ai problemi dell’ambiente”, “mi sono interessata a lui dal primo momento”; mentre si usa la preposizione “di” quando “interessarsi” significa “dedicare tempo e attenzione a un’attività”: “interessarsi di cinema, di sport ecc.”.
      A presto
      Prof. Anna

  24. Questi esercizi sono molto importante per il mio apprendimento. Grazie mille.